Il nuovo social network Gab.ai promette libertà di espressione

gab ai promette la libertà di parola gabfixSe il Primo Emendamento fa per te, c'è un nuovo spazio su Internet solo per te. Gab.ai, lanciato solo meno di un mese fa, ha attirato l'attenzione di migliaia di utenti di destra, con 12.000 registrati e 42.000 in lista d'attesa per il sito, che promette la quasi totale libertà di parola ai suoi utenti.

Fondato da Andrew Torba, un aperto sostenitore di Trump, il sito segue le tendenze delle recenti battaglie di Facebook e Twitter con la censura degli utenti, tra cui forse in particolare l'esilio da Twitter del controverso personaggio conservatore di Internet Milo Yiannopoulos per la sua campagna di molestie contro l'attore Leslie Jones.

Torba vede l'alternativa a siti come Twitter e Facebook, e sebbene abbia una lunga, lunga strada da percorrere, Gab.ai ha raccolto "più di 2,7 milioni di visualizzazioni di pagina su 240.000 post, con persone che trascorrono in media 12 minuti sul sito ciascuna volta che accedono ", secondo Buzzfeed News.

Il sito ha le funzionalità di base per seguire altri utenti e, come Reddit, presenta un sistema di voti positivi e negativi sui post che appaiono nel loro feed. I post più votati vengono visualizzati in una scheda popolare o di tendenza.

Le convinzioni dei creatori riguardo al Primo Emendamento non sono nascoste in una sezione delle politiche sulla privacy o sul sito. Piuttosto, la home page ostenta una citazione del romanziere e saggista indiano britannico Salman Rushdie:

“Cos'è la libertà di espressione? Senza la libertà di offendere, cessa di esistere. "

Sebbene la popolarità iniziale del sito sia impressionante, il potenziale è molto probabilmente di breve durata, seguendo il ciclo di vita dei social network come Ello o Preach, che è svanito nel tempo.

Torba ha espresso a BuzzFeed News la sua frustrazione per i social network attuali come Facebook e Twitter e la loro capacità di determinare il contenuto giusto da sbagliato e moderato per i propri utenti. Questo, ha detto, è stato un fattore importante dietro la creazione di Gab.

"Cosa rende il grande monopolio sociale di sinistra qualificato per dirci cosa sono 'notizie' e cosa è 'trend' e per definire cosa significa 'molestie'?" Egli ha detto. "Non mi sembrava giusto e volevo cambiarlo e dare alle persone qualcosa che fosse giusto e giusto."

Sebbene ci siano alcuni limiti alla libertà di parola sul sito - minacce di violenza, pornografia illegale o rilascio di informazioni personali senza consenso - Gab mira a dare agli utenti l'onere di gestire le molestie.

Attraverso il filtraggio delle parole chiave, il silenziamento degli utenti e la possibilità di vedere solo i contenuti degli utenti verificati (il processo prevede la presentazione di una forma valida di ID), Gab si rimuove dal ruolo di moderatore, che oggi vede come il problema sui social media.

Mentre il sito sembra una chat room conservatrice, come ha osservato Buzzfeed News, Torba ha insistito sul fatto che Gab è pensato per persone di molte ideologie.

"Gab non è per nessun particolare gruppo di persone, tendenze politiche, razza, convinzioni o altro", ha detto a Buzzfeed. "Chiunque può esprimersi su Gab."