Come le persone usano i social network per barare nelle relazioni

coppia di scattare una foto

Le chat segrete e la pianificazione di appuntamenti vengono comunemente fatte dietro le spalle di altri significativi tramite i social network. E poiché le persone diventano sempre più esperte di tecnologia, i truffatori stanno trovando modi più astuti di utilizzare queste piattaforme per atti illeciti di infedeltà. 

Su 2.400 adulti americani che hanno ammesso di averne tradito almeno uno lo scorso anno, uno studio recente ha rilevato che un terzo di questi adulti ha creato un social media o un account di posta elettronica di cui il loro partner non sapeva esistesse. E il social network più comune che verrebbe utilizzato per creare un falso profilo di social media, con quasi il 67% degli imbroglioni che ne ha uno, è Facebook.

Lo studio suggerisce che il motivo principale per cui i truffatori creano questi account segreti è elencare i loro stati di relazione come "single". Perché non nascondere semplicemente il tuo stato sentimentale? Bene, ben l'80% delle persone che tendono a pubblicare dettagli intimi sulle loro relazioni noteranno il loro stato di relazione, secondo uno studio di Abine, Inc., i creatori di DoNotTrackMe. In altri casi invieranno foto cattive attraverso i social media.

Internet lascia una traccia "cartacea" per la maggior parte delle comunicazioni online, che a quanto pare ha convinto molte coppie che dovrebbero condividere le loro attività online tra loro. Ben un terzo degli utenti di Facebook, che hanno partecipato allo studio Abine, ha affermato di aver condiviso i propri nomi utente e password con la propria dolce metà. E il 40% delle persone ha confessato di aver guardato i messaggi privati ​​e le e-mail del proprio partner.

Potresti pensare che sia folle condividere i tuoi social media privati ​​e account di posta elettronica con la persona con cui stai uscendo o con cui sei sposato, ma un valore fondamentale in una relazione è la fiducia. E su Internet, fiducia significa che se la tua dolce metà si rifiuta di darti il ​​nome utente e la password, potrebbe avere qualcosa da nascondere.

Ovviamente, se condividi le informazioni del tuo profilo Facebook con il tuo partner, puoi facilmente indurlo a pensare che sei fedele - mentre in realtà, hai creato un profilo online secondario che gli stai tenendo segreto o sua. 

Ma se mantieni alte le tue buffonate adultere online e vieni scoperto, sappi solo che la conseguente rottura si svolgerà anche sul social network. Facebook è diventato il facilitatore ufficiale dello stato della relazione di una coppia: il 63% degli utenti dei social network rimuoverà gli amici o bloccherà gli ex e metà dei partecipanti allo studio ha ammesso che toglieranno i tag alle foto condivise con i loro ex.