TikTok lancia il proprio hub informazioni per `` impostare le cose in modo diretto ''

TikTok ha lanciato un nuovo sito Web e un account Twitter per aiutarlo a combattere quelle che afferma essere accuse infondate secondo cui la popolare app di social media è un rischio per la sicurezza degli Stati Uniti.

La nuova offensiva online arriva quasi due settimane dopo che il presidente Donald Trump ha firmato un ordine esecutivo che richiedeva che la società madre di TikTok, ByteDance con sede in Cina, vendesse le sue operazioni negli Stati Uniti entro il 20 settembre, sebbene la scadenza di questa settimana fosse prorogata al 12 novembre.

"Con le voci e la disinformazione su TikTok che proliferano a Washington e nei media, mettiamo le cose in chiaro", ha detto TikTok in un messaggio sul suo nuovo sito web.

Ha sottolineato che i dati collegati agli utenti TikTok con sede negli Stati Uniti sono archiviati in Virginia con un backup a Singapore e includono un sistema che ha "controlli rigorosi sull'accesso dei dipendenti".

TikTok ha detto che “non ha mai fornito dati degli utenti statunitensi al governo cinese, né lo farebbe se richiesto. Qualsiasi insinuazione in senso contrario è infondata e palesemente falsa. "

Vengono offerti altri messaggi sui temi della concorrenza e della trasparenza, della lotta alla disinformazione e delle interferenze elettorali e la road map sulla sicurezza di TikTok, con inclusa anche una lista di FAQ.

Nel primo tweet sul suo nuovo account Twitter @TikTok_Comms, si collegava a una recente intervista rilasciata da Roland Cloutier, il suo chief information and security officer, su come sta rendendo TikTok "sicuro, protetto e trasparente per la nostra comunità globale".

Nell'ordine esecutivo firmato da Trump all'inizio di questo mese, il presidente ha affermato che è necessario agire "per affrontare l'emergenza nazionale rispetto alla catena di fornitura di servizi e tecnologie dell'informazione e della comunicazione". Affermava che TikTok "cattura automaticamente vaste quantità di informazioni dai suoi utenti, comprese informazioni su Internet e altre informazioni sull'attività di rete come i dati sulla posizione e le cronologie di navigazione e di ricerca".

Trump ha detto nell'ordine che se il governo cinese avesse ottenuto i dati di TikTok, potrebbe potenzialmente consentirgli di "rintracciare le posizioni di dipendenti e appaltatori federali, creare dossier di informazioni personali per ricatti e condurre spionaggio aziendale".

L'ordine ha anche affermato che TikTok "secondo quanto riferito censura i contenuti" che il governo cinese considera politicamente sensibili e ha affermato che l'app "potrebbe essere utilizzata anche per campagne di disinformazione a beneficio del Partito comunista cinese".

L'azione di Washington arriva in mezzo a legami sempre più tesi tra Stati Uniti e Cina su una serie di controversie che includono il divieto americano alle aziende statunitensi di utilizzare apparecchiature prodotte dal gigante tecnologico cinese Huawei per timori di spionaggio.

Microsoft è attualmente in trattative con ByteDance sulla possibile acquisizione delle operazioni statunitensi di TikTok, anche se la scorsa settimana è emerso che le sfide tecniche potrebbero far deragliare qualsiasi potenziale accordo.

La società potrebbe anche intraprendere un'azione legale contro l'ordine, secondo quanto riferito per sostenere che è incostituzionale poiché alla società non è stata data l'opportunità di rispondere. Potrebbe anche contestare l'affermazione che l'app rappresenta una minaccia per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti. Digital Trends ha contattato TikTok per ulteriori informazioni sui suoi piani di azione legale e aggiorneremo questo articolo quando avremo notizie.