Gli utenti di Facebook Messenger sono fuorviati dall'integrazione SMS

aggiornamento per le vacanze di Facebook Messenger Day 1A Facebook piace farsi strada, anche se ciò significa costringere gli utenti a scaricare app spin-off o utilizzare nuove funzionalità. Circa una settimana dopo che il social network ha reintrodotto l'opzione per rendere Messenger l'app predefinita per gli SMS sui dispositivi degli utenti, la società ha problemi a spingere i suoi utenti a utilizzare Messenger invece della loro normale app SMS.

Diversi utenti hanno segnalato di aver visto un messaggio pop-up sul proprio telefono quando aprono Messenger che chiede loro se desiderano apportare la modifica. Piuttosto che dare agli utenti la possibilità di accettare o rifiutare semplicemente la richiesta pop-up per impostare Messenger come app SMS predefinita, offre solo OK e Impostazioni  come opzioni.

Impostazioni è un termine piuttosto autoesplicativo, ti porta al menu delle impostazioni dove puoi attivare o disattivare l'integrazione SMS. Ma OK non fornisce una spiegazione adeguata di ciò che fa e gli utenti hanno notato che facendo clic su di esso si imposta Messenger come app predefinita invece di ignorare la richiesta per dopo. Facendo clic sul pulsante Indietro, gli utenti tornano alla schermata iniziale.

Richiesta MOLTO aggressiva da parte di Facebook per aggiungere SMS a @messenger. Non c'è nessun pulsante "No". Una violazione delle regole di Google Play? pic.twitter.com/7tZzAE5MGh

- Amir Efrati (@amir) 20 giugno 2016

Messenger oggi ha più di 900 milioni di utenti attivi e, sebbene non sia chiaro esattamente quanti abbiano ricevuto il prompt, l'abbiamo visto qui a Digital Trends, così come molte altre persone.

Amir Efrati of the Information ha causato un putiferio su Twitter quando ha twittato uno screenshot del prompt del pop-up. Sostiene che la tattica potrebbe violare le norme del Play Store impostate da Google, poiché vietano "modifiche ingannevoli alle impostazioni del dispositivo". Seguendo lo stesso criterio, il push di Messenger SMS potrebbe essere classificato come fuorviante, perché induce "gli utenti a rimuovere o disabilitare app di terze parti o modificare le impostazioni o le funzionalità del dispositivo".

A seguito del tweet, un gran numero di persone ha risposto e confermato esperienze simili. Un account Twitter con il nome utente Robert Cathles ha detto di aver ricevuto il pop-up più volte.

@amir @messenger Per me, anche dopo aver premuto Indietro e confermato che l'impostazione era disattivata, mi ha comunque chiesto 4 o 5 volte dopo. Nessuno da allora.

- Robert Cathles (@rjc_uk) 21 giugno 2016

In risposta alle critiche, Facebook ha inviato una dichiarazione per calmare i suoi utenti. Il gigante dei social network non ha ammesso alcun illecito, ha semplicemente fornito istruzioni su come modificare le impostazioni tramite l'app Messenger.

“Gli SMS in Messenger sono una funzionalità opzionale. Le persone possono scegliere se desiderano o meno usarlo ", ha detto Facebook. "Quando vedono il messaggio per la prima volta, possono scegliere di iniziare a vedere i loro messaggi SMS in Messenger attivando la funzione, oppure possono decidere di non farlo toccando Impostazioni . Se decidono di vedere i messaggi SMS in Messenger e di rispondere anche ai messaggi di Messenger, chiederemo alle persone di approvare eventuali nuove autorizzazioni del dispositivo richieste. Messenger non modifica le impostazioni del dispositivo senza che le persone lo accettino ".

Da allora, il messaggio è scomparso dalle nostre app, ma non è chiaro se alcuni utenti lo vedano ancora. Considerando il contraccolpo, tuttavia, non sarebbe sorprendente se Facebook avesse cambiato il prompt su tutta la linea. Ma anche se lo avesse fatto, potenzialmente milioni di utenti avrebbero potuto modificare le proprie impostazioni involontariamente.

La decisione di Facebook di richiedere agli utenti di impostare Messenger come app SMS predefinita ha due ovvi vantaggi: il primo è che semplicemente unendo i normali messaggi SMS con Messenger, il gigante dei social media mantiene gli utenti all'interno del suo ecosistema di app per periodi di tempo più lunghi, il secondo è che può rubare preventivamente gli utenti da altre app di messaggistica. Gli utenti che non sono troppo attaccati alle loro app SMS dedicate potrebbero essere d'accordo con il passaggio, ma per altri sviluppatori di app, è una mossa velenosa, soprattutto a causa della quantità potenzialmente enorme di persone che hanno ricevuto il prompt.