Guida all'etichetta tecnica

Etichetta tecnologica

Dì il tuo per favore e grazie. Prima le signore. La forchetta va sul lato sinistro del piatto.

Le regole delle buone maniere e dell'etichetta nella vita di tutti i giorni sono ben stabilite e, per la maggior parte di noi, radicate fin dall'infanzia. Ma quando BlackBerry, iPod e laptop entrano nell'equazione, le cose si fanno un po 'più nebulose. E tutti hanno visto persone che potrebbero usare un pungolo gentile nella giusta direzione: l'idiota che urla al cellulare in un ristorante a cinque stelle, il ragazzo in metropolitana con le cuffie al collo al massimo, o la ragazza ignara che guarda. nel suo iPhone mentre il suo appuntamento dall'altra parte del tavolo cerca il modo più veloce per uscire. Ma non è sempre così facile.

Ad esempio: è meno attento alle immagini di un'orda di una serata fuori quando altre persone vogliono vederle o pubblicarle su Facebook quando potrebbero non essere lusinghiere per tutti? Quante emoticon in un'e-mail sono troppe? E quando è assolutamente necessario che il telefono vibri?

Fortunatamente per noi cretini tecnologici socialmente inetti, ci sono autorità su queste cose. Thomas P. Farley ha scritto Modern Manners: The Thinking Person's Guide to Social Graces , ha scritto una rubrica sull'etichetta per la rivista Town & Country, gestisce WhatMannersMost.com e sta attualmente lavorando al suo prossimo libro, che si concentrerà esclusivamente sull'etichetta tecnologica. Ci siamo seduti con il guru di tutte le cose educate per elaborare alcune linee guida di base per abbracciare i gadget senza spingere tutti intorno a te sul muro.

E-mailE-mail

Essendo la forma più consolidata di comunicazione digitale, molte persone hanno già sistemato i dettagli della posta elettronica. Ma questo aumenta solo le aspettative per il comportamento giusto. Per cominciare, molte persone tendono ad abbandonare le convenzioni di una scrittura corretta solo perché lo fanno su un computer. Non è necessario iniziare le e-mail con una carta intestata o altri cimeli simili del mondo della stampa, ma omettere le maiuscole e nessuna punteggiatura o, peggio ancora, usare tutte le maiuscole. "Tutti questi aspiranti EE Cummings pensano che la velocità sia più importante della punteggiatura o dell'ortografia", afferma Farley. “Non essere così pigro. Il controllo ortografico farebbe il 99% del lavoro per te. "

La familiarità può essere un altro passo falso comune. Se non conosci qualcuno, non saltare direttamente a un soprannome, anche se sembra ovvio. Potresti essere tentato di inviare un'e-mail a [email protected] con "Hey Joe", ma è presuntuoso presumere che sia Joe a meno che tu non lo conosca personalmente, e potresti farti iniziare con il piede sbagliato. Quando è sicuro cambiare? "Aspetta fino a quando una persona risponde e firma utilizzando un soprannome", dice Farley. "Allora hai la libertà di usarlo."

E guarda come usi quelle caselle CC e BCC. Che tu ci creda o no, la funzione di copia carbone non è stata inventata per chiacchierare con i colleghi, e le copie carbone nascoste non erano per ridacchiare una serie di risposte e-mail alle spalle di qualcun altro. "Usa CC quando c'è una vera ragione per cui qualcuno dovrebbe essere coinvolto nella conversazione", dice Farley. "Non usarlo per tirare fuori i pugnali per qualcuno al lavoro." Oltre ad essere di cattivo gusto, entrambi i metodi possono ricadere su di te quando le parti iniziano a rendersi conto che il loro contatto con te non è più privato.

Per quanto riguarda la questione controversa delle emoticon, Farley pensa che siano tollerabili, a patto che le tenga solo a una coppia in un dato messaggio. Una volta che vai molto oltre, è il momento per un mezzo diverso. "Se qualcosa è così sfumato che devi mettere in uno smiley qui, un cipiglio qui, un occhiolino, è probabilmente una conversazione che merita di essere tenuta al telefono", dice Farley.

Telefono cellulare

I telefoni cellulari possono essere i dispositivi digitali più lamentati e per una buona ragione. Trascinano le conversazioni private nel pubblico, spingono la vita lavorativa nella vita personale e, con l'innovazione degli SMS e degli smartphone, fungono da dispositivi di distrazione 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Ma alcuni semplici trucchi possono impedirti di essere quello che cattura costantemente sguardi gelidi nei corridoi dei supermercati.

Numero uno, tieni bassa la voce. Può sembrare ovvio, ma per qualsiasi motivo, le persone tendono a entrare nel proprio mondo personale al telefono e perdere la prospettiva completa di quanto siano rumorosi, specialmente in luoghi già rumorosi dove sembra l'impossibilità di ascoltare la festa dall'altra parte. per tradurre mentalmente in "deve gridare al telefono in modo che possano sentirmi". Abbassare semplicemente la voce di una tacca allevierà la più grande fetta di irritazione legata al cellulare e renderà anche il mondo un posto più tranquillo.

