Come il 2019 è diventato l'anno dei veri auricolari wireless

C'è stato un tempo in cui ogni recensione che abbiamo scritto anche su un buon paio di veri auricolari wireless - cioè, auricolari senza fili - veniva fornita con un avvertimento. L'avviso diceva qualcosa del genere: puoi acquistarli per la loro comodità, ma farai molto meglio per i tuoi soldi quando si tratta di suono, connessione e durata della batteria con un paio di auricolari wireless strap-on.

Dieci anni di tecnologia L'intervallo di tempo tra il 2010 e il 2020 ha portato alcuni dei più sorprendenti progressi tecnologici che il mondo abbia mai visto, quindi nello spirito di riflessione, abbiamo compilato una serie di storie che danno uno sguardo al decennio precedente attraverso una varietà di lenti diverse. Scopri di più sulla nostra serie Ten Years of Tech.dieci anni di tech tenyearsoftech 4

Ma il tempo per i caveat non è più. Finalmente sono arrivate le vere cuffie wireless. Ecco come il 2019 è diventato l'anno in cui tutto si è riunito per rendere queste cuffie tra i modi più avvincenti per mettere in risalto i tuoi brani e podcast preferiti.

Un salto di qualità nella durata della batteria

Al CES 2019 abbiamo incontrato i dirigenti di Qualcomm che hanno avuto delle ottime notizie sui veri auricolari wireless: la durata della batteria stava per raddoppiare. Grazie a chipset avanzati con una migliore efficienza Bluetooth, la durata della batteria per gli auricolari che erano rimasti a lungo bloccati intorno alle cinque ore per i migliori marchi (inclusi gli AirPods dominanti sul mercato di Apple) stava per saltare a un potenziale 9-10 ore.

Abbastanza sicuro, abbiamo visto più paia di auricolari aumentare con così tanto tempo di ascolto nel 2019 grazie a questo nuovo hardware, da Powerbeats Pro di Apple a MW07 Plus di Master e Dynamic. E, naturalmente, ogni coppia viene fornita con molta più batteria di riserva nella custodia di ricarica allegata, per più giorni di ascolto fuori dalla rete.

È importante notare che questo non significa che tutti gli auricolari abbiano 10 ore di ascolto, in effetti, la maggior parte no. Ciò significa che puoi spendere un po 'di più (da circa $ 200-300) per ottenere quel cuscino della batteria, mentre gli auricolari che costano $ 100 o meno ora soddisfano o superano regolarmente lo standard di 5 ore impostato dai popolari pod di Apple.

Inoltre, grazie ai progressi nella ricarica rapida, anche i boccioli con una durata della batteria inferiore, come gli AirPods Pro di Apple, non faranno inciampare la maggior parte degli utenti (a breve termine, comunque) poiché possono essere ricaricati con ore di riproduzione in semplice minuti.

Grazie, Apple

Apple AirPods Riley Young / Tendenze digitali

Possiamo ringraziare Apple per lo stato delle vere gemme wireless nel 2019 in almeno due modi, anche se è un ringraziamento a malincuore da parte tua. In primo luogo, la mossa "coraggiosa" (leggi: fastidiosa) di Apple di tagliare il jack per le cuffie nel 2016 richiedeva essenzialmente innovazione nella tecnologia delle cuffie wireless. È l'intera mentalità del "crescere o morire", solo che è stata richiesta da una singola azienda ed è arrivata alla perdita arbitraria di una caratteristica ereditata che persone come me si lamenteranno sempre. Una volta che Apple ha tagliato il jack, praticamente mai società non denominate LG sono seguite negli anni successivi.

In secondo luogo, essendo Apple Apple, i primi AirPods dell'azienda hanno rotto il settore delle cuffie a causa della grande popolarità. In tutta onestà, al momento del loro rilascio, gli AirPods erano davvero rivoluzionari per la loro solida connessione e semplicità sia nella configurazione che nell'usabilità - tutte le principali carenze dei precedenti modelli true wireless - sebbene il loro suono fangoso fosse essenzialmente solo una copia carbone del diffamato EarPods con l'opacità aggiunta della connessione Bluetooth.

Indipendentemente dagli scrupoli che Apple potrebbe o meno aver trascurato nella sua ricerca del dominio degli auricolari, gli AirPods hanno fatto scoppiare una frusta risonante della domanda per tutti i marchi audio che lavorano nello spazio delle cuffie (e molti altri che non lo erano) per incontrare o battere il loro prestazione. Da quel bisogno di innovare è nata una marea di nuovi concorrenti (la maggior parte dei quali pessimi all'inizio), e nel 2019, un nuovo genere rivoluzionario carico di contendenti di alto livello.

