Come "Resident Evil 7" si è trasformato in un modello per i giochi horror moderni

In molti modi, è incredibile che Resident Evil 7 sia andato così. Era ovvio che la serie avesse bisogno di un drastico cambiamento dopo la sconcertante reazione negativa a Resident Evil 6 , eppure il percorso scelto dai suoi creatori - abbandonando la struttura ricca di azione degli ultimi giorni della serie per una più lenta battaglia in prima persona - non era affatto significa l'unica ovvia via da seguire. Capcom avrebbe potuto facilmente prendere una qualsiasi tra un milione di direzioni ugualmente sbagliate, ma Resident Evil 7 in qualche modo si è rivelato quasi perfetto.

Resident Evil 7 indossa le sue influenze horror cinematografiche sulle sue maniche lacere e insanguinate, dal Texas Chainsaw Massacre nei suoi omicidi hillbillies a Evil Dead dell'orrore ribollente, fondente e cadente del gioco. Ma tutti i giochi dell'orrore derivano dai film dell'orrore. Dove Resident Evil 7 si distingue davvero è in ciò che prende in prestito dai recenti giochi horror.

Per trovare la sua nuova direzione, i creatori di Resident Evil 7 hanno guardato al genere survival horror contemporaneo, che da allora è stato definito dai giochi che hanno superato Resident Evil di dieci anni fa.

Riproduzione del teaser

Innanzitutto, Resident Evil 7 deve molto a PT , l'amato "teaser giocabile" disponibile brevemente su PlayStation 4 nel 2014. PT è stata una demo proof-of-tone del creatore di Metal Gear Solid Hideo Kojima e della collaborazione dell'autore cinematografico Guillermo del Toro su Silent Hills , che è stato successivamente cancellato. Con ciò,  PT è stato definitivamente ritirato dal negozio PSN.

Resident Evil 7 deve tutto a PT

Questi eventi, combinati con il fatto che PT era incredibilmente spaventoso, hanno trasformato PT in una sorta di leggenda. Tutti i giochi horror rilasciati da allora sono caduti sotto la sua oscura ombra. E nonostante il produttore di RE7 Masachika Kawata affermasse di aver deciso su elementi condivisi con PT , come la prospettiva in prima persona, molto prima che gli sviluppatori giocassero al teaser, le somiglianze sono inquietanti.

Kawata ha confermato nelle interviste di "amare veramente [ PT ]", e Resident Evil 7 e PT condividono troppo per negare che lui e il suo team siano stati influenzati dal teaser. Hanno tratto la loro estetica e atmosfera dallo stesso pozzo avvelenato: un arazzo di immagini e suoni che si intrecciano per formare un onnipresente senso di paura. I corridoi ripetuti di PT avrebbero potuto facilmente essere un'altra ala della fatiscente tenuta bayou di RE7 , e si sarebbero adattati perfettamente.

La somiglianza va oltre l'atmosfera. Sebbene fosse leggero sulle meccaniche di genere tipiche, PT ha ottenuto molto con pochissimo. I momenti migliori di RE 7 fanno lo stesso: tutte le pistole minuscole della Louisiana non ti salveranno dai nemici più terrificanti del gioco.

come resident evil 7 si è fatto nel modello dei moderni giochi horror op ed 0002come resident evil 7 si è fatto nel modello dei moderni giochi horror op ed 0001come resident evil 7 si è fatto nel modello dei moderni giochi horror op ed 0003come resident evil 7 si è fatto nel modello dei moderni giochi horror op ed 0005

PT potrebbe essere andato e Silent Hills  cancellato, ma Resident Evil 7 fa un lavoro straordinario costruendo su ciò che il teaser giocabile ha solo accennato.

La meccanica dell'impotenza

Poi c'è Amnesia: The Dark Descent . Il capolavoro di Frictional Games del 2010 ha ridefinito il survival horror o, forse, l'ha riportato alle sue radici. Ha tolto ogni tropo di genere che serie come Resident Evil avevano stabilito nel corso degli anni, dalla micro-gestione dell'inventario, ai personaggi e alle trame del cheeseball. Quello che restava era un gioco minimalista, psicologicamente terrificante che costringeva i giocatori a faccia a faccia con nemici mostruosi che non potevano sperare di combattere. Rannicchiarsi negli angoli bui era l'unico modo per sopravvivere, e una strisciante sensazione di impotenza tornò come caratteristica distintiva del genere survival horror.

Giochi horror come Outlast del 2013 e Alien: Isolation del 2014 , hanno scelto le loro opere dallo stesso libro, con grande effetto. E Resident Evil 7 deve all'Amnesia tanto quanto gli altri.

I momenti più strazianti arrivano quando ti rannicchi nell'ombra.

Trascorri l'intera prima metà del gioco usando tutti i sensi disponibili per evitare a tutti i costi i membri della famiglia Baker. Come la Nemesis di Resident Evil 3 , mamma e papà Baker sono quasi inarrestabili, ma a differenza degli incontri con Nemesis, Jack e Marguerite sono di pattuglia permanente nelle rispettive aree della tenuta, rendendoli una minaccia onnipresente e assolutamente schiacciante simile all'Amnesia mostri.

L'amnesia non ha inventato i meccanismi dell'impotenza dei videogiochi, il depotenziamento in cui la maggior parte dei giochi cerca di em-power. Resident Evil stesso - l'originale, ovviamente - distribuiva munizioni e risparmiava nastri in un rivolo, e ti faceva sentire come se quel poco che avevi potesse (e spesso faceva) asciugare in qualsiasi secondo. C'erano poche sensazioni peggiori che correre pigramente in un'area che avevi conquistato ore prima, le munizioni esaurite da qualche orrore recente, solo per avere una Testa Cremisi che ti colpiva da un angolo invisibile.

RE7 ricrea quel loop con un successo delizioso, nostalgico e terrificante. Ma adesso c'è di più che la semplice scarsità di rifornimenti. I momenti più davvero strazianti di Resident Evil 7 arrivano quando ti rannicchi in un'ombra o corri mollemente in preda al terrore lungo un corridoio, un irriconoscibile psicopatico inseguito sulle tue tracce. E questo è un loop che non esisterebbe senza l' Amnesia .

Non dimenticare mai

Essendo un fan di lunga data di Resident Evil, non mi ero lasciato sperare che Resident Evil 7 sarebbe stato così spaventoso ed eccitante come si è scoperto.

Gli sviluppatori hanno preso in prestito e costruito su tutto ciò che è venuto prima, perfezionando vecchi e nuovi tropi survival horror aggiungendo colpi di scena e sapori propri. E in qualche modo, incredibilmente, sembra ancora Resident Evil.

Era stranamente umile da parte loro. Questa è la serie che ha più o meno inventato il survival horror, e ci sono voluti guardare ai giochi che l'hanno eclissato per riportare Resident Evil alla gloria da mordente.

Tante cose sarebbero potute andare storte qui - sarebbero andate storte se gli sviluppatori non fossero stati così disposti a riconoscere e interiorizzare ciò che i loro concorrenti hanno ottenuto nel corso degli anni, anche se ogni nuovo gioco di Resident Evil andava sempre più lontano dal punto.

Forse è quello che ci voleva. Proprio come la paura di essere mangiato da uno zombi montagnoso può fornire una chiarezza di pensiero senza precedenti, forse la minaccia di questo franchise di 20 anni che finalmente crolla ha permesso ai suoi sviluppatori di vedere finalmente cosa dovevano fare per farlo bene.