I creatori neri dicono che TikTok nasconde ancora segretamente il loro contenuto

I creatori neri su TikTok affermano che la popolare app di social media sta ancora "bandendo l'ombra" dei loro contenuti, nonostante l'impegno dell'azienda a supportare meglio i creatori di colore dopo settimane di critiche alla piattaforma. Il divieto di ombra si riferisce al blocco o al blocco parziale di un utente o del suo contenuto da un forum web, quindi non è immediatamente evidente all'utente che è stato bandito.

I creatori neri hanno dichiarato a Digital Trends di aver visto i loro follower e il numero di visualizzazioni diminuire drasticamente dopo aver pubblicato notizie sull'esperienza di razzismo sull'app o sul movimento Black Lives Matter, o dopo aver parlato di razza in generale. Alcuni affermano di aver rimosso i loro video senza che gli venisse fornito un motivo, lasciandoli a chiedersi perché.

"Ho rimosso più video e non rispondono affatto", ha detto Nakita David, che ha 380.000 follower sull'app, in un'intervista a Digital Trends. "Se lavori davvero duramente su un video e TikTok decide di eliminarlo per qualsiasi motivo, è il peggior dolore."

Un altro creatore, Cindy Manu, 19 anni, che vive nel sud di Londra, ha detto che quando ha iniziato il suo TikTok a settembre 2019, stava ottenendo in media oltre 50.000 visualizzazioni. Veniva regolarmente inserita nell'ambita pagina "For You" dell'app, dove i video popolari vengono mostrati a un pubblico più ampio, raccogliendo milioni di visualizzazioni.

Visualizza su TikTok

Poi, quando le proteste di Black Lives Matter in tutto il mondo hanno iniziato a prendere piede, Manu ha notato che i video scompaiono dal suo feed e il suo numero di visualizzazioni è sceso drasticamente a solo un paio di centinaia di visualizzazioni, anche se non ha cambiato affatto i suoi contenuti.

"In realtà ho rivisto i miei video e ho cercato di vedere se c'era qualcosa di esplicito o imprecazioni, ma non c'era letteralmente nulla", ha detto a Digital Trends. “È stato allora che ho capito che TikTok l'ha rimosso da solo. Mi ha davvero infastidito. " 

Un portavoce di TikTok ha negato l'accusa in una dichiarazione sul divieto di ombra.

"Questo non è qualcosa che facciamo", ha detto AB Obi-Okoye, un portavoce di TikTok, in un'e-mail a Digital Trends. "Rendiamo disponibili pubblicamente le nostre Linee guida della community e incoraggiamo gli utenti a esaminarle in modo che possano capire quale tipo di contenuto non è consentito sulla piattaforma. Gli utenti hanno anche la possibilità di fare ricorso contro le decisioni che ritengono siano state prese per errore ".

TikTok è stato criticato nelle ultime settimane, non solo dal governo degli Stati Uniti per problemi di sicurezza, ma anche per come modera il contenuto dei suoi 800 milioni di utenti attivi.

TikTok è stato accusato di nascondere hashtag come #BlackLivesMatter, sopprimere i contenuti relativi alle proteste a Hong Kong e limitare la portata dei video realizzati da utenti disabili.

I documenti interni ottenuti da The Intercept hanno anche rivelato che ai moderatori veniva detto di soffocare i contenuti realizzati dagli utenti "ritenuti troppo brutti, poveri o disabilitati".

Promozione selettiva

A maggio, migliaia di utenti di TikTok hanno cambiato le loro immagini del profilo con il simbolo del potere nero nel tentativo di mostrare il supporto per i creatori neri che sarebbero stati censurati sull'app. Gli utenti sono stati anche incoraggiati a seguire i creatori di Black e condividere i loro contenuti invece dei propri.

"Conoscevo persone che erano lì da anni e avevano solo 200 follower", ha detto Lex Scott, l'organizzatore della protesta #BlackoutTuesday di maggio su TikTok e fondatore della sezione Utah di Black Lives Matter. “Poi vedi queste persone passare da 200 follower a oltre 10.000 durante il blackout. È stato davvero potente. "

A seguito della protesta sull'app, TikTok ha rilasciato una serie di azioni che sarebbero necessarie per supportare meglio i creatori di Black. A giugno, la società ha dichiarato: "Riconosciamo e ci scusiamo con i nostri creatori e la nostra comunità neri che si sono sentiti insicuri, non supportati o soppressi".

TikTok ha aggiunto che sarebbero necessarie "azioni concrete" per costruire una piattaforma migliore e più inclusiva.

Ma alcuni creatori e attivisti neri, come Scott, credono che le promesse di TikTok siano state di breve durata.

"Sono bandito dall'ombra", ha detto Scott. "Il nostro contenuto è soggetto a limitazioni e credo che possa essere anche di progettazione. Penso che tutti noi vogliamo solo sapere perché ci stanno facendo questo ".

David, che pubblica commedie e commenti, ha detto che i suoi post su Black Lives Matter non vanno bene come una volta quando ha creato il suo account alla fine dell'anno scorso.

Visualizza su TikTok

"È stato molto peggio da quando hanno detto che avrebbero iniziato a lavorare con i creatori neri", ha detto. “Il movimento Black Lives Matter non si vede più da nessuna parte su TikTok. È davvero triste. "

'Colpisce la tua salute mentale'

I creatori neri come David e Manu hanno tentato di contattare TikTok per capire perché i loro post sono stati cancellati o come hanno violato le linee guida della community, ma hanno detto di non aver ricevuto risposta.

"Colpisce la tua salute mentale", ha detto Manu. "Pensi che sia colpa tua se i tuoi video non stanno andando bene." 

E poiché l'industria degli influencer è diventata un percorso di carriera redditizio per gli esperti di social media, il divieto delle ombre minaccia anche un altro aspetto essenziale della vita di un creatore nero: il reddito.

“Ho passato molto tempo a creare contenuti che dovrebbero andare bene e ottenere riconoscimenti perché non ottengano nulla. Questo incasina le mie entrate ", ha detto la diciassettenne Denise Nguimdoh, che ha oltre 300.000 follower. "Sappiamo quando i nostri contenuti stanno andando bene, quindi è davvero ovvio per noi quando siamo banditi dall'ombra."

"Ho avuto accordi con marchi e promozioni, ma ora tutto si è fermato", ha detto Manu. “Un paio di mesi fa ricevevo [messaggi diretti]; ora non ho ottenuto nulla e ho smesso di guadagnare follower. "

Prima che il conteggio dei suoi follower si stabilizzasse e le sue opinioni subissero un calo, Manu ha detto che era in grado di navigare regolarmente nelle offerte promozionali e di avere un reddito bonus insieme al suo lavoro come collaboratrice al dettaglio in un grande magazzino. Ora, ha detto, è solo frustrata.

"Tutto stava appena iniziando a sembrare davvero promettente", ha detto Manu. "Mi sento come se fossi uscito e fatto dei buoni contenuti e ho appena ricevuto 500 visualizzazioni. Ora devo lavorare due volte più duramente per pubblicare i miei contenuti rispetto ai creatori bianchi ".

Sia Manu che David hanno detto che intendono iniziare a concentrare la loro attenzione su altre piattaforme di social media al di fuori di TikTok, come YouTube e Instagram, soprattutto se continuano a pensare che i loro contenuti siano stati banditi dall'ombra.

"Penso che TikTok debba essere più diversificato", ha detto David. "TikTok è un trampolino di lancio, ma non puoi mai fare affidamento su TikTok perché non è coerente."