Caratteristica frenesia

Mentre i produttori di cuffie guardavano con entusiasmo questa opportunità in crescita e si attaccavano a nuove tecnologie più efficienti, la corsa per un germoglio migliore ha cominciato a scaldarsi. L'obiettivo non era più una connessione decente e un suono solido. Improvvisamente, quello che era un livello accettabile di funzionalità in un paio di auricolari nel 2018 è diventato pedonale o addirittura obsoleto nel 2019 (per prova, basta guardare il già citato MW07 Plus rispetto al suo predecessore del 2018).

Dan Baker / Tendenze digitali

Un momento di svolta è arrivato quando Sony ha lanciato il WF-1000XM3 a luglio, i primi auricolari completamente wireless di un marchio importante con cancellazione attiva del rumore. Nonostante il loro nome terribile (preso in prestito dalle più famose lattine over-ear di Sony), il WF-1000XM3 ha colpito il mercato con un rombo di tuono, offrendo una solida durata della batteria, modalità suono ambientale, un'app controller avanzata, un'incredibile qualità del suono e, soprattutto, eccellente cancellazione del rumore.

La parte migliore? Anche Apple è stata costretta a recuperare. Pochi mesi dopo aver rilasciato il monotono AirPods 2 a marzo, il marchio ha svelato il suo tanto chiacchierato AirPods Pro a ottobre quasi senza fanfare o avvertimenti, comprendendo il miglior suono e le migliori funzionalità di una cuffia Apple ancora, inclusa la cancellazione del rumore che soddisfa o supera i boccioli di Sony .

Dalla sorpresa di Sony sulla cancellazione del rumore, abbiamo visto molti altri modelli con la propria versione di riduzione attiva del rumore, tra cui la prima coppia di Amazon, gli straordinari Echo Buds, che hanno ridotto di molto il prezzo sia degli AirPods Pro che dei Sony. suono solido per l'avvio.

Altre caratteristiche come i sensori per mettere in pausa il suono quando gli auricolari vengono estratti, la doppia connessione per consentire di utilizzare uno o entrambi gli auricolari e la cancellazione del rumore del microfono per chiamate più chiare sono ora diffuse, passando dai migliori veri auricolari wireless ai modelli economici. È un vantaggio per le masse e un ottimo motivo per acquistare.

Possiamo sentirti adesso

Oh sì, anche le cuffie true wireless ora suonano bene. È una specie di grosso problema. Grazie a una combinazione di progressi nel tempo, tra cui l'ultimo protocollo Bluetooth 5.0, chipset migliori, tecnologia dell'antenna migliorata e formati di compressione avanzati come aptX di Qualcomm e DSEE HX di Sony, l'ultima classe di auricolari true wireless ha cancellato le nuvole dei loro predecessori per offrire un suono pulito e vibrante.

Questo non vuol dire che tutti i veri auricolari wireless suonino in modo sorprendente, ma la qualità è notevolmente migliorata. È una differenza giorno e notte dai primi giorni dei veri amici wireless di pochi anni fa e un importante aggiornamento su tutta la linea anno dopo anno.

Otterrai comunque un suono migliore man mano che spendi - con i suddetti modelli costosi di Sony, Master e Dynamic e, sì, Apple tra i miei preferiti - ma ora puoi ottenere un suono solido anche da auricolari cheapskate. Caso in questione? 1More's Stylish offre un suono chiaro e dettagliato per $ 100 o meno, mentre i nuovi Flybuds di Tribit sono venduti a partire da $ 55, e per quei soldi, suonano anche abbastanza decenti. Il fatto che esistano anche gemme a quel prezzo, figuriamoci funzionare bene, è la prova di quanto siamo arrivati.

La promessa dei veri auricolari wireless è sempre stata la loro assoluta praticità, tagliando tutti i legami in modo da poter fare giardinaggio, fare jogging, andare al lavoro, andare in bicicletta o passare l'aspirapolvere con facilità. È una promessa a lungo termine che è finalmente arrivata a buon fine.

Quindi vai avanti, guardati intorno. E quando trovi un paio di auricolari con le caratteristiche che ti piacciono e un design che ti piace, sentiti libero di premere il grilletto. I veri auricolari wireless sono finalmente arrivati. E per gli appassionati di audio di tutto il mondo, non sarebbe potuto accadere abbastanza presto.