Il fondatore della Virgin ripubblica le false parole finali di Steve Jobs

Richard BransonTi sei mai preoccupato di essere troppo facile da ingannare per farcela nella vita? Non preoccuparti, dai un'occhiata al miliardario, fan dello spazio e fondatore del Virgin Group, Richard Branson. Mentre Branson stava facendo le sue cose, lavandosi i denti o tentando un triplo capovolgimento all'indietro, si è imbattuto in un'e-mail in cui condivideva le ultime parole di Steve Jobs, il defunto co-fondatore e CEO di Apple.

Naturalmente, quelle non erano affatto le ultime parole di Steve Jobs. Erano falsi e, come è successo, hanno offerto il tipo di messaggio anti-materialista che probabilmente ti imbatterai almeno una volta al giorno se stai scorrendo i social media. Branson in seguito spiegò che mentre all'inizio pensava che quelle ultime parole di Steve fossero vere, solo in seguito si rese conto che era falso. Ma non ha perso la fede. “Quando ho pensato che fossero le ultime dichiarazioni dell'imprenditore che più ammiravo, mi hanno ispirato. Ora so che non lo erano, mi ispirano ancora. Dovrebbero non essere più rilevanti perché sono imprecisi ", ha scritto.

Il falso messaggio ricevuto da Richard è visibile a tutti sul suo blog e ritrae (falsamente) le ultime parole di Steve come segue:

“Sono arrivato all'apice del successo negli affari.

Agli occhi degli altri, la mia vita è stata il simbolo del successo.

Tuttavia, a parte il lavoro, ho poca gioia. Infine, la mia ricchezza è semplicemente un fatto a cui sono abituato.

In questo momento, sdraiato sul letto d'ospedale e ricordando tutta la mia vita, mi rendo conto che tutti i riconoscimenti e le ricchezze di cui una volta ero così orgoglioso, sono diventati insignificanti con la mia morte imminente.

Nel buio, quando guardo le luci verdi, delle apparecchiature per la respirazione artificiale e sento il ronzio dei loro suoni meccanici, posso sentire il respiro della mia morte che si avvicina incombere su di me.

Solo ora capisco che una volta accumulati abbastanza soldi per il resto della tua vita, devi perseguire obiettivi che non sono legati alla ricchezza.

Dovrebbe essere qualcosa di più importante:

Ad esempio, storie d'amore, arte, sogni della mia infanzia.

No, smettila di perseguire la ricchezza, può solo trasformare una persona in un essere contorto, proprio come me. "

Il post di Branson è già stato ampiamente diffuso sui social media. Per riassumere: Branson non crede che il valore intrinseco del messaggio falso debba andare sprecato perché è ancora fonte di ispirazione per lui.

Se Branson trova il testo di ispirazione, va benissimo. Ma non sembra corretto promuovere materiale che si presenta come qualcosa che non lo è, almeno non da un punto di vista etico, e certamente non abbiamo bisogno di dare a chi diffonde disinformazione un altro impulso di fiducia. Ce n'è abbastanza su Facebook.

Confrontiamo la differenza tra ciò che ha detto la cotta di maglia e ciò che ha detto Jobs. Mona Simpson, la sorella di Steve Jobs, aveva pubblicato sul New York Times l'elogio che aveva tenuto alla cerimonia commemorativa di Jobs. Ha riferito che Steve aveva guardato sua sorella Patty, poi i suoi figli, poi sua moglie Laurene, e poi oltre le spalle dei suoi figli. Poi ha detto: “Oh Wow. Oh Wow. Oh Wow. "

Questo è certamente fonte di ispirazione e umano, e inoltre non è un discorso fraudolento che usa gli abiti presi in prestito dalla fama di un morto per promuovere un particolare punto di vista.