Annuncio di cancro al seno riapprovato da Facebook dopo il blocco

facebook riapprovare la consapevolezza del cancro al seno che blocca il censore cancerfonden1Con la discussione sul ruolo dei social network nel censurare i contenuti degli utenti che violano le politiche del sito a un massimo storico, Facebook ha permesso a una campagna di sensibilizzazione sul cancro al seno dei cartoni animati di riapparire sul sito dopo averlo inizialmente rimosso.

Pochi giorni dopo che l'ente di beneficenza svedese contro il cancro Cancerfonden ha pubblicato un annuncio informativo intitolato "Conosci il tuo seno", che mostrava cerchi rosa dei cartoni animati per simboleggiare il seno, il social network ha rimosso il post. Cancerfonden ha proseguito con una lettera aperta a Facebook sul suo sito, sottolineando che l'annuncio non intendeva offendere nessuno.

"Siamo consapevoli che devi avere regole sui contenuti pubblicati sulla tua piattaforma", si legge nel post. "Ma devi anche capire che uno dei nostri compiti principali è diffondere informazioni importanti sul cancro, in questo caso il cancro al seno".

La fondazione ha quindi spiegato che dopo aver tentato di contattare Facebook per diversi giorni senza successo, ha sostituito l'immagine del seno a forma circolare dell'annuncio con una che presentava dei quadrati.

Il video del fumetto di Cancerfonden presenta figure di donne con seni a forma di cerchio intese ad aiutare le donne a identificare grumi sospetti, secondo American Bazaar. Dopo la rimozione del video, la direttrice delle comunicazioni di Cancerfonden Lena Biornstad ha dichiarato di trovare “incomprensibile e strano come si possano percepire le informazioni mediche come offensive. Queste sono informazioni che salvano vite. Questo ci impedisce di farlo. "

Una volta che la storia di Cancerfonden è stata ripresa dai media svedesi e la sua lettera aperta a Facebook ha fatto il suo giro su Internet, il social network ha chiesto scuse formali per aver bloccato l'annuncio dopo averlo inizialmente accettato.

"Siamo molto dispiaciuti. Il nostro team valuta milioni di immagini pubblicitarie ogni settimana e a volte vietiamo gli annunci in modo improprio ", si legge nella dichiarazione. “Questa immagine non viola la nostra politica. Ci scusiamo per l'errore e abbiamo informato l'inserzionista che accettiamo il suo annuncio. "

Un post secondario di Cancerfonden esprimeva gioia per il fatto che Facebook avesse fatto marcia indietro e adottato una nuova decisione.

"Ora abbiamo di nuovo l'opportunità di diffondere questa importante informazione a quante più persone possibile", si legge nel post.