E sappi quando mettere semplicemente via il telefono. I cinema e il registratore di cassa del tuo Starbucks locale si distinguono come i luoghi più citati per tenerlo in tasca, ma Farley dice che è un particolare pignolo per riattaccare prima di entrare in un ascensore, dove le persone intorno a te sono letteralmente prigioniere alla tua conversazione ea pochi passi di distanza. "Non c'è niente di più fastidioso che essere bloccato in un ascensore affollato con qualcuno che blatera solo via."

E quando esci con qualcuno? Mosse come tirare fuori il telefono e metterlo sul tavolo a pranzo come se fosse un altro membro della festa sono un no-no assoluto. "Il messaggio che stai davvero inviando alla persona con cui stai è: 'Non sei abbastanza interessante per me da attirare la mia attenzione per l'intero pranzo.'" Dice Farley. «Come si sentirebbe qualcuno se tirassi fuori un televisore e lo mettessi sul tavolo della sala da pranzo? È lo stesso tipo di effetto. "

Gestire correttamente la posta vocale è una strada a doppio senso. Da un lato, Farley afferma che i chiamanti devono mantenere brevi i messaggi che lasciano agli altri, poiché non tutti hanno il tempo di ascoltare un resoconto di 10 minuti della tua giornata. Dall'altra parte, dovresti fare in modo di ascoltare effettivamente i messaggi che le persone ti lasciano prima di richiamarli, poiché chiedere loro di raccontare i dettagli che hanno già lasciato in un messaggio fa perdere tempo.

Quando è appropriata la vibrazione? Se sei un ragazzo e porti il ​​telefono in tasca, Farley insiste il più spesso possibile è la strada da percorrere per ridurre al minimo il disturbo agli altri quando ricevi chiamate. Se sei una donna e porti la tua in una borsa dove potresti non sentirla suonare, una suoneria va bene, ma cerca di mantenere una suoneria predefinita ed evita effetti sonori e musica sgradevoli. Anche i toni di richiamata, che sostituiscono lo squillo che i chiamanti sentono dall'altra parte con la musica, possono essere visti come presuntuosi. Non tutti vogliono essere soggetti alla tua scelta di brani mentre aspettano che tu risponda.

Per quanto riguarda i messaggi di testo, sappi quando usarli e quando no. Farley ricorda un amico che ha aspettato ore a casa per un appaltatore di piscine, solo per scoprire che l'imprenditore gli aveva mandato un messaggio per dirgli che non sarebbe venuto. Non ha mai ricevuto il messaggio perché il suo telefono non supportava i messaggi di testo. Non solo l'appaltatore aveva commesso l'errore di presumere che un messaggio di testo sarebbe arrivato al suo cliente, ma si era chiaramente bloccato e ha utilizzato un messaggio di testo per evitare di doversi spiegare al telefono. Cattiva etichetta - e pratica commerciale - su entrambi i fronti.

Il che ci porta a un altro abuso di tecnologia fin troppo comune: usare messaggi dell'ultimo minuto agli amici per coprire i tuoi ritardi nella vita reale. Potrebbe farti sentire meglio far sapere al tuo amico che sei ancora a chilometri di distanza in macchina nel momento in cui dovresti incontrarlo al ristorante, ma non ti fa essere meno in ritardo. "Prima, senza la possibilità di contattare qualcuno, sapevi che stavano aspettando, non avevi modo di raggiungerlo e ti sei spinto a farlo in tempo", dice Farley. "Ora la gente pensa: 'Se corro con 15 minuti o mezz'ora di ritardo, gli manderò un messaggio'. Ma è ancora sconsiderato. "

Social network

Twitter, MySpace e Facebook hanno sostanzialmente ritagliato una nuova nicchia per l'interazione sul Web. Ma come con qualsiasi mezzo, le regole per ciò che è accettabile e ciò che oltrepassa il limite devono ancora essere completamente gelate. L'assioma più importante da comprendere: non tutti hanno gli stessi standard che hai tu. "I tuoi confini non saranno gli stessi di tutti gli altri", dice Farley. I tuoi amici possono essere compagni di college e amici intimi, ma non sai mai quale capo, colleghi o genitori stanno guardando la loro pagina.

Caso in questione: non limitarti a intonacare quelle foto del tuo amico con un bong di birra perché pensi che siano esilaranti. "Se eri a una festa e hai scattato foto fantastiche, divertenti e incriminanti di tutti i tuoi amici, dovresti pensarci due volte prima di pubblicarle su Facebook e ottenere il loro permesso prima di farlo." L'approccio di Farley è solitamente quello di creare e pubblicare un album, a condizione che non contenga nulla di oltraggioso, quindi condividerlo solo con gli amici che erano presenti, lasciare che siano loro a taggarsi e offrire sempre di rimuovere le foto che gli amici non sono comodo con. Lo stesso vale per le vecchie foto che potrebbero essere un ritorno a un'epoca che ricordi con affetto, ma i tuoi amici preferirebbero dimenticare. Chiedi prima, pubblica dopo. Anche se è un po 'conservatore, i tuoi amici di solito apprezzeranno la considerazione extra.

Che mi dici di quelle richieste di amicizia dal tuo capo o da tua zia di 60 anni? A meno che tu non voglia che siano a conoscenza di tutti i dettagli della tua vita, considera l'utilizzo di impostazioni di accesso limitato (come un profilo limitato su Facebook) che attenueranno ciò che vedono solo alle basi. In questo modo, eviterai l'imbarazzo di snobbarli, ma manterrai la tua privacy. Se davvero non vuoi fare amicizia con qualcuno o lo vedi come inappropriato, come un insegnante con richieste di amicizia da parte degli studenti, non aver paura di fare clic sul pulsante di negazione. Preparati solo a spiegarti di persona, se il tuo "amico" rifiutato fa domande. Farley crede che una politica coerente renda tutto più semplice, quindi Jeff del marketing non si sentirà escluso quando scoprirà che l'hai rifiutato a causa della tua politica di "niente colleghi". (Stabilire una politica "no jerks" potrebbe non essere altrettanto diplomatico.)

Su Twitter, è facile ottenere una visione a tunnel quando i tweet tra amici diventano quasi una conversazione. Ma non dimenticare mai che è tutto trasmesso per essere visto da tutti. Farley mette in guardia dal lasciare che dettagli privati ​​scivolino nei messaggi agli amici su Twitter ("@gainfullyemployed congratulazioni per il nuovo lavoro!") Quando una persona potrebbe non volere che tutta la sua base Twitter lo sappia ("@gainfullyemployed se avevi intenzione di darci due settimane di preavviso? ").

Guarda il nostro podcast sui tabù di Facebook.

Messaggistica istantanea

Per quelli di noi che trascorrono una quantità apprezzabile di tempo davanti a un computer durante il giorno, accedendo a client di chat come AOL Instant Messenger e Yahoo! sono diventati come una seconda natura. Sono un ottimo modo per multitasking, ma puoi anche trasformarti in una distrazione o un peso per alcune persone se non stai attento.

Per il tuo bene, prendi l'abitudine di lasciare i messaggi. Non solo consentono alle altre persone di sapere se lasciarti una linea, ma ti salveranno da interruzioni indesiderate quando sei occupato o semplicemente non hai tempo per parlare. Sulla stessa nota, assicurati di rispettare lo stato delle altre persone e i messaggi di assenza. "Se non hai mai inviato messaggi istantanei a qualcuno prima, vorrei essere sicuro che sia davvero qualcuno che accoglierà il tuo nome che apparirà sullo schermo", dice Farley. "Sii cauto nel modo in cui lo usi, per non intrometterti nella vita di qualcun altro quando non è il benvenuto."

E una volta che inizi una conversazione, cerca di tenerti al passo. Tutti dovranno allontanarsi dalla scrivania di tanto in tanto quando una conversazione prosegue per due ore, ma un rapido "brb" fa miracoli per risolvere l'ambiguità quando improvvisamente smetti di rispondere. "Se sei nel bel mezzo di una violenta conversazione, non dovresti semplicemente alzarti e andartene, nello stesso modo in cui non metti giù il telefono nel mezzo di una frase e te ne vai", dice Farley .

Come nelle e-mail, ti consigliamo di andarci piano con le emoticon e le abbreviazioni. "Se la cosa inizia a sembrare un documento del governo perché ci sono così tante abbreviazioni, è a malapena una comunicazione", dice Farley. "Sta davvero vanificando lo scopo di tutta questa comunicazione istantanea quando la persona è completamente confusa su ciò che stai cercando di dire." Ed emoticon: vacci piano con loro, a meno che tu non voglia che la gente pensi che tu sia una bambina di nove anni.

La regola d'oro

Non devi memorizzare un lungo elenco di suggerimenti e trucchi per evitare di entrare inavvertitamente in conflitto con l'equilibrio e la dignità con i tuoi giocattoli tecnologici. Farley ha un assioma molto più semplice: "Ricorda sempre che le persone sono dispositivi più importanti". Pensa al commesso del negozio che ti fa aspettare alla cassa con i contanti in mano per rispondere al telefono per parlare con qualcuno a chilometri di distanza che potrebbe o non potrebbe mai entrare per comprare qualcosa. Non ha senso. "Non puoi dimenticare che hai esseri umani vivi proprio accanto a te e che meritano la tua attenzione prima che tu presti attenzione ai tuoi dispositivi", dice Farley. "Se segui questa regola, puoi probabilmente risolvere il 90% dei dilemmi di etichetta quando si tratta di tecnologia."