Qualsiasi bambino che sa fare matematica di base può hackerare i controlli genitori di YouTube Kids

YouTube Kids

YouTube Kids è stato lanciato ufficialmente venerdì sul Web. Il sito Web offre un'esperienza simile all'app YouTube Kids per dispositivi mobili e consente ai genitori di impostare limiti sui contenuti che i loro figli possono guardare sulla piattaforma.

L'idea è che i genitori decidano cosa i bambini di età pari o inferiore a 12 anni e in grado di guardare sul servizio e quindi quei bambini saranno sostanzialmente esclusi dalla visualizzazione di contenuti inappropriati.

Tuttavia, c'è un grosso problema con quel blocco di età: per verificare che sei un genitore, tutto ciò che devi fare è rispondere a una domanda di matematica di base che i bambini che utilizzano il servizio potrebbero potenzialmente risolvere, essenzialmente dando loro la possibilità di sbloccarlo e guardare qualunque cosa vogliano comunque.

L'editore di Independent Journal Review Josh Billinson ha evidenziato la questione su Twitter. In sostanza, quando i bambini cercano di sbloccare YouTube Kid, si trovano di fronte a una domanda "Solo per genitori" che è sempre un facile problema di moltiplicazione. Anche se ciò potrebbe essere leggermente impegnativo per i bambini più piccoli, i bambini che si rivolgono alla parte più anziana della fascia demografica di YouTube Kids, dagli 8 ai 12 anni, dovrebbero probabilmente essere in grado di gestire la moltiplicazione di base ormai.

YouTube ha bloccato la sua nuova piattaforma YouTube Kids con uno strumento di autenticazione all'avanguardia per assicurarsi che i bambini abbiano il permesso di un adulto di essere sulla piattaforma.

Buona fortuna per aver risolto questo, ragazzi. pic.twitter.com/R01P17QlJC

- Josh Billinson (@jbillinson) 30 agosto 2019

Un'altra preoccupazione: anche se un bambino non conosce la moltiplicazione e ignora il fatto che esistono le calcolatrici, fare un'ipotesi errata alle domande non esclude mai un bambino: produce solo un'altra domanda di matematica. In teoria, questo significa che un bambino potrebbe continuare a provare fino a quando non riceve una domanda a cui potrebbe effettivamente rispondere. Oppure, se hanno continuato a digitare lo stesso numero, c'è la possibilità che il numero digitato alla fine sia corretto e conceda loro l'accesso.

Il lancio di YouTube Kids sul web arriva lo stesso giorno in cui Google ha accettato di pagare tra $ 150 e $ 200 milioni per risolvere un'indagine della FTC su YouTube su presunte violazioni della legge sulla proprietà dei bambini, riferisce Politico.

Questo problema derivava da gruppi di tutela della privacy che affermavano che YouTube raccoglieva informazioni personali sui minori e quindi utilizzava tali informazioni per indirizzarli con pubblicità senza l'autorizzazione dei genitori.

L'accordo è il più grande mai realizzato per una violazione del Children's Online Privacy Protection Act. In precedenza, l'accordo più alto di sempre è stato di $ 5,7 milioni, pagato a febbraio dal concorrente di TikTok Musical.ly.

Abbiamo contattato YouTube per vedere se ha in programma di cambiare lo strumento di autenticazione e aggiorneremo questo post se e quando ci risponderemo.