Le foto di Facebook degli adolescenti sono protette dalla Costituzione degli Stati Uniti, dalle regole dei giudici

Facebook-racy-foto-adolescenti

Un giudice dell'Indiana ha stabilito che le fotografie audaci pubblicate online da adolescenti dovrebbero essere considerate libertà di parola e sono quindi protette dalla Costituzione degli Stati Uniti, riporta Above The Law . A causa della garanzia del Primo Emendamento, le scuole non possono, in alcun modo, disciplinare gli studenti che pubblicano online foto oscene di se stessi.

La decisione è la conclusione di una causa legale tra un gruppo di studentesse, che hanno pubblicato le fotografie di due pigiama party su Facebook, e la loro scuola, Smith-Green Community School Corp, che ha disciplinato alcuni studenti per essere apparsi nelle fotografie anche se le immagini non avevano nulla a che fare con la scuola o con un evento scolastico.

Probabilmente ti starai chiedendo che tipo di fotografie audaci potrebbero portare alla sospensione degli studenti. Siamo un po 'timidi, quindi citeremo semplicemente il giudice Philip Smith, che scrive nella decisione ufficiale del tribunale [pdf] (ATTENZIONE: non per i deboli di cuore):

“Durante il primo pigiama party, le ragazze hanno scattato diverse fotografie di se stesse mentre succhiavano i lecca-lecca. In uno, tre ragazze sono raffigurate e MK [una querelante] ha aggiunto la didascalia "Voglio succhiarmi la c ** k". In un'altra fotografia, un MK completamente vestito sta succhiando un lecca-lecca mentre un altro lecca-lecca è posizionato tra le sue gambe e una TV completamente vestita [il secondo querelante] sta fingendo di succhiarlo.

...

“Durante un altro pigiama party, la TV ha scattato una foto di MK e un'altra ragazza che fingevano di baciarsi. Durante un pigiama party finale, sono state scattate altre foto con MK in lingerie e le altre ragazze in pigiama. Una di queste immagini mostra MK in piedi a parlare al telefono mentre un'altra ragazza tiene una delle sue gambe in aria, con la TV che tiene un tridente giocattolo come se sporgesse dal suo inguine e puntato tra le gambe di MK. In un altro, la TV viene mostrata piegata con MK che colpisce il tridente tra le sue natiche. Una terza immagine mostra la TV posizionata dietro un'altra ragazza inginocchiata come se stesse facendo sesso anale. In un'altra foto, MK posa con i soldi infilati nella sua lingerie - in stile spogliarellista ".

Oddio ...

Secondo i documenti del tribunale, TV e MK sono stati sospesi da tutte le attività extrascolastiche e cocurriculari (vale a dire, pallavolo, coro e cheerleading) per il resto dell'anno scolastico 2008-09 dal preside della scuola. La decisione di sospendere le ragazze era basata su una sezione del manuale, che recita: "Se agisci in un modo a scuola o fuori dalla scuola che porta discredito o disonore su te stesso o sulla tua scuola, potresti essere rimosso dalle attività extracurriculari per tutto o parte dell'anno. "

Il giudice Smith ammette che le fotografie sono, in effetti, fuori colore, per non dire altro. Ma che lo status di basso livello del discorso non rende più lecito per le scuole disciplinare gli studenti per esercitare i loro diritti costituzionali, non importa quanto disonorevoli.

"Vorrei che il caso implicasse un discorso più importante e utile da parte degli studenti", scrive il giudice Smith, "ma ovviamente la punizione ben intenzionata ma incostituzionale di quel discorso da parte di una scuola sarebbe tanto più deplorevole".

[Immagine per gentile concessione di Alena Ozerova / Shutterstock]