Come guardare e seguire le Primarie presidenziali online

come seguire il trionfo online principaleMarc Nozell / Flickr I giorni del presidente Barack Obama allo Studio Ovale stanno facendo il conto alla rovescia, ma la corsa presidenziale del 2016 è appena iniziata. Mentre gli elettori repubblicani avranno il fine settimana libero, i democratici della Carolina del Sud decideranno se votare per Hillary Clinton o Bernie Sanders in un'elezione primaria che potrebbe avere implicazioni drammatiche per il resto della gara.

Ecco una ripartizione di quando si tengono tutte le primarie e i caucus e come puoi seguire i risultati. Inoltre, non dimenticare di votare! Abbiamo aggiunto i collegamenti ai luoghi di voto per aiutarti e un collegamento per registrarti per votare se non l'hai ancora fatto.

Cosa sono le primarie, i caucus e i delegati?

Prima che Democratici e Repubblicani si presentino alla presidenza, selezionano ciascuno un candidato, cosa che fanno attraverso un lungo e rigoroso processo di primarie. Quando i due grandi partiti si riuniranno per le loro convenzioni per nominare ufficialmente i candidati, hanno detto che i candidati avranno trascorso mesi a lottare per i delegati che li sostengano in ciascuno dei cinquanta stati. Non solo è un processo lungo, ma per osservatori non esperti di politica può essere un processo complicato.

Garantire la nomina di un partito si riduce a garantire i delegati. I delegati sono membri del partito - spesso attivisti o importanti leader di partito a livello locale - che si riuniscono per nominare il candidato di un partito. Sia i Democratici che i Repubblicani hanno tenuto a lungo convenzioni pubbliche in cui nominano i loro candidati per le elezioni presidenziali. A queste convenzioni, i delegati nominano un candidato per rappresentare il partito alle elezioni generali. Agli albori della politica americana, queste convenzioni erano eventi controversi, con i delegati che deliberavano in sala riunioni su chi dovesse rappresentare il partito. Ciò ha portato a sorprese occasionali, come la nomina di James K. Polk dai Democratici come compromesso.

Oggi le convenzioni sono in gran parte per spettacolo; quando i delegati si sono riuniti, hanno già promesso il loro sostegno per un candidato. Ciò è dovuto al sistema primario, in cui i singoli stati impegnano i loro delegati a candidarsi prima delle convenzioni. È qui che il ciclo elettorale può complicarsi. I due grandi partiti distribuiscono delegati a ciascuno stato in base a vari fattori. I fattori principali nell'allocazione dei delegati sono la popolazione dello stato e il loro sostegno al partito. I repubblicani, ad esempio, danno a ciascuno stato 10 delegati per cominciare, quindi delegati aggiuntivi in ​​base a come quello stato ha sostenuto i repubblicani nelle cariche superiori come il Senato.

I Democratici hanno un totale di 4.763 delegati e un candidato deve vincere 2.382 per assicurarsi la nomina. I repubblicani hanno 2.472 delegati e il candidato repubblicano vince la nomina con 1.237 delegati. In che modo esattamente i candidati vincono i delegati? Il partito locale in ogni stato tiene una primaria o un caucus per decidere quale candidato riceverà i propri delegati. Le primarie sono essenzialmente solo elezioni, mentre un caucus ricorda una riunione del municipio; i membri della comunità si riuniscono per discutere le questioni che li riguardano e decidere quale candidato sarebbe più adatto ai loro interessi.

Si potrebbe pensare a questo punto che il processo di delega sia chiaro: un candidato vince uno stato, ottiene i delegati di quello stato. Tuttavia, come tutto il resto nelle elezioni presidenziali, non è così semplice. Non solo ogni stato ha il proprio numero di delegati, ma alcuni stati assegnano i delegati in base alla percentuale dei voti. Per i Democratici, questo è il modo in cui funziona in ogni stato. Un candidato ottiene una parte del totale dei delegati in base alla loro quota di voti. I repubblicani rendono le cose un po 'più complicate, implementando un sistema proporzionale in alcuni stati e un sistema vincente prendi tutto in altri.

Superdelegati

In teoria, i delegati alla convenzione votano sulla base della volontà dei componenti del loro stato. Tuttavia, c'è un'ulteriore piega nel fatto che i delegati "non vincolati" possono tecnicamente votare per qualsiasi candidato desiderino. Nel Partito Democratico, questi sono conosciuti come "superdelegati", generalmente membri di alto rango del partito che possono sostenere chi vogliono, indipendentemente dai risultati. L'aggiunta di superdelegati fu una reazione alle disordinate elezioni del 1980, con molte élite democratiche sconvolte da quello che percepivano come il disordine delle campagne di base. La teoria è che attraverso i superdelegati, il partito democratico può stabilire l'ordine nelle elezioni in cui il partito è troppo fratturato.

