Pagamenti di stimolo: in che modo gli Stati Uniti hanno fallito così male il suo lancio?

Questa settimana, milioni di americani si sono svegliati e hanno trovato 1.200 dollari extra nel loro conto bancario come parte del pacchetto di stimolo per il coronavirus.

Ma milioni non lo fecero.

Quello che seguì fu un'esplosione di persone che si chiedevano come: come è possibile per uno dei paesi più avanzati della Terra fallire la maggioranza dei suoi cittadini proprio quando ne hanno più bisogno?

La risposta non è semplice. La risposta breve? L'implementazione negli Stati Uniti dei pagamenti di stimolo al coronavirus da parte dell'Internal Revenue Service (IRS) è stata viziata sin dall'inizio. Il confronto tra la risposta dell'America e quella di altri paesi ha anche messo in luce le crepe in una delle istituzioni più antiche del paese.

Vecchia tecnologia, piccolo budget

"La cosa principale che il nostro governo federale ha problemi con si riduce alla tecnologia", ha detto Dan Henn, un CPA a Rockledge, Florida. "Il sistema tecnologico IRS è antiquato sotto molti aspetti."

La tecnologia su cui l'Internal Revenue Service (IRS) elabora le tue dichiarazioni dei redditi è stata una barzelletta decennale: metà dei computer dell'agenzia gira su un vecchio software Microsoft e un codice che ha più di 50 anni. La tecnologia dell'agenzia è così ridicola, il Commissario dell'IRS Charles Rettig ha affermato che aggiornarla è una priorità assoluta. L'aggiornamento non è arrivato abbastanza presto.

Ma la tecnologia obsoleta non è l'unica cosa contro cui l'IRS deve confrontarsi in questo momento. Per anni, il budget per l'IRS è stato sostanzialmente eviscerato. Attualmente ci sono meno revisori fiscali rispetto al 1953. Ciò significa che ci sono meno persone che sono in grado di controllare gli evasori fiscali, con conseguente perdita di milioni di dollari per il governo ogni anno.

Canadese: posso ottenere il mio stimolo $?

Canada: Sì, vai su questo sito e riceverlo in 2 giorni.

Americano: posso ottenere il mio stimolo $?

America: tra 3 mesi legheremo il tuo assegno a un pallone che galleggia da qualche parte sulla Terra. Hai 1 ora per trovare il pallone o il pallone ottiene i soldi.

- Keaton Patti (@KeatonPatti) 10 aprile 2020

Mescola insieme una cattiva tecnologia, un piccolo budget e una pandemia e ottieni una crisi pubblica con poca o nessuna comunicazione. Molti dipendenti dell'IRS che emettono pagamenti di incentivi lavorano anche da casa in auto-isolamento, ha detto Henn, e hanno tagliato il pubblico a qualsiasi tipo di opportunità di servizio al cliente.

La pagina web degli sgravi fiscali per il coronavirus dell'IRS è stata anche disseminata di messaggi di errore negli ultimi giorni e afferma in modo prominente "Non chiamare", lasciando molti senza accesso a Internet o con circostanze attenuanti con solo la speranza e la preghiera che un assegno cartaceo venga visualizzato in la posta ... alla fine.

Mancanza di comunicazione

Janet Holtzblatt, senior fellow del Tax Policy Center, ha affermato che questo tipo di pacchetto di stimoli è senza precedenti in molti modi, ma la delusione dei contribuenti avrebbe potuto essere evitata se l'IRS avesse comunicato informazioni specifiche su ciò che avrebbe utilizzato per inviare il pagamento in primo piano, in modo chiaro, conciso e ampio.

"Devi ricordare che l'IRS è umano", ha detto Holtzblatt, che ha notato che l'agenzia stessa ha subito tagli massicci e ha chiuso le sue operazioni principali, i centri di assistenza fiscale e ha persino smesso di aprire la posta.

Illustrazione: Malte Mueller / Getty Images, adattato da: Chris DeGraw / Digital Trends

Holtzblatt ha anche detto che è importante dare credito quando è dovuto. Nelle recessioni passate, come il 2001 e il 2008, in cui è stato concesso un sgravio fiscale, mesi di pianificazione sono stati necessari per la politica e l'implementazione dei pagamenti prima che le persone vedessero denaro nei loro conti. Sono passate tre settimane da quando è passato il CARES Act.

"Qualcosa funziona mai perfettamente il primo giorno?" lei disse. [L'IRS ha] ottenuto più di quanto mi aspettassi, ma non sono sorpreso che questi difetti si siano manifestati ".

Preparatori fiscali di terze parti

Molti di coloro che hanno presentato le loro tasse a preparatori fiscali di terze parti come TurboTax, H&R Block o Jackson Hewitt hanno scoperto di non aver ottenuto i loro controlli di stimolo.

Si verifica un problema tecnico perché l'IRS non avrà le informazioni sul deposito diretto degli utenti in archivio, ma solo un conto bancario temporaneo a cui i preparatori di terze parti possono accedere per ritirare la loro parte prima di inviarti il ​​resto. Il Washington Post ha riferito che fino a 21 milioni di persone potrebbero essere colpite da questo e il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti è già a conoscenza.

Un portavoce di TurboTax ha detto a Digital Trends che alla fine l'IRS è responsabile della distribuzione dei controlli di stimolo.

"L'IRS è responsabile della determinazione dell'idoneità del contribuente a ricevere uno stimolo e, se un contribuente è idoneo, come e quando gli verranno consegnati i pagamenti dello stimolo".

In una dichiarazione a Digital Trends, un portavoce di H&R Block ha dichiarato: "[L'IRS] ha creato confusione non utilizzando sempre le informazioni sul conto bancario di destinazione finale dei clienti per i pagamenti di stimolo. Condividiamo la frustrazione dei nostri clienti per il fatto che molti di loro non hanno ancora ricevuto questi pagamenti tanto necessari a causa delle decisioni dell'IRS e stiamo lavorando attivamente con l'IRS per ottenere pagamenti di stimolo inviati direttamente agli account dei clienti ".

Non tutti i file

Rispetto ad altri paesi in cui ogni cittadino è tenuto a presentare una dichiarazione dei redditi ogni anno, gli Stati Uniti non lo fanno.

"Il difetto intrinseco è che ci basiamo sulle informazioni sulla dichiarazione dei redditi", ha affermato Henn.

Milioni di americani che guadagnano al di sotto di un certo reddito, sono pensionati, disabili o che lavorano per la previdenza sociale non devono presentare una dichiarazione dei redditi, rendendo molto più difficile ottenere lo stimolo per il coronavirus per quelle persone.

In Canada, dove tutti i cittadini sono incoraggiati a dichiarare le tasse anche se non sono obbligati, una persona ha descritto il Canada Emergency Response Benefit (CERB), l'equivalente canadese più generoso del pagamento dello stimolo, al Financial Post come "così facile Pensavo fosse falso. "

La risposta del Canada al coronavirus è stata propagandata in tutto il mondo, con alcuni critici che hanno tracciato un netto contrasto tra gli Stati Uniti e il loro vicino settentrionale. Milioni di canadesi hanno potuto presentare domanda per il CERB tramite un portale online e il primo giorno in cui il portale è stato aperto, il CRA ha elaborato quasi 1.000 domande al minuto. La maggior parte dei canadesi ha ricevuto il pagamento entro tre giorni dalla registrazione.

In una dichiarazione a Digital Trends, un portavoce della Canada Revenue Agency (CRA) ha dichiarato: "Sapevamo che milioni di canadesi facevano urgentemente affidamento su di noi per fornire risultati nel momento del bisogno ed è stato nostro onore non deluderli".

Grande Fratello

Henn ha detto che il disordinato lancio dello stimolo non è interamente colpa del governo. Molte persone che dichiarano le tasse ogni anno non utilizzano di proposito informazioni bancarie e indirizzi accurate.

"Non puoi mettere tutto sull'IRS, ci sono persone che non vogliono comunicare con l'IRS", ha detto. "Questo sta tornando per mordere alcune persone."