Twitter rivela la sua prima elezione 2016 Emoji

elettorale google tendenze mappa 2016 elezioni sondaggi problemi votazione urne registrazione elezioni elettorale affluenza alle urne sipario feScukrov / 123RF Poiché gli emoji di Twitter sono diventati onnipresenti, era solo una questione di tempo prima che il servizio ci offrisse un'emoticon ufficiale di collegamento elettorale. Per fortuna, Twitter ha appena rivelato il suo primo simbolo del genere, giorni prima dell'inizio della corsa presidenziale 2016, che inizierà ufficialmente il 1 ° febbraio con i caucus dell'Iowa.

L'emoji, descritto come una versione digitale dell'iconico adesivo "Ho votato", è diventato disponibile oggi a mezzogiorno ET. Presenta un segno di spunta rosso in una casella blu e, come le precedenti emoji di Twitter, e può essere attivato utilizzando un hashtag, in questo caso #iVoted o #iCaucased.

Inserito nelle emoji Twitter"Volevamo dare alle persone la stessa divertente opportunità di indossare il badge sulla loro pagina per dire: 'Sono stato coinvolto oggi ... Ho partecipato al processo'", ha detto a Mashable Adam Sharp, capo delle notizie, del governo e delle elezioni di Twitter.

Sharp afferma che nei dieci anni di storia dell'azienda si è evoluto in un "punto fermo della politica americana". Secondo quanto riferito, Twitter si sta rivolgendo alle campagne presidenziali e ai segretari di stato per promuovere la nuova emoji. L'emoji #iVoted rimarrà attivo durante le primarie e le elezioni generali del 2016, con altri emoji politici che verranno rivelati in un secondo momento.

Forse vedremo anche emoji più incentrati sui candidati, come quelli recentemente introdotti dall'app Moji Keyboard per iOS. In passato, Twitter ha introdotto emoji in concomitanza con eventi dentro e fuori dalla piattaforma, tra cui il vertice sui cambiamenti climatici COP21 dello scorso anno, una sessione di domande e risposte sul cast di Star Wars ed eventi sportivi come la Coppa del mondo di rugby 2015.

Sharp insiste che non vedremo emoji aggiuntivi durante le primarie, il che significa che alcuni dei candidati attuali non avranno le proprie icone personali. In futuro, tuttavia, potremmo essere trattati con emoji unici per i partecipanti alle elezioni generali.