Come fotografare la luna senza catturare un globo sfocato

Hillary Grigonis / Tendenze digitali

Il cielo notturno è uno dei soggetti più difficili da catturare con la fotocamera e fotografare la luna pone particolari sfide tecniche che semplicemente non incontrerai nella fotografia di tutti i giorni. Tuttavia, spesso sono gli scatti più impegnativi a produrre i risultati più sorprendenti, e questo è certamente vero nei primi piani dettagliati della superficie lunare. Fortunatamente, ottenere risultati di alta qualità non significa necessariamente investire in costose attrezzature professionali (anche se avere un buon treppiede aiuta sicuramente). Ecco come fotografare la luna.

La preparazione

Le buone fotografie della luna iniziano ben prima che la luna sorga. L'ora, il luogo e il tempo possono tutti svolgere un ruolo significativo sull'immagine finale. Inizia identificando dove nel cielo apparirà la luna e quando. Durante la sua orbita di 28 giorni, la luna sorge in momenti diversi e in fasi diverse ogni giorno. Quando e dove lo vedi dipende dalla tua posizione sulla Terra, quindi dovrai pianificare in anticipo. Se stai pensando a un particolare paesaggio che desideri nella foto, assicurati che la luna sia effettivamente nella posizione giusta per essere inclusa con il resto della scena. Puoi controllare dove sorgerà la luna nella tua zona con una ricerca online o utilizzando un'app come Emphemeris del fotografo o SkyView.

Non hai bisogno dell'attrezzatura più costosa per ottenere buoni scatti della luna.

Anche il tempismo gioca un ruolo importante. Mentre gli eventi lunari aumentano le dimensioni apparenti della luna, la luna appare sempre più grande quando è più vicina all'orizzonte a causa degli altri segnali visivi che il paesaggio offre. Controlla l'ora del sorgere della luna online prima di uscire (l'app Emphemeris del fotografo fornirà anche i dettagli dell'ora del sorgere della luna). Arriva presto e pianifica la tua composizione prima che la luna inizi a sorgere; poiché il sorgere della luna è abbastanza veloce, probabilmente non avrai la possibilità di spostarti in più punti, almeno non mentre la luna è all'orizzonte.

Certo, hai bisogno di un cielo sereno per ottenere una buona inquadratura della luna, quindi controlla il tempo prima di uscire a fotografare una luna completamente coperta dalle nuvole. Mentre i cieli sereni sono l'ideale, una parziale copertura nuvolosa può creare uno stato d'animo cupo se sei abbastanza paziente da aspettare che la luna faccia capolino.

Anche l'attrezzatura gioca un ruolo significativo, ma non è necessaria l'attrezzatura più costosa per ottenere buoni scatti della luna. La cosa più essenziale? Un treppiede. Scattare una luna in movimento da una terra in rotazione aggiunge già molto movimento al combattimento, quindi saltare la vibrazione della fotocamera a mano aiuterà a prevenire la sfocatura dei dettagli.

Hillary Grigonis / Tendenze digitali

Per la fotocamera, avrai bisogno di qualcosa con messa a fuoco manuale e uno zoom decente. Una fotocamera DSLR o mirrorless con obiettivo zoom funziona bene, ma lo stesso può essere una fotocamera superzoom con obiettivo fisso. L'immagine sopra, ad esempio, è stata scattata con lo zoom 125x (equivalente a 3.000 mm) sulla Nikon P1000. Anche le reflex digitali e le fotocamere mirrorless possono funzionare alla grande, ma avrai bisogno di un obiettivo lungo. Qualcosa nella gamma di 300 mm (equivalente a pieno formato) è un buon punto di partenza, ma più lungo è probabilmente meglio. Assicurati di controllare il fattore di ritaglio della tua fotocamera per sapