Come le auto autonome di Jaguar parleranno ai pedoni

Le auto autonome non saranno in grado di utilizzare i gesti delle mani per comunicare con i pedoni, il che potrebbe portare a situazioni confuse negli incroci trafficati. Jaguar Land Rover sta lavorando alla creazione di un linguaggio semplice che i veicoli senza conducente possano utilizzare per dire ai pedoni se si stanno fermando, svoltando o viaggiando.

Al posto di lettere e numeri, la lingua è composta da una serie di barre luminose proiettate a terra. La quantità di spazio tra ciascuna macchina si riduce gradualmente quando l'auto frena e si espande di nuovo quando inizia ad accelerare. Le barre si aprono a ventaglio a sinistra oa destra mentre l'auto si prepara a svoltare in entrambe le direzioni. Questi segnali sono facili da capire ovunque nel mondo. È una soluzione migliore degli occhi davvero inquietanti che Jaguar ha testato nel 2018 per consentire ai pedoni di stabilire un contatto visivo con le auto autonome.

Jaguar sottolinea che questa tecnologia rimane sperimentale.

“Le prove riguardano la comprensione della quantità di informazioni che un veicolo a guida autonoma dovrebbe condividere con un pedone per ottenere la sua fiducia. Proprio come qualsiasi nuova tecnologia, gli esseri umani devono imparare a fidarsi di essa e, quando si tratta di veicoli autonomi, i pedoni devono avere la certezza di poter attraversare la strada in sicurezza ", ha spiegato Pete Bennett, responsabile della ricerca della futura divisione mobilità dell'azienda.

Precedente Successivo 1 di 4 Pod di proiezione JaguarPod di proiezione JaguarPod di proiezione JaguarPod di proiezione Jaguar

Le auto completamente autonome non si fonderanno nel mainstream nel prossimo futuro, quindi Jaguar ha ancora tempo per capire il modo migliore per stabilire una linea di comunicazione tra le sue auto ei pedoni. Non è solo in questa ricerca. Volvo ha sperimentato una tecnologia simile in passato. Il suo concetto 360c emette segnali acustici e visivi per comunicare con altre auto, siano esse guidate da computer o da persone, e con i pedoni. Rende chiare le sue intenzioni senza dare ordini.

Ford - che, guarda caso, possedeva sia Jaguar che Volvo - ha le sue idee. Ha collaborato con il Virginia Tech Transportation Institute (VTTI) per creare una barra luminosa che consente alle auto autonome di comunicare con il mondo esterno. Montata proprio sopra il parabrezza, la barra lampeggia rapidamente per indicare agli spettatori che sta per accelerare da un punto fermo. È di colore bianco fisso quando l'auto intende proseguire sul suo percorso e lampeggia quando l'auto si ferma (ad esempio per lasciare che un pedone attraversi la strada).

La comunicazione è fondamentale; senza di essa, i pedoni non si fideranno delle auto autonome. Gli sforzi dimostrati da Jaguar, Volvo e Ford suggeriscono che la standardizzazione è ancora più importante. Quasi 50 diverse società vendono auto negli Stati Uniti nel 2019 e diverse importanti società tecnologiche (come Waymo) stanno lavorando alla tecnologia autonoma. Immagina di dover capire 50 lingue diverse per attraversare in sicurezza una strada a Manhattan.