Facebook supporta i post incorporati e significa cose buone per il Web

andy murray fb embed

Ieri Facebook si è unito alla sfilza di servizi sociali che offrono contenuti incorporabili e con ciò la marea è cambiata. Ora Instagram, tweet e post di Facebook possono essere incorporati in siti e blog ... così come le playlist di Spotify, i video di YouTube e Google Maps. Quasi tutto ciò che anche leggermente interattivo è facile da incorporare.

Il pulsante di cattura dello schermo è già spaventato?

È una cosa viva, che respira, che cambia e crea contenuti migliori e più coinvolgenti.

Il Web incorporabile è arrivato da molto tempo e l'acquiescenza di Facebook segnala che ha vinto. Ora puoi essere comproprietario di un contenuto dandogli vita da qualche altra parte su Internet diverso da quello da cui proviene originariamente. In qualità di produttore di contenuti, sono ovviamente di parte: essere in grado di incorporare un tweet o un post di Facebook significa che invece del mio approvvigionamento precedentemente statico e "piatto" - un'immagine catturata dallo schermo o una mia battitura a macchina di una citazione - io Sono in grado di dare di più al lettore. Il punto di origine ora esiste nella mia copia e puoi vedere tutti questi errori di ortografia senza un "sic" accanto a loro, puoi fare riferimento al timestamp, puoi fare clic per tornare alla sua pagina e puoi vedere come sono gli altri interagendo con esso lì. È una cosa viva, che respira, che cambia e crea contenuti migliori e più coinvolgenti.

E mentre questa capacità di portare con sé una fonte per il viaggio in tutta la sua gloria di contenuto originale è un'esperienza migliore per me e per te, ha un costo per le piattaforme: quel costo è il bulbo oculare sulle proprie pagine.

Facebook ha resistito così a lungo a causa di un atteggiamento da "giardino recintato". "In passato, Facebook ha notoriamente sentito che tutti dovevano passare attraverso di loro per vedere qualsiasi suo contenuto", afferma Tay Omojokun, capo sviluppatore di Embed Plus. "L'unico motivo è che può controllare la quantità di monetizzazione che può mettere in giro per i contenuti, invece che se il suo contenuto è incorporato nel sito di qualcun altro."

"Riteniamo che il recente cambiamento di questa idea sia dovuto al fatto che [Facebook] vuole 'gettare una rete più ampia' sui contenuti Internet nel loro insieme, non solo sul proprio sito". 

Facebook vuole essere più "pubblico". Vede come Twitter sta monetizzando le sue conversazioni pubbliche e sa che la nostra propensione a mantenere le cose all'interno di un circolo sociale più stretto sulla sua piattaforma potrebbe aiutare con gli annunci suggeriti, ma non renderà Facebook un giocatore più grande. Non otterrà un posto nelle raccolte di reazioni, non ci saranno discussioni su ciò che era "di tendenza", non può essere considerato una funzione di secondo schermo.

Ma le piattaforme non sono le uniche che si sacrificano vivendo al di fuori dei propri domini URL; anche gli utenti.

"Twitter è stato un provider di incorporamento per un po 'di tempo ormai e ha fatto due cose importanti per loro: diffondere il loro marchio e creare influenza", afferma l'ingegnere di software di Embedly Andy Pellett. È un compromesso per queste piattaforme, persino Twitter: ci stanno dando gli strumenti per trasportare i loro contenuti (che si collegano a loro) dove vogliamo. Anche se questo significa che ci sarà più "Facebook" al di fuori di Facebook vero e proprio (www.facebook.com), significa anche che potresti non premere il link e tornare indietro. Perchè vorresti? Perché dare a Facebook più visualizzazioni di pagina? Questo è il sacrificio che fanno questi siti.

Ma le piattaforme non sono le uniche a sacrificarsi vivendo al di fuori dei propri domini URL; anche gli utenti. I tuoi post pubblici su Facebook in precedenza erano pubblici solo all'interno di Facebook e ora possono essere pubblici ovunque. Questo non vuol dire che se facessi una ricerca su Google per "persone che fanno aggiornamenti di stato razzista", la tua verrebbe fuori. Significa che se stai pubblicando aggiornamenti di stato razzisti pubblicamente su Facebook, posso trovarli (grazie, ricerca grafica e hashtag!) E incorporarli.

Certo, prima dell'introduzione di questo strumento, avrei potuto trovare gli stessi aggiornamenti di stato, catturare schermate e caricarli, ma c'è un motivo per cui vedi riepiloghi di reazioni di Twitter agli eventi. Perché l'incorporamento è migliore, più interessante - ed è la cosa reale (il che significa anche che è "più legale").

"Mentre il Web si evolve da una frontiera riservata agli esperti di tecnologia in una metropoli per le masse, ci sono nuove aspettative di usabilità e presentazione", afferma Pellett. "Raramente è facile o divertente spiegare dettagli tecnici come il motivo per cui ci sono annunci loschi accanto al video a cui ti sei collegato. Non tutti sono interessati a questi dettagli, né dovrebbero esserlo. L'incorporamento consiste nello snellire l'esperienza dell'utente ".

Sì, ci sono alcune implicazioni rivolte agli utenti del supporto incorporato di Facebook; principalmente che se partecipi a una discussione, potresti scoprire che il tuo aggiornamento di stato vive da qualche altra parte (potresti sostenere che poiché era pubblico all'inizio, hai pochi motivi per lamentarti). Ma le possibilità creative che derivano dall'incorporamento sono innegabili. "I mashup API sono diventati enormi nella comunità degli sviluppatori alcuni anni fa", afferma Pellett. "Ora gli incorporamenti di contenuti consentono un tipo simile di mashup di aggregazione di contenuti."

"Pensa all'aumento del coinvolgimento degli utenti che vedi in un blog che combina video di YouTube, tweet, tracce di Soundcloud, gallerie Imgur e ora anche i post di Facebook di un artista." È un Web migliore, anche se più pubblico, con entrambe le parti, utenti e piattaforme, che fanno sacrifici per abilitarlo.

E con ciò, l'immagine catturata dallo schermo statico ha esalato il suo rantolo di morte. Non mancherà.