Le recenti primarie del New Hampshire sono un buon esempio di superdelegati al lavoro. Sebbene Sanders abbia vinto il voto democratico per 22 punti, ottenendo così il grosso dei delegati normali, molti dei superdelegati dello stato hanno promesso il loro sostegno a Hillary Clinton. Pertanto, i due candidati potrebbero finire per ottenere più o meno lo stesso numero di delegati dal New Hampshire. È importante notare che i superdelegati non votano formalmente fino alla convenzione e quindi non sono vincolati a un candidato nonostante abbiano promesso il loro sostegno.

Come trasmettere in live streaming i risultati primari

Puoi trasmettere in streaming i risultati primari anche senza TV via cavo. ABC News aveva un live streaming delle primarie del New Hampshire, e d'ora in poi dovrebbe avere un nuovo live streaming di ogni primaria. Continueremo ad aggiornare questo post ogni volta che ci sarà una primaria, così avrai le ultime informazioni. Se hai un abbonamento via cavo o via satellite con CNN, Fox News o MSNBC, puoi controllare quei siti e app per lo streaming di video.

Uno dei modi migliori per tenere d'occhio chi vince le primarie mentre arrivano i voti è controllare Twitter. Durante il caucus dell'Iowa, i tweet erano costantemente in streaming con l'hashtag #IowaCaucus con aggiornamenti in tempo reale sul conteggio dei voti, il conteggio dei delegati e le previsioni. Quelle del New Hampshire erano #NHPrimary e #FITN, che significa "First In The Nation".

Per seguire le primarie della Carolina del Sud, seleziona #SCPrimary o #firstinthesouth. Puoi anche seguire l'account Twitter del Partito Democratico della Carolina del Sud.

Puoi, ovviamente, seguire il candidato presidenziale di tua scelta su Twitter per aggiornamenti e una chiamata alle armi. Molti dei candidati hanno anche i propri hashtag, quindi puoi seguirli per risultati più specifici sul tuo candidato. Ecco una ripartizione di chi seguire in base al tuo candidato.

Se senti il ​​Berna

Bernie Sanders Joseph Sohm / Shutterstock.com Joseph Sohm / Shutterstock.com

I sostenitori di Bernie Sanders e il suo team di social media twittano molto, quindi seguire #FeelTheBern ti terrà sicuramente aggiornato sui suoi risultati.

  • Bernie Sanders
  • Evan McMorris-Santoro di BuzzFeed
  • #VoteTogether
  • #FeelTheBern

Se sei con lei

Hillary Clinton Hillary Clinton / Facebook Hillary Clinton / Facebook

I sostenitori di Hillary Clinton hanno raccolto felicemente l'hashtag #ImWithHer, quindi questa è la soluzione migliore per i risultati minuto per minuto. Per la Carolina del Sud in particolare, controlla # SC4Hillary.

  • Hillary Clinton
  • Amy Chozick del New York Times
  • #ImWithHer

Se vuoi "rendere di nuovo grande l'America"

Donald Trump Gage Skidmore / Flickr Gage Skidmore / Flickr

Per seguire i progressi della campagna Trump in Nevada, controlla @TrumpNV. Con uno scherzo crudele (se divertente), JebBush.com ora reindirizza al sito Web di Trump.

  • Donald Trump
  • Jenna Johnson del Washington Post
  • #MakeAmericaGreatAgain

Se scegli Cruz

10664315506_0962c661a2_k Flickr / Jamelle Bouie Flickr / Jamelle Bouie

Ted Cruz ha due hashtag principali da seguire ed entrambi sembrano ugualmente ben utilizzati, quindi potrebbe valere la pena passare da uno all'altro durante il conteggio dei voti.

  • Ted Cruz
  • #ChooseCruz
  • #CruzToVictory

Se credi in Marcomentum

Marco Rubio Flickr / Gage Skidmore Flickr / Gage Skidmore

Dopo un sorprendente 3 ° posto in Iowa, Marco Rubio usa l'hashtag (e il ridicolo portmanteau) #Marcomentum per descrivere il suo successo. Il suo slancio non si è trasferito del tutto nel New Hampshire, ma rimane un valido candidato dell'establishment, soprattutto con Bush ora fuori dalla corsa. Per le primarie della Carolina del Sud, il suo team utilizza l'handle @SC_TeamMarco.

  • Marco Rubio
  • #Marcomentum

Se pensi che Kasich sia 4 noi

John Kasich Flickr / Michael Vadon Flickr / Michael Vadon

John Kasich ha ottenuto buoni risultati nel New Hampshire prima delle primarie; Finora, i suoi numeri in South Carolina impallidiscono accanto a quelli di Trump.

