La tecnologia wireless del MIT può monitorare la tua salute monitorando la tua velocità di camminata

Misurare la velocità di deambulazione di una persona utilizzando un dispositivo indossabile è in realtà molto più difficile di quanto si possa pensare. Ad esempio, dispositivi come FitBits basano la loro stima di quanto velocemente una persona sta camminando esclusivamente sul numero di passi compiuti, risultando in numeri che non sono sempre accurati.

Un nuovo progetto di ricerca condotto presso il Massachusetts Institute of Technology (MIT) Computer Science and Artificial Intelligence Laboratory (CSAIL) afferma di aver superato questa sfida, tuttavia, con un sistema in grado di misurare la velocità di camminata di più persone dal 95 al 99 percento. precisione. Più impressionante di tutti? Non richiede alcuna tecnologia indossabile.

Invece, coinvolge un sensore a parete chiamato WiGait che può essere posizionato in casa di una persona. Analizzando i segnali wireless riflessi dal corpo di una persona, il team è in grado di fare previsioni accurate. È anche in grado di accertare la lunghezza del passo di una persona con una precisione dall'85 al 99 percento.

Jason Dorfman Jason Dorfman

Ma sebbene questa sia certamente una dimostrazione di informatica impressionante, è ciò che il team vuole fare con questi dati che è davvero eccitante.

"Questo si basa sul nostro lavoro precedente che misura la respirazione e la frequenza cardiaca analizzando i segnali wireless circostanti, senza alcun dispositivo indossabile", ha detto l'autore principale Chen-Yu Hsu a Digital Trends. "Immaginiamo un mondo connesso in cui possiamo attrezzare le nostre case per utilizzare segnali wireless ambientali per monitorare la nostra salute, dal monitoraggio delle metriche relative alle malattie croniche per avvisarci delle emergenze sanitarie. La capacità di WiGait di monitorare la velocità di deambulazione, la lunghezza del passo e i cambiamenti nelle abitudini di mobilità è un grande balzo in quella direzione.

In questo scenario, essere in grado di misurare la velocità di camminata e la lunghezza del passo potrebbe fornire utili informazioni sulla salute. Questo è già stato sostenuto da studi indipendenti. Ad esempio, caratteristiche come il declino cognitivo e una possibile malattia cardiaca possono essere rilevate osservando la velocità con cui una persona si muove. In futuro, il team spera anche di allenarlo su persone che soffrono di disturbi della deambulazione come il morbo di Parkinson, che potrebbe avere la sua progressione monitorata dalla lunghezza del passo di una persona, poiché la malattia è caratterizzata da piccoli passi strascicati.

"Molti di noi si preoccupano per la salute dei nostri genitori e nonni", ha continuato Hsu. "Vediamo questo come soddisfare la necessità di un monitoraggio sanitario non invasivo a casa che può darci la tranquillità della salute dei nostri cari. Riteniamo che avere un dispositivo intelligente come questo che analizza i segnali wireless possa risolvere alcuni dei problemi chiave che dobbiamo affrontare nel settore sanitario ".