LinkedIn per avviare il pulsante "Applica ora"

applica oraIeri, GigaOm ha riferito che LinkedIn lancerà presto uno strumento che consentirà agli utenti di candidarsi per gli annunci di lavoro all'interno del sito. Lo strumento "Candidati con LinkedIn" apparirà sui profili dei datori di lavoro e consentirà a chi cerca lavoro di utilizzare i propri profili LinkedIn e curriculum come candidature.

LinkedIn è stato un innovatore nella professionalizzazione del mercato dei social media, un mercato estremamente redditizio. Il sito domina da solo questo spazio e, sebbene una varietà di siti di networking ti semplifichi la ricerca digitale e l'ottenimento di lavoro, LinkedIn rimane la migliore opzione a tutto tondo. Il sito ha esplorato modi per semplificare i suoi servizi e l'unico passaggio rimanente è consentire agli utenti di candidarsi direttamente ai lavori elencati.

La funzione sarebbe estremamente popolare per gli utenti: la monotonia e la noiosità dell'invio di curriculum via e-mail dopo il curriculum sarebbe molto più semplice ei datori di lavoro avrebbero la possibilità di includere domande con casella di controllo per i candidati (trasferimento, lettera di accompagnamento, ecc.). Considerando che il sito ha recentemente raggiunto 100 milioni di membri, la sezione lavori di Craigslist potrebbe subire un grave colpo.

Ovviamente questo non è esattamente innovativo. Monster e CareerBuilder hanno entrambi un'opzione "Applica ora": quello che non hanno è la reputazione che LinkedIn ha costruito, o il numero di utenti puri (Monster ottiene circa 60 milioni di visitatori in cerca di lavoro al mese; CareerBuilder riceve 22 milioni di visitatori unici a mese). Né hanno i social network come LinkedIn, né sono stati in grado di lanciare funzionalità che competono con LinkedIn.

La possibilità di candidarsi direttamente all'interno del sito avrebbe un effetto sulle risorse umane e sui reparti di reclutamento delle aziende? È sempre possibile che quando arriva una scorciatoia digitale, qualcuno possa perdere alcune responsabilità. Ma questa estensione potrebbe semplicemente significare che la quantità di persone che si candidano a lavori specifici salirà alle stelle, dando alle persone in queste posizioni più lavoro da risolvere. D'altra parte, ci sono molti ottimi candidati su LinkedIn, ma ognuno di loro non può essere un gioiello. L'idea di una pila aggiuntiva di applicazioni può persino allontanare alcune aziende dalla seccatura, specialmente se stanno ottenendo grandi quantità di denaro come sta utilizzando il sito esclusivamente per pubblicizzare posizioni aperte.

Presto scopriremo quanto funziona bene la funzionalità e quanto le aziende sono entusiaste di adottarla. Secondo il rapporto di insider, il sito sta ancora esplorando le aziende che lanceranno inizialmente il plug-in, che si spera verrà implementato entro la fine del mese.