WhatsApp affronta la disinformazione con limiti in avanti più severi

WhatsApp sta imponendo un nuovo limite in avanti per arginare la marea di disinformazione del coronavirus sulla sua piattaforma. L'app di messaggistica di proprietà di Facebook, che ospita oltre 2 miliardi di utenti in tutto il mondo, ha dichiarato a partire da martedì 7 aprile che un messaggio che è stato già condiviso cinque volte o più potrà essere inoltrato solo a una persona o gruppo alla volta .

In precedenza, gli utenti avevano la possibilità di inoltrare qualsiasi messaggio a cinque chat alla volta, una restrizione che WhatsApp afferma portava a una diminuzione del 25% degli inoltri di messaggi a livello globale. Con questo nuovo aggiornamento, una volta raggiunta quella soglia, entrerà in vigore una regola aggiuntiva che ti impedirà di inoltrare quel messaggio a più di un contatto o gruppo.

“Nelle ultime settimane, le persone hanno anche utilizzato WhatsApp per organizzare momenti pubblici di supporto per gli operatori sanitari in prima linea. Tuttavia, abbiamo assistito a un aumento significativo della quantità di inoltro che gli utenti ci hanno detto possono sembrare opprimenti e possono contribuire alla diffusione di informazioni errate. Crediamo sia importante rallentare la diffusione di questi messaggi per mantenere WhatsApp un luogo di conversazione personale ", ha scritto WhatsApp in un post sul blog.

Oltre a questo nuovo limite di inoltro, WhatsApp sta testando un modo per gli utenti di cercare i messaggi inoltrati di frequente su Google toccando una piccola lente di ingrandimento accanto a loro. La funzione consentirà agli utenti di setacciare il Web e richiamare immediatamente i risultati Web corrispondenti per verificare le informazioni. Al momento, è disponibile solo sulla versione beta del client Android dell'app di messaggistica.

Ha anche collaborato con l'Organizzazione mondiale della sanità per lanciare una linea di assistenza per il coronavirus e si è impegnata a donare un milione di dollari all'International Fact-Checking Network (IFCN) del Poynter Institute.

Il nuovo limite probabilmente ostacolerà in una certa misura la diffusione di forward virali. Tuttavia, rimangono ancora molte scappatoie che gli attori malintenzionati possono sfruttare. In passato, sono state trovate persone che usano in modo improprio la funzione di elenco di trasmissione di WhatsApp, che consente di inviare un messaggio a un massimo di 256 contatti, per spingere la propaganda.

Inoltre, i gruppi politici sono noti per spacciare informazioni sbagliate configurando account WhatsApp su più dispositivi e costruendo una catena di gruppi su larga scala. Tuttavia, vale la pena notare che WhatsApp ha un controllo automatico in atto che blocca tali mittenti di massa e, come da white paper pubblicato, vieta 2 milioni di account ogni mese.