Facebook vuole aiutarti a trovare un mentore con la sua ultima funzionalità per i gruppi

Facebook

Facebook non si accontenta solo di trovare conoscenti perduti da tempo, un nuovo lavoro o persino un appuntamento: la rete dei social media ora aiuterà gli utenti a trovare mentori. Giovedì 9 agosto, Facebook ha lanciato Mentorship, un programma all'interno di Gruppi che aiuta gli utenti a trovare un mentore per lo sviluppo professionale o personale o per la genitorialità.

Annunciato lo scorso anno, Mentorship accoppia due membri del gruppo per un supporto individuale. La funzione non è aperta a tutti i gruppi, ma i gruppi all'interno delle categorie di brevetti, sviluppo professionale e sviluppo personale possono qualificarsi. Tuttavia, l'aggiunta della funzione spetta all'amministratore del gruppo. Gli amministratori di gruppo devono prima creare il programma, utilizzando uno dei modelli forniti con la nuova funzionalità. I programmi modello consentono agli amministratori di selezionare un tipo di programma, inclusi avanzamento di carriera, sviluppo delle competenze e incoraggiamento.

Una volta creato un programma di mentoring, gli utenti all'interno di quel gruppo possono registrarsi e annotare se vogliono essere mentori o se vogliono fare da mentore a qualcun altro. L'amministratore del gruppo è responsabile della creazione delle coppie di mentori.

Su Facebook, i due possono comunicare all'interno di una pagina del programma di mentoring o all'interno di Messenger. Facebook afferma di aver incluso guide all'interno di ogni tipo di programma, incluso l'incoraggiamento alla coppia a controllarsi almeno una volta alla settimana. Il programma elenca una serie di passaggi e mostra i progressi all'interno di quel processo. La pagina Mentorship include anche alcuni dettagli sull'altro utente che partecipa.

Facebook afferma di aver creato la funzione considerando la privacy e la sicurezza. La comunicazione del tutoraggio non è pubblicamente disponibile o visibile all'amministratore del gruppo, solo i due nel programma di tutoraggio. Il programma inoltre non è disponibile per gli utenti sotto i 18 anni e offre gli stessi strumenti di segnalazione e blocco che gli utenti hanno sui post.

"Il nostro obiettivo è creare strumenti che aiutino le persone a ottenere il supporto di cui hanno bisogno", ha scritto in un post sul blog Gabriel Cohen di Facebook, il product manager per la nuova funzionalità. "Ci auguriamo che il tutoraggio renda più facile per le persone costruire relazioni che le aiutino a raggiungere i loro obiettivi".

Facebook afferma che i test del programma hanno aiutato i primi utenti a trovare supporto, incluso un utente che ha trasformato un hobby in un business e un gruppo genitoriale per madri LGBTQIA.