Eat24 ha pubblicizzato su siti porno e ha toccato un mercato completamente nuovo

come pubblicizzare su siti porno una campagna pubblicitaria non convenzionale di servizi di consegna di cibo

Gli inserzionisti sono spesso esigenti su dove inserire i loro spot pubblicitari e contenuti, preoccupati di rovinare la loro reputazione apparendo per sostenere qualcosa di offensivo o audace. 

Ma il servizio di consegna di cibo Eat24 sta adottando una tattica pubblicitaria insolita: invece di evitare le piattaforme X-rated, la società le sta cercando e concentrando parte della sua campagna pubblicitaria su siti Web pornografici. “Siamo sempre alla ricerca di modi nuovi e unici per diffondere il messaggio del nostro marchio. Per quanto riguarda la pubblicità del marchio tradizionale, il porno è il più "diverso" che puoi ottenere. Con il traffico elevato e il basso costo, è stata una decisione facile andare avanti ", spiega Amir Eisentstein, responsabile dei social media dell'azienda. costo per impressione eat24

Eat24 è un'azienda giovane e non vuole spendere molti soldi in campagne pubblicitarie tradizionali. In un case study che hanno pubblicato intitolato "Come fare pubblicità su un sito Web porno" Eat24 ha approfondito il loro insolito modello pubblicitario. 

L'azienda ha capito che la pubblicità sui siti porno aveva un ROI eccellente. “Abbiamo deciso di esaminarlo seriamente e quello che abbiamo trovato sono state le tette. Molti di loro. Ma abbiamo anche trovato una miniera d'oro pubblicitaria. Abbiamo sempre pensato che molte persone adorino il porno, ma quando guardi i numeri, la prova è nella vasca idromassaggio piena di budino. Un enorme 30 percento di tutto il traffico web è dedicato a siti per adulti. Infatti, quando hai finito di leggere questa frase, circa 197.806 persone hanno guardato porno su Internet (incluso te. Vediamo quella scheda in incognito). " 

 Sebbene siti come YouPorn e XVideos abbiano classifiche di traffico molto elevate, fare pubblicità su di essi costa molto meno rispetto ad altri principali hub Internet come Google e Facebook. Questo perché i marchi tradizionali vogliono evitare di rimanere legati al porno - ed è per questo che la maggior parte delle persone vede annunci per altri siti porno mentre stanno facendo la loro navigazione cattiva. Eat24 ha deciso di invertire la linea di pensiero del non-toccare-il-porno-con-un-palo di 3 metri e iniziare a trasmettere il loro messaggio di cibo gustoso consegnato alla tua porta su siti in cui le persone vanno per assecondare i loro impulsi - che è probabilmente il motivo per cui hanno chiamato in modo esilarante la loro strategia "Me so Hongry". 

Eat24 ha deciso di giocare con la natura XXX del porno inventando annunci con allusioni e, sebbene uno dei loro annunci iniziali con una scimmia sia stato rifiutato, gli altri non lo erano. Hanno scoperto che gli annunci pubblicati accanto ai video venivano cliccati cinque volte più frequentemente rispetto agli altri loro annunci. 

Le altre loro scoperte furono in gran parte positive; gli annunci pornografici hanno ricevuto tre volte la quantità di impressioni degli annunci che hanno inserito su Google, Twitter e Facebook combinati. Ancora più importante, la campagna pubblicitaria dell'azienda ha portato a un aumento sostanziale degli ordini di cibo: le persone che guardavano il porno non solo facevano clic sui loro annunci, facevano clic su di essi e poi decisero di acquistare la pizza. E il 90 percento delle persone che hanno visitato il sito Eat24 da un video di sesso erano nuovi clienti, quindi Eat24 è riuscito effettivamente a corteggiare una nuova folla di fan delle consegne amanti del porno. Anche meglio? Il tasso di fidelizzazione per questi clienti era quattro volte superiore a quello dei clienti che hanno trovato Eat24 dagli annunci di Facebook. 

Quindi, tutto sommato, la campagna è stata un enorme successo per Eat24. Ovviamente, potrebbe non funzionare per tutti i marchi, ma è facile sospettare che ci sia un intero stuolo di prodotti che trarrebbero enormi benefici dall'entrare (ha) nel vasto e ribollente pubblico di Internet porno. E il demografico non è stato timido. “Siamo rimasti sorpresi di ricevere una risposta. Non pensavamo che qualcuno sarebbe stato disposto ad ammettere di aver visto i nostri annunci o dove li ha visti. Ancora più sorprendente è che tutto il feedback che abbiamo ottenuto finora sia stato straordinariamente positivo ", afferma Eisentstein. 

Eat24 ha appreso che la pubblicità sui siti porno ha funzionato e ha anche avuto uno sguardo interessante su alcune delle abitudini dei suoi clienti. Ad esempio, le persone a Chicago preferiscono ordinare cheeseburger dopo aver guardato video espliciti, mentre i Seattlites amano il Pad Thai. Le persone a New York City erano più propense a fare clic durante l'ora di pranzo, suggerendo un motivo inquietante per cui il tuo capo insiste a mangiare il suo pranzo con la porta chiusa.