LeBron James si unisce a Snapchat dopo la controversia su Twitter

nba playmakers bbtv youtube lebron james 15823062226 Wikimedia Commons / Keith Allison La superstar dell'NBA LeBron James potrebbe essere sul punto di abbandonare Twitter per Snapchat?

I social media sono accesi di voci riguardanti la guardia tiratrice dei Cleveland Cavaliers, che ha fatto poco per arginare la polemica annunciando che sta pensando di unirsi all'app di messaggistica video già questa settimana.

Penso che potrei unirmi allo Snap questa settimana. Un altro modo per i miei fan di viaggiare con me durante il mio viaggio

- LeBron James (@KingJames), 22 marzo 2016

Tutto è iniziato quando James ha smesso di seguire la sua squadra su Twitter, portando a speculazioni da parte dei media sulla sua decisione, di cui non è stato disposto a discutere, come evidenziato in questa imbarazzante intervista post-partita.

Dopo la conclusione della partita dei Cavaliers contro i Denver Nuggets - che la squadra ha vinto grazie ai 33 punti di James e alla 41esima tripla doppia notturna in carriera - le cose sono peggiorate ancora. Nonostante il risultato positivo, James ha continuato a fare baldoria, eliminando molti altri account Twitter appartenenti a membri dei media di Cleveland, riporta Sports Illustrated. Questo porta il suo totale di unfollow a 14 negli ultimi due giorni.

Sebbene alcuni abbiano attribuito la decisione alla sua routine di preparazione ai playoff, chiudendo il rumore che inevitabilmente arriva con i social media prima di un'importante serie di giochi, ciò non spiega perché James voglia unirsi a Snapchat. Dopo tutto, l'app di messaggistica visiva si basa sull'immediatezza e sull'interazione costante.

Uno dei rapporti più estremi sulla situazione fa luce sulla crescente speculazione che l'interruzione di Twitter potrebbe essere legata all'intenzione di James di lasciare Cleveland per la seconda volta. La mossa vedrebbe James rinunciare al suo contratto biennale da 47 milioni di dollari e diventare un free agent quest'estate.

Voci a parte, la decisione di unirsi a Snapchat potrebbe essere solo un caso dell'atleta superstar che vuole unirsi a una piattaforma vivace. Diversi giocatori NBA utilizzano già l'app, tra cui il centro di Miami Heat Hassan Whiteside, che avrebbe influenzato l'uscita di DJ Khaled su Snapchat. Quest'ultimo è un altro (scusate il gioco di parole) nella lunga fila di celebrità che sta saltando sul carrozzone, le recenti aggiunte includono anche la regina di Instagram Kim Kardashian. Nel caso di Khaled, la mossa è stata un successo sbalorditivo, con il magnate autoproclamato ora al timone dell'account Snapchat più famoso al mondo.

Forse James vuole solo un pezzo di quella torta. I social media sono dotati di una base di fan incorporata per celebrità come James, che vanta 29 milioni di follower solo su Twitter. Il rovescio della medaglia di quella fama online è il controllo che deriva dall'aprirti al pubblico e ai media su una piattaforma relativamente senza restrizioni. Fortunatamente, per James, se mai avesse bisogno di aiuto con il lato sociale delle cose, la startup di Stephen Curry è a disposizione per aiutarlo a curare il suo feed online.