  • John Kasich
  • # Kasich4Us

Le migliori app per seguire le primarie

Ci sono molte fantastiche app per aiutarti a seguire le primarie. Ecco alcuni dei principali:

App elettorale 2016

Pollice dell'app elettorale 2016

Questa app ti aiuta a seguire le elezioni presidenziali del 2016 con notizie su dibattiti e primarie. Ti mostra anche notizie, aggiornamenti e programmi.

iOS Android

Fox Election HQ 2016

Pollice Fox Election HQ 2016

Questa è la guida di Fox alla corsa presidenziale 2016. Ricevi notizie sulle elezioni, leggi i candidati, scopri quale candidato fa per te e ricevi aggiornamenti sulle elezioni.

iOS Android

Il Washington Post

Il pollice dell'app Washington Post

Naturalmente, il Washington Post ha tonnellate di notizie politiche. In questa app riceverai notizie dell'ultima ora, analisi dettagliate e ottimi commenti.

iOS Android

Reuters

Reuters App Thumb 2

Reuters è una delle migliori fonti di notizie dell'ultima ora in circolazione. Sai che puoi fidarti dei risultati, perché i rapporti sono rigorosamente controllati e riceverai notizie aggiornate non appena si verificano.

iOS Android

AP Mobile

App mobile AP Thumb

L'Associated Press è la pubblicazione di notizie più venerata in questo elenco per una buona ragione: spesso riceve le ultime notizie prima del resto.

iOS Android

Divertenti mappe interattive e altri strumenti online

Le mappe interattive ti aiutano a visualizzare cosa sta succedendo, specialmente durante le primarie confuse. Il Washington Post ha degli ottimi grafici interattivi e mappe che dettagliano i risultati attuali del sondaggio.

Carolina del Sud

finale del sondaggio democratico della carolina del sud Il Washington Post Il Washington Post

Naturalmente, Politico ha anche molti grafici e tabelle da controllare sul suo sito.

Quando sono le primarie?

  • Lunedì 1 febbraio: caucus dell'Iowa
  • Martedì 9 febbraio: New Hampshire
  • Sabato 20 febbraio: Nevada caucus (D), South Carolina (R)
  • Martedì 23 febbraio: Nevada caucus (R)
  • Sabato 27 febbraio: South Carolina (D)
  • Martedì 1 marzo (Super Tuesday): Alabama, Alaska caucus (D), American Samoa caucus (D), Arkansas, Colorado caucus, Georgia, Massachusetts, Minnesota caucus, North Dakota caucus (R), Oklahoma, Tennessee, Texas, Vermont , Virginia, Wyoming caucus
  • Sabato 5 marzo: Kansas caucus, Kentucky caucus (R), Louisiana, Maine caucus (R), Nebraska caucus (D)
  • Domenica 6 marzo: Maine caucus (D), Porto Rico (R)
  • Martedì 8 marzo: Hawaii caucus (R), Idaho (R), Michigan, Mississippi, Democrats Abroad
  • Sabato 12 marzo: Guam (convention R), Northern Marianas caucus (D), District of Columbia caucus (R)
  • Martedì 15 marzo: Florida, Illinois, Missouri, North Carolina, Isole Marianne Settentrionali caucus (R), Ohio
  • Sabato 19 marzo: caucus delle Isole Vergini (R)
  • Martedì 22 marzo: Samoa americane (convention R), Arizona, Idaho caucus (D), Utah
  • Sabato 26 marzo: Alaska caucus (D), Hawaii caucus (D), Washington caucus (D)
  • Martedì 5 aprile: Wisconsin
  • Sabato 9 aprile: Wyoming caucus (D)
  • Martedì 19 aprile: New York
  • Martedì 26 aprile: Connecticut, Delaware, Maryland, Pennsylvania, Rhode Island
  • Martedì 3 maggio: Indiana
  • Sabato 7 maggio: Guam (D)
  • Martedì 10 maggio: Nebraska (R), West Virginia
  • Martedì 17 maggio: Kentucky (D), Oregon
  • Martedì 24 maggio: Washington (R)
  • Sabato 4 giugno: caucus delle Isole Vergini (D)
  • Domenica 5 giugno: Puerto Rico caucus (D)
  • Martedì 7 giugno: California, Montana, New Jersey, New Mexico, North Dakota caucus (D), South Dakota
  • Martedì 14 giugno: District of Columbia (D)

Puoi vedere la pianificazione completa, il numero di delegati per stato e altro qui.

Se tutto va bene, se stai leggendo questo e hai 18 anni o più, ti sei già registrato per votare. Se non l'hai fatto, fallo prima che arrivi la primaria del tuo stato. Ecco tutto ciò che devi sapere per registrarti per votare.

Ricorda, innumerevoli persone sono morte per portare la democrazia negli Stati Uniti e molte hanno lottato duramente per ottenere il diritto di voto anche dopo il 1776, quindi esci e sii un buon cittadino. VOTAZIONE!

Aggiornato il 2-26-2016 da Will Nicol : aggiornato con le informazioni riguardanti le primarie democratiche della Carolina del Sud.