Secondo quanto riferito, Facebook considera la sospensione degli annunci politici

Facebook sta contemplando la sospensione di tutta la pubblicità politica sulla sua piattaforma di social media prima delle elezioni presidenziali statunitensi di questo autunno, secondo Bloomberg.

Il divieto di annunci politici è attualmente in fase di "discussione" e non è stato ancora finalizzato, secondo il rapporto, ma fonti hanno detto a Bloomberg che la mossa è in risposta alla diffusione di disinformazione e soppressione degli elettori sulla piattaforma.

Digital Trends non ha ricevuto immediatamente una risposta da Facebook riguardo al fatto che la società stia prendendo in considerazione o meno la sospensione degli annunci politici. Aggiorneremo questa storia quando ci risponderemo.

Facebook è stato oggetto di un enorme fuoco nelle ultime settimane a seguito delle critiche pubbliche - da parte degli utenti, dei suoi dipendenti e degli inserzionisti - alla sua disinformazione e alle sue politiche sui contenuti.

A giugno, un boicottaggio che è cresciuto fino a includere centinaia di società è stato organizzato da importanti gruppi per i diritti civili come il NAACP. Le aziende hanno promesso di non fare pubblicità con Facebook per il mese di luglio, fino a quando la piattaforma non ha preso provvedimenti contro l'incitamento all'odio e le molestie mirate.

Le campagne politiche spesso spendono ingenti somme su Facebook e sono state il mezzo preferito per diffondere informazioni elettorali per i funzionari governativi, indipendentemente dal fatto che tali informazioni siano effettivamente corrette o meno. Il presidente Donald Trump è stato storicamente il più grande spender di Facebook, sborsando $ 2,2 milioni in una sola settimana il mese scorso, ma è stato recentemente superato dal candidato presidenziale democratico Joe Biden, che ha speso $ 5 milioni nel corso di pochi giorni.

Facebook ha anche stabilito una politica per non verificare i fatti pubblicitari politici, che i critici hanno definito pericolosi.

Secondo il rapporto di Bloomberg venerdì, il potenziale blocco degli annunci politici non influenzerà la campagna "esci dal voto" della piattaforma.