Lego Life è un social network su misura per i bambini

lego life social network rsz img 20170131 115858I social network non sono necessariamente adatti ai bambini, e questo è un eufemismo. Facebook, Twitter e YouTube vietano ai bambini di età inferiore ai 13 anni di iscriversi per una buona ragione: l'ampio potenziale di cyberbullismo, contenuti per adulti espliciti e abusi pone questi siti tra le frontiere più difficili del web. Ed è per questo che Lego, la società con sede in Danimarca dietro gli omonimi mattoni rettangolari, sta cercando di colmare il vuoto con un social network per bambini dai 7 ai 12 anni chiamato Lego Life.

Lego Life, che secondo Lego è stato concettualizzato negli ultimi tre anni e in fase di sviluppo per uno, viene lanciato martedì sotto forma di un'app gratuita per dispositivi iOS e Android. I giovani utenti possono creare avatar Lego con capelli e abiti che riflettono la loro personalità e possono condividere foto o video delle loro creazioni con una piccola cerchia di amici digitali. I bambini "gradiscono" altri post toccando un'icona a forma di cuore e un sistema di premi a più livelli li incoraggia a condividere. Più utenti di Lego Life pubblicano, più accessori sbloccano per il loro avatar Lego.

I bambini possono seguire i loro argomenti e interessi preferiti in un feed di notizie, dove vedranno i lavori in evidenza degli esperti costruttori di Lego. E possono unirsi a piccoli gruppi dedicati a soggetti come veicoli, supereroi, animali e personaggi Lego come il Maestro Wu di Lego Ninjango, Emma di Lego Friends e Lego Batman.

Lego si è impegnata per garantire che Lego Life rimanga un luogo sicuro in cui i bambini possano interagire e giocare. I genitori devono confermare gli account dei loro figli tramite e-mail e i nomi utente vengono generati automaticamente per evitare la crudezza. Ogni post deve essere correlato a Lego e ogni parte di contenuto - foto, video o testo - passa attraverso un rigoroso processo di selezione che lo elimina da qualsiasi contenuto inappropriato. Una società di terze parti utilizza il software per eseguire la scansione di immagini per volti, testo e linguaggio volgare. I contenuti discutibili vengono contrassegnati per la revisione umana.

Un set di emoji pre-approvato consente ai bambini di commentare in sicurezza, ma anche quelli sono moderati. Se i bambini escogitano un modo per usare le emoji in modo inappropriato o crudo, il team di Lego Life dice che bloccherà o modificherà l'emoji offensivo.

Lego guadagna 5,4 miliardi di dollari all'anno attraverso la vendita di giocattoli e accordi di licenza con videogiochi e studi cinematografici. Il sorteggio, qui, è quello di ispirare i bambini a giocare con i Lego nel mondo reale. Una delle caratteristiche principali del social network riguarda le "sfide" che incoraggiano i bambini a svolgere compiti come lo sviluppo dell'architettura per gli edifici Lego e la fotografia dei personaggi Lego.

“Sappiamo che stiamo correndo un po 'di rischio. Stiamo creando un'app che chiede ai bambini di mettere giù l'iPad per 20 minuti. Ma noi pensiamo che costruire con i mattoncini Lego sia divertente e piacevole ”, ha detto a Fast Company Rob Lowe, Senior Director di Lego Life. "Soprattutto quando si danno restrizioni a un bambino e quando si combinano con premi e un sistema di progressione, penso che sarà un'esperienza interessante per i bambini."