L'app selfie di Justin Bieber Shots of Me è stata lanciata, non è necessaria

L'app di Justin Bieber mi ha lanciato dei colpi terribili

Il giorno è finalmente arrivato e l'app Justin Bieber è qui. È vero, ora anche tu puoi scaricare Shots of Me, l'app per tutti i selfie di cui Bieber funge da investitore principale. Non c'è molto nell'app: nessun filtro, nessuna meccanica di gioco, nessun sistema di ricompensa. È solo un feed di selfie, con i semplici accessori di messaggistica privata e hashtag.

Il mio istinto mi dice di fare a pezzi questa cosa, completa di una critica feroce al pozzo generazionale del narcisismo in cui continuiamo a cadere. Facebook, Twitter, Instagram: almeno queste app fanno finta di niente. Possiamo fingere di non essere completamente ossessionati da noi stessi; ma con il nuovo, contorto e stranamente crescente gruppo di app per soli selfie, stiamo solo gettando la spugna.

Questo è l'unico selfie che potrei portarmi a fare con Shots of Me. Questo è l'unico selfie che potrei portarmi a fare con Shots of Me. #whyamidoingquesto

E, naturalmente, Shots of Me è allo stesso tempo contaminato e sostenuto da Bieber, che è uno schifoso paria sociale per alcuni e un artista amato e di talento per altri. (E gli piace fare questa faccia nei suoi selfie. Molto.)

Davvero, se non fosse stato un "investitore principale", Shots of Me sarebbe svanito con la stessa rapidità con cui siamo stati affascinati da Selfie.im per una settimana. (Già dimenticato? Va bene, torna al tuo Instagramming.)

Ma non puoi scartare il fattore Bieber e non puoi giudicare un'app dai suoi screenshot: nell'interesse di Internet, eccoci qui. 

L'app Shots of Me è composta da scatti di te e delle persone che segui. Effettui il login, crei il tuo account o usi il tuo login Twitter, e ti viene chiesto di scorrere il feed dei volti (che, quando ho scaricato e fatto un po 'di navigazione, erano principalmente del suo creatore, John Shahidi), e di aggiungere il tuo . Hai una casella di posta in cui le persone possono inviarti messaggi e un'icona a forma di freccia fa apparire un banner che contiene notizie (nuovi amici, Mi piace, ecc.), Un collegamento al tuo profilo, una funzione per trovare amici e le tue impostazioni. 

L'apertura della fotocamera utilizza automaticamente la fotocamera anteriore, quindi sei pronto per i selfie. Quando si scatta e si carica un selfie, è davvero senza fronzoli: nessun filtro, nessun ritaglio, nessuna rotazione. 

Questo è tutto. 

In realtà, l'unico problema significativo con questa app è che è completamente ridondante. Se vuoi usare un'app che ama i selfie per baldoria Hot o Not-esque, c'è Tinder. Se vuoi vedere autoritratti ritoccati, belli (anche se ingannevoli), c'è Instagram. Se vuoi condividere strani selfie disegnati digitalmente che scompaiono, c'è Snapchat o anche la nuova app Selfie.im. Tutti questi hanno una  cosa , un gancio che li rende unici. Cosa ha Shots of Me? 

Bieber. Shots of Me ha Bieber, che, a detta di tutti, è un adolescente egoista, irrispettoso e da bordello che ha già fatto troppi soldi (e ha speso una quantità ridicola per questi tipi di pantaloni). Questo è il suo gancio. Shots of Me sembra il peggior culmine della Selfie Culture (che è diventata una cosa reale nonostante i miei numerosi tentativi di ucciderlo e ucciderlo velocemente): è attaccato a una star giovane e petulante, e il suo unico obiettivo è il tuo viso. Non puoi incolpare nessuno che sviluppa questo tipo di app: dai alle persone quello che vogliono! 

Solo forse non dovremmo dare alle persone ciò che vogliono perché le persone sanno già cosa vogliono e hanno trovato modi migliori per ottenere ciò che vogliono. Siamo già così impantanati nelle cose che un'altra app, una che non aggiunge nulla di interessante o nuovo alla conversazione (oltre a Bieber!), Non è necessaria. 

E non per arpare nel complesso "siamo una generazione di narcisisti!" cosa, ma lo siamo veramente, profondamente. C'è una linea di pensiero che la fotocamera dello smartphone avrà un effetto simile sulla società come ha fatto lo specchio; lo specchio! Riesci a immaginare come si sarebbe formata la nostra psiche se non avessimo mai trovato molto valore nel guardare i riflessi di noi stessi? Se non lo facessimo ogni mattina? Siamo già troppo coinvolti, ovviamente, e lo stesso vale per i selfie, ma qui  c'è un'opportunità per inventare. Migliora il selfie! Rendilo diverso! Non puoi renderci meno ossessionati da noi stessi, ma puoi provare a creare qualcosa di interessante da quell'auto-ossessione. 

Shots of Me non fa nessuna di queste cose. Invece, dipende solo da un giovane piuttosto sconvolgente e aggiunge l'ennesima goccia nel secchio di un mercato completamente saturo.