Facebook lancerà Athena, un ISP satellitare

SpaceX GeoTel

Stanchi del monopolio che la maggior parte dei provider di servizi Internet (ISP) ha sulle proprie comunità? Che ne dici invece di un diverso tipo di gigante delle telecomunicazioni?

Nelle e-mail della FCC divulgate pubblicamente e in una conferma a Wired, Facebook ha rivelato che sta cercando di lanciare un satellite sviluppato internamente chiamato Athena per offrire un servizio a banda larga alle aree "non servite e sottoservite". Il lancio del satellite in orbita terrestre bassa è previsto per l'inizio del prossimo anno e dovrebbe prima avere una missione di "durata limitata". Sembra probabile che Facebook potrebbe quindi lanciare di nuovo Athena per un periodo di tempo più lungo se la sua prova iniziale si rivelasse efficace.

"Sebbene non abbiamo nulla da condividere su progetti specifici in questo momento, riteniamo che la tecnologia satellitare sarà un importante fattore abilitante della prossima generazione di infrastrutture a banda larga, rendendo possibile portare la connettività a banda larga nelle regioni rurali dove la connettività Internet è carente o inesistente ", Ha detto un portavoce di Facebook su Athena.

IEEE Spectrum ha ipotizzato già nel maggio di quest'anno che Facebook stesse lavorando a un progetto Internet via satellite, citando e-mail con la FCC - ed è tutt'altro che unico. Sia SpaceX che OneWeb mirano a trasmettere Internet via satellite alle comunità svantaggiate; SpaceX ha lanciato i primi due di una grande flotta pianificata di satelliti Starlink per questo scopo a febbraio e ha ricevuto l'approvazione della FCC per il piano a marzo.

Per il momento, il progetto di Facebook non è neanche lontanamente ambizioso. Questo primo satellite sembra più una prova che altro, poiché Internet dall'orbita terrestre bassa richiederebbe uno stuolo di satelliti (a la Starlink) per una copertura reale.

Detto questo, è ancora interessante vedere cosa pianifica Facebook, soprattutto considerando che i suoi precedenti tentativi di questo tipo di servizi non hanno funzionato bene. All'inizio di quest'anno, la società ha deciso di abbandonare gli sforzi per costruire il proprio drone Internet dopo quattro anni di sviluppo. Vedremo come se la cava bene questo ultimo progetto.