Smart City: come si collegano bidoni della spazzatura, lampioni e automobili

BigBelly Smart Trash CanPattumiera intelligente Bigbelly Il chip all'interno del tuo smartphone - o uno simile - è una piccola cosa molto versatile. Potresti non saperlo, ma è probabile che si tratti di un chip Snapdragon realizzato da una società chiamata Qualcomm. Un concorrente principale di Intel (probabilmente c'è un chip Intel nel tuo computer), Qualcomm produce processori per la maggior parte dei telefoni e in questi giorni sta mettendo i suoi chip all'interno di smartwatch, occhiali e tutti i tipi di nuovi dispositivi che alimentano l'Internet delle cose. Ma potresti non sapere che "Internet of Things" è molto più che semplici lampadine collegate e frigoriferi intelligenti. Ecco tre modi in cui un chip Snapdragon sta plasmando la visione di Qualcomm di una città connessa.

I bidoni della spazzatura della città non devono essere stupidi

Se c'è un nome migliore per un bidone della spazzatura di Bigbelly, ci piacerebbe sentirlo. L'azienda produce bidoni della spazzatura intelligenti e c'è la possibilità che tu abbia già depositato dei rifiuti all'interno di uno dei contenitori di Bigbelly, poiché vengono distribuiti in tutto il mondo in questo momento. Quello che potresti non sapere al momento è che all'interno c'è un modem Qualcomm Gobi 3G con GPS, ed è il cuore dell'intelligenza di Bigbelly.

Immagina una città con migliaia di bidoni della spazzatura, tutti collegati a un punto centrale, che forniscono informazioni in tempo reale su quali devono essere svuotati, dove sono necessari più bidoni e anche se l'interno diventa caldo e puzzolente. Questa è la funzionalità che il chip Qualcomm offre a ogni bidone della spazzatura intelligente Bigbelly. È alimentato da un grande pannello solare sulla parte superiore, che alimenta un compattatore interno per sfruttare al meglio lo spazio. Anche la porta può essere bloccata a distanza quando è piena, o potenzialmente in caso di allarme di sicurezza.

Le informazioni di ciascuno vengono visualizzate in un ufficio centrale, dove i raccoglitori possono essere distribuiti dove sono più necessari, invece di arrancare intorno a cestini che non sono ancora pieni. Ottimizzando i percorsi e raccogliendo dati storici sull'utilizzo, è possibile ottenere notevoli opportunità di risparmio di tempo, sforzi e denaro. Ma alla fine, siamo noi che trarremo maggiori benefici, perché quando troviamo un posto dove mettere i nostri rifiuti, c'è una forte probabilità che non trabocchi.

Poiché le lattine di Bigbelly sono connesse alla rete, i team possono accedere ai dati in movimento, reagire a qualsiasi emergenza e adattare i percorsi di conseguenza. Quando è strutturato in questo modo, collegare a Internet dispositivi stupidi di tutti i giorni ha improvvisamente senso.

I lampioni a LED utilizzano chip per ascoltare gli spari

Molte città stanno già cambiando i vecchi lampioni al sodio per i sistemi di illuminazione a LED e Qualcomm ha sviluppato un'unità aggiuntiva che aggiorna retroattivamente queste nuove luci con un chip Snapdragon e un modem 3G. Il principio è lo stesso dei bidoni della spazzatura: queste luci collegate possono informare gli ingegneri quando hanno smesso di funzionare, piuttosto che fare affidamento su team di roaming o assistenza pubblica.

Se questi microfoni possono sentire e localizzare gli spari, presumibilmente possono anche sentire le nostre conversazioni.

Le cose però prendono una brutta piega se sei paranoico. L'unità retrofit di Qualcomm incorpora microfoni sensibili in grado di riconoscere il suono degli spari. Poiché le luci sono tutte collegate, la posizione quasi esatta dello sparo può essere individuata e le autorità allertate prima che qualcuno abbia la possibilità di alzare il telefono per chiamare la polizia. Una caratteristica importante e potenzialmente salvavita.

Tuttavia, se questi microfoni possono sentire e localizzare gli spari, presumibilmente possono anche sentire le nostre conversazioni, il che ha causato un sacco di strizzacervelli tra coloro che si preoccupano della privacy e del Grande Fratello.

La tua auto potrebbe anche utilizzare lo stesso chip del tuo telefono

Qualcomm vuole dominare il mercato delle auto connesse allo stesso modo degli smartphone, ma prima deve mettersi al passo con Nvidia. Per dimostrare la sua capacità, Qualcomm ha recentemente mostrato una Cadillac concept con all'interno il chip Snapdragon 602A solo per autoveicoli, che collega tutti i tipi di sensori, fotocamere e modem. L'auto funziona con Android e viene utilizzata per dimostrare specchi digitali, telecamere che eliminano i punti ciechi, controlli dei gesti ed evitamento degli oggetti.

È qui che le cose si fanno interessanti. Utilizzando un sistema DRSC (Dedicated Short Range Communications) basato su Wi-Fi, consente alle auto connesse di "parlare" tra loro, indipendentemente dalle condizioni o dall'ora del giorno. Queste conversazioni in auto potrebbero aumentare la sicurezza e diminuire le nostre possibilità di essere investiti quando non prestiamo attenzione. Come Batman in The Dark Knight , il sistema DRSC può "vedere" il tuo smartphone mentre sei in giro rilevando questi segnali Wi-Fi e avvisa i conducenti della tua presenza anche se non possono vederti fisicamente o se la visione è bloccato dalle auto davanti.

Funziona anche in entrambi i modi e gli avvisi possono essere visualizzati sullo smartphone del pedone se un'auto nelle vicinanze viene inserita in retromarcia o sta girando un angolo cieco. Oltre a questo, il sistema DRSC potrebbe essere utilizzato anche per avvisare i conducenti quando un'auto che precede ha un incidente o devia per evitare un pericolo. Potrebbe anche connettersi con i lampioni intelligenti di cui abbiamo parlato prima, per illuminare temporaneamente tratti di strada che non vengono utilizzati molto spesso.

Questo è solo l'inizio…

L'Internet of Things è difficile da definire e spesso è difficile trovare esempi di come possa integrarsi nella nostra vita quotidiana, che abbia un senso. Il lavoro di Qualcomm illustra come tutto ciò che è connesso può semplificarti la vita, che tu sia in macchina, camminando per strada o semplicemente facendo i tuoi affari. Forse la cosa più impressionante, è essenzialmente tutto alimentato dallo stesso chip del telefono in tasca.