100.000 utenti di Instagram si sono innamorati di una truffa: come evitarla

100000 utenti di Instagram sono caduti come una truffa

Recentemente oltre 100.000 utenti di Instagram sono stati vittime di una truffa, cedendo le proprie password e cedendo accidentalmente il controllo dei propri account a una botnet svedese chiamata Instlike. 

Instlike ha ingannato le persone perché sembrava legittimo. Philip Cristofar, un direttore digitale di Volontaire, ha documentato la sua esperienza con l'app complicata, notando che l'ha scaricata perché aveva un sacco di recensioni positive dall'aspetto reale. Ha scoperto che il motivo per cui ha ricevuto così tante recensioni positive è che l'app ti dà 100 monete gratuite se la valuti nell'App Store. Ciò equivale solo a $ 1, quindi apparentemente molti utenti hanno un tasso molto basso per essere shills. 

Ma nonostante le recensioni positive, Instlike non è all'altezza. Ti iscrivi e dovrebbe fornire "Mi piace" alle tue foto di Instagram - qualcosa per cui le persone sono disposte a pagare, come abbiamo scoperto quando abbiamo documentato il mercato dei falsi Mi piace su Instagram. Ma non solo ti piace: all'app piacciono anche le fotografie di altri dal tuo account.

Ora, questa rete di simpatia automatizzata non è nefasta in sé e per sé, anche se suggerisce che le persone si preoccupano più delle manifestazioni esteriori di affermazione sociale che del sentimento dietro di loro, che è sia triste che totalmente credibile. Le persone sono disposte a rinunciare al controllo del proprio account per consentire a un bot di mettere Mi piace in modo casuale alle foto di altri in cambio di altri Mi piace automatizzati. Sarei un po 'preoccupato che il bot apprezzasse le cose che ho trovato terribili, ma suppongo che gli utenti di Instlike non condividano questa preoccupazione, o il loro desiderio di un surplus di Mi piace sulle proprie foto supera le foto forse sgradevoli che stanno approvando. Ma anche se trovo questa linea di pensiero difficile da capire, non è questa la truffa. 

Ecco dove Instlike diventa più pescoso di una libbra di aringhe in salamoia: non usa l'API di Instagram per tutto questo, quindi chiede agli utenti il ​​loro nome utente e password e in realtà accede ai loro account da remoto. E Instlike condivide la sanguinosa politica di un cartello della droga: non puoi andartene. Anche se ti sbarazzi dell'app, gli utenti hanno riferito che finiscono comunque per apprezzare le foto di estranei. Una volta Instliker, sempre un Instliker. 

La buona notizia è che se non hai scaricato Instlike, non è più disponibile. È stato recentemente rimosso dall'App Store e dal Google Play Store, quindi se non sei già caduto vittima, dovresti essere in chiaro. Ma tieni d'occhio tutto ciò che è stato sviluppato da Anton Lobovkin, che era dietro a questo bot. 

Ma che dire di evitare app come Instlike? Se stai per scaricare un'app che ti consente di ottenere Mi piace casuali da altri in cambio di Mi piace casuali da te, stai percorrendo un sentiero oscuro. Ma qualunque sia il tipo di app stupida che stai scaricando, NON DARE MAI LA TUA PASSWORD. Le app legittime non hanno bisogno di conoscere la tua password. Puoi persino trasformare questo suggerimento in un acronimo: NGYP. Non accattivante come YOLO ma decisamente efficace nell'evitare le truffe.