Come individuare notizie false

Come individuare le fake news Nora Carol Photography / Getty Images Nora Carol Photography / Getty Images

In risposta a un'ondata di notizie false, una pubblicazione chiamata Fourth Estate ha riassunto lo stato d'animo generale della società americana: “Il pubblico si sta veramente stancando di fake news e fake extra. Alcuni giornali di questa città hanno stampato così tanti dispacci menzogneri che le persone iniziano a diffidare di qualsiasi dichiarazione facciano ".

Era il 1898, ma coglie anche l'atteggiamento del 2018.

"Notizie false" è la frase sulla bocca di tutti e sulla prima pagina di ogni pubblicazione, mentre le persone in tutto il mondo dei media cercano di capire l'epidemia di notizie false. Come possono i lettori sapere se un articolo è onesto o no? Ecco come individuare le fake news.

Leggi di più del titolo!

Il sensazionalismo inizia con il titolo, e questo è un peccato: la maggior parte delle persone legge solo il titolo. Secondo l'American Press Institute, solo "4 americani su 10 riferiscono di aver approfondito un particolare argomento di notizie oltre i titoli dei giornali". Questa tendenza a fermarsi al titolo è particolarmente problematica in un'epoca in cui i social media dominano le conversazioni. Uno studio dell'anno scorso condotto da scienziati informatici della Columbia University e dell'Istituto nazionale francese ha dimostrato che, delle molte storie condivise sui social media, il 59% di loro non ha ricevuto clic, il che significa che le persone le condividevano basandosi esclusivamente sul titolo, non sul contenuto dentro!

I titoli sono una parte importante del giornalismo - senza un titolo accattivante, le persone hanno meno probabilità di leggere un articolo, che è il punto centrale per scriverlo, dopotutto - ma raramente contengono tutte le informazioni importanti. Non importa la fonte di un articolo, che si tratti del New York Times o di un blog esaurito in uno scantinato, non dovresti mai fermarti al titolo.

Considera la fonte

Non tutte le pubblicazioni sono uguali nel rigore giornalistico. Gli ottimisti sottolineano il valore di Internet come mezzo per la condivisione di informazioni, dove chiunque, ovunque abbia una connessione, può trasmettere i propri pensieri o accedere a quelli degli altri. Questa libertà deriva dalla mancanza di controllo di qualità e non tutti coloro che trasmettono informazioni su Internet sono ben informati o addirittura onesti.

Quando leggi una notizia, considera la fonte prima di crederci o condividerla. Anche se non sei d'accordo con gli articoli di opinione su giornali come il Wall Street Journal o il Washington Post, i loro processi editoriali sono rigorosi, così come le loro linee guida etiche. In linea, dovresti anche prendere nota dell'URL del sito. I siti di notizie false spesso hanno URL strani, come il famigerato "abcnews.com.co", un sito Web che è arrivato al punto di emulare il logo della ABC.

Controlla le fonti dell'articolo

Qualsiasi buona notizia dovrebbe includere citazioni di persone coinvolte, oppure esperti in grado di fornire opinioni informate sull'argomento. Se un sito pubblica una storia su una nuova tassa che il Congresso sta discutendo, ci si aspetterebbe che il giornalista citi senatori e rappresentanti che discutono a favore o contro di essa, o economisti che possono spiegare le ramificazioni di detta tassa.

Quando leggi una notizia, presta attenzione alle citazioni usate dallo scrittore. Hanno anche citato qualche fonte? In caso affermativo, chi? Fai una rapida ricerca online e vedi se riesci a trovare informazioni sulle persone citate nella storia. Anche se l'articolo cita fonti, non pensare che il collegamento stesso sia una prova sufficiente. Segui il link per assicurarti che indichi ciò che l'articolo afferma di fare. Gli scrittori disonesti possono includere collegamenti che non vanno da nessuna parte - una "caccia all'oca dell'attribuzione", come afferma Reveal.

Non soccombere alla satira

Nell'era di Twitter, tutti sono un comico, o almeno si considerano tale. Sfortunatamente, questo può creare confusione. Molti siti satirici oggi portano nomi che sembrano legittimi e le storie stesse potrebbero avvicinarsi un po 'troppo alla realtà perché le persone si rendano conto che sono satira. Se una storia sembra troppo strana per essere vera, controlla se il sito ha un disclaimer satira.

Prendi i tweet (e i post sui social media in generale) con le pinze

"Le voci volano", scrisse una volta Virgil, e quello era il periodo in cui un messaggero poteva impiegare settimane per viaggiare. Nell'era dei social media, le notizie viaggiano ancora più velocemente e le persone spesso sentono l'impulso a dare notizie su mezzi come Twitter, anche se la storia non è confermata (per non parlare delle persone che diffondono intenzionalmente bugie per soddisfare un programma). I social network stanno adottando misure per limitare la diffusione di notizie false, ma se vedi qualcosa di oltraggioso sui social media, non condividerlo; controlla prima.