La maggior parte degli utenti Google non utilizza Google Plus secondo uno studio

Google potrebbe essere in procinto di accettare la versione di pinterest 1429930365 più streamNon utilizzi ancora Google Plus? Non sentirti male, perché a quanto pare non lo sono molte persone. Come social network, non è una sorpresa che Google Plus (stilizzato come Google+) non sia decollato per eguagliare i livelli di Facebook, da quando è stato pubblicato quasi quattro anni fa. Ma un nuovo studio sostiene con forza l'interesse ancora più debole per Google Plus, nonostante sia legato a quello che è il nome più grande su Internet. I numeri di Google affermano che circa 300 milioni di utenti sono attivi sul flusso di social networking di Google Plus, ma un'analisi indipendente racconta una storia diversa.

Uno studio di metà aprile condotto da Stone Temple Consulting, un'agenzia di marketing digitale, conclude che meno dell'1% dei 2,2 miliardi di utenti di Google è attivo su Google Plus. Condotto da Eric Enge, CEO di Stone Temple, lo studio ha esaminato circa 500.000 profili Google Plus scelti a caso.

Quando Enge estrapola questo numero attraverso i 2,2 miliardi di utenti di Google. Arriva a soli 111 milioni di utenti con "profili attivi", ovvero circa lo 0,5% di tutti gli utenti di Google. I risultati diventano ancora più interessanti quando guarda i numeri ulteriormente: di quei 111 milioni di utenti, solo 6,7 milioni hanno almeno 50 post in assoluto mentre solo 3,5 milioni hanno almeno 50 post negli ultimi 30 giorni dello studio.

Enge ha stabilito che circa il 90% delle persone con un profilo Google Plus non ha mai pubblicato un post pubblico. Ciò è previsto, tuttavia, dato che le persone creano automaticamente un profilo Google Plus quando si iscrivono a Google e l'universo di Google Plus comprende più del semplice flusso di social network.

A causa di questa piccola percentuale di utenti, le voci sulla chiusura di Google Plus circolano almeno dal 2014. Con l'annuncio di Google a marzo che Google Plus sarebbe stato visto come parti singole anziché come una singola unità, la speculazione del sito di social networking lo scioglimento si è intensificato. Se accurato, lo studio di Stone Temple fornisce una prova statistica di una grande ragione per cui Google potrebbe voler ottenere supporto dal suo sito di social networking e dividerlo in parti distinte come streaming, comunicazioni e foto.

Google non ha dichiarato ufficialmente che Google Plus verrà abbandonato. Tuttavia, sta sempre più guardando il servizio non come un sito di social networking che compete con Twitter e Facebook, ma più come un portale di supporto a prodotti come Hangout e Photo in cui Google crede di più. Tuttavia, Google non è mai stato timido nel staccare la spina dai prodotti.