Account Twitter di Katy Perry hackerato per twittare Taylor Swift

qualcuno ha hackerato katy perrys twitter per inviare tweet nsfw e gridare taylor swift perryGli 89 milioni di follower su Twitter di Katy Perry potrebbero essere rimasti un po 'perplessi per ciò che hanno visto quando si sono collegati al social network oggi.

Se i tweet pieni di volgarità inviati dall'account di Perry sono qualcosa su cui basarsi, sembra che l'account Twitter della pop star sia stato violato.

Un certo numero di post sgradevoli sono stati twittati dal profilo in pochi minuti. Alcuni contenevano solo un'emoji solitaria, mentre altri erano dichiarazioni oscene dirette a account casuali.

Perry, o chiunque gestisca il suo profilo estremamente popolare, ha subito individuato l'attività poco ortodossa e ha cancellato i tweet. Ma non prima che alcuni utenti di Twitter con gli occhi d'aquila siano riusciti a fare screenshot dei messaggi affinché tutti li rivissero.

Alcuni dei post condivisi dall'hacker indicano un metodo alla follia. Un particolare tweet che menzionava Taylor Swift, ad esempio, sembrava un ramoscello d'ulivo destinato ad appianare la frattura tra i presunti nemici. Il messaggio, che diceva "miss u baby @taylorswift", è stato il più piacevole del gruppo. Potrebbe essere che l'intero elaborato schema fosse solo il tentativo di un super fan di ripristinare un'amicizia perduta da tempo?

In effetti, uno dei primi tweet inviati durante la violazione potrebbe persino aver rivelato l'identità dell'hacker. Il post - che conteneva un altro riferimento a Swift sotto forma di un'opera teatrale sul testo del suo mega hit Shake it Off - ha  dichiarato "haha follow @ sw4ylol #hackersgonnahack". Lo stesso profilo Twitter @ sw4ylol aveva precedentemente twittato un'immagine di un avviso di rimozione ricevuto da Universal Music Group in merito a un tentativo fatto di caricare una canzone di Katy Perry su SoundCloud, riferisce TechCrunch.

Il fatto che l'account più seguito su Twitter sia caduto vittima di un hack è un altro esempio di quanto sia diventata comune la pratica sui social media. Account individuali appartenenti a celebrità, come Khloe Kardashian, Ashton Kutcher e Lady Gaga, sono stati tutti violati in passato. Anche il profilo Twitter del comando centrale degli Stati Uniti ha subito una violazione lo scorso anno, spingendo il presidente Obama a parlare della necessità di una maggiore sicurezza informatica.