AT&T ha collaborato con la NSA per anni per aiutare gli sforzi di spionaggio

att riciclaggio di denaro multa dea at amp tMike Mozart / Flickr Verizon ha finalmente una carta vincente che può giocare in modo affidabile contro il principale rivale AT&T. Non importa quanto le cose si mettano male, almeno Verizon non è stata quella che ha aiutato la National Security Agency (NSA) a spiare il traffico Internet. Secondo un nuovo rapporto incredibilmente dettagliato pubblicato originariamente dal New York Times, nuovi documenti dell'agenzia governativa rivelano che AT&T è stata a letto con il governo degli Stati Uniti dal 2003, formando una relazione "altamente collaborativa" basata sull '"estrema volontà del gigante delle telecomunicazioni aiutare."

Secondo le ultime rivelazioni, AT&T ha consentito alla NSA di accedere a "miliardi di messaggi di posta elettronica" e anche di "fornire assistenza tecnica" in una mossa che alla fine ha permesso all'agenzia di ficcanaso di intercettare tutte le attività Internet che si sono svolte nella sede delle Nazioni Unite, convenientemente un Utente AT&T (ricorda a qualcuno di annullare l'abbonamento al più presto).

Ancora più preoccupante è l'apparente entusiasmo con cui la compagnia di telecomunicazioni ha aiutato il governo degli Stati Uniti nei suoi sforzi. In un documento precedentemente classificato, agli agenti della NSA viene ricordato di essere cordiali in AT&T: "Questa è una partnership, non un rapporto contrattuale", si legge nel rapporto.

Nel corso dei 10 anni tra il 2003 e il 2013, la NSA è riuscita a stabilire quella che hanno descritto come una presenza "live" sulla rete globale ", con accesso a circa 400 miliardi di record di metadati Internet solo nei primi mesi, grazie ad AT&T. Circa 1 milione di e-mail sono state inviate ogni giorno alla sede dell'agenzia a Fort Meade, nel Maryland, secondo quanto riportato dal Times, e nel 2011, un aumento dei metodi di sorveglianza della NSA ha portato all'acquisizione di circa 1,1 miliardi di registrazioni di chiamate da cellulari nazionali al giorno.

Il programma con AT&T, denominato Fairview dalla NSA, è costato all'agenzia 188 miliardi di dollari, pari al doppio dell'importo speso per il successivo programma più solido con lo stesso scopo. Mentre le denunce di Edward Snowden nel 2013 hanno reso più difficile determinare l'entità del rapporto tra il leader delle telecomunicazioni e l'agenzia governativa oggi, la completezza della loro partnership, precedentemente sconosciuta al pubblico, ha certamente sollevato bandiere rosse ovunque.

In un'intervista al Times, il portavoce di AT&T Brad Burns ha insistito: "Non forniamo volontariamente informazioni a nessuna autorità investigativa se non se la vita di una persona è in pericolo e il tempo è essenziale". Non ha fornito ulteriori dettagli, ma sembra difficile immaginare che volumi così grandi di traffico e dati fossero tutti direttamente e immediatamente applicabili al pericolo di vite umane.

Nel suo decennio di documentata collaborazione, la NSA ha raccolto "enormi quantità di dati" (inclusi 60 milioni di e-mail da estero a estero al giorno nel 2013), il tutto per gentile concessione di AT&T. Quindi, se stai pensando di cambiare operatore, potresti prendere in considerazione l'ultimo rapporto del Times nel fare la tua scelta.