Facebook che lancia sfondi Staus colorati per Android

Facebook colorato stato 630 su Android PDPics Facebook potrebbe essere impegnato a prepararsi per un futuro incentrato sui video, ma vuole anche che tu ricorra all'uso del testo tradizionale per esprimerti.

In tal senso, l'azienda sta lanciando una nuova funzione di personalizzazione che ti consente di modificare il colore di sfondo che appare dietro il tuo stato. La funzione, che è stata individuata per la prima volta da TechCrunch e successivamente resa ufficiale da Facebook, ti ​​offre diversi colori tra cui scegliere.

Invece dello sfondo bianco predefinito a cui gli utenti sono abituati, avrai l'opzione di rosso, viola, giallo, arancione e variazioni di blu, tra gli altri. Alcuni hanno persino una sfumatura di colore che sembra decisamente più fresca rispetto alle altre opzioni piatte.

Facebook sta distribuendo sfondi di stato colorati nelle prossime settimane esclusivamente agli utenti Andorid. Saranno visualizzabili su iOS, Android e sul Web.

All'inizio di quest'anno, rumori interni al social network hanno rivelato che la condivisione di post personali su Facebook è diminuita del 21% su base annua dalla metà del 2015. Al loro posto, gli utenti pubblicavano sempre più link a contenuti esterni.

Persino Facebook sembrava aver perso la speranza nell'umile stato del testo. Invece, era impegnato a incoraggiare gli utenti ad adottare il suo nuovo servizio di video in diretta e a dare la priorità al formato nel suo feed di notizie. A novembre, Chris Cox, chief product officer di Facebook, ha previsto che entro il 2021 i video genereranno il 70% del traffico sulla piattaforma.

Il lancio di un aggiornamento altrimenti piccolo come lo sfondo di stato colorato rivela che Facebook non ha ancora rinunciato al testo. E, chissà, forse se gli utenti Android adottano la nuova funzionalità, ciò porterà a più strumenti di personalizzazione visiva nella funzionalità. Visto che testo giocoso e strumenti di disegno sono già disponibili su Facebook Live e sulla fotocamera nativa di Messenger, Facebook potrebbe fare molto di più per convincere i suoi utenti a condividere nuovamente i messaggi personali sulla sua piattaforma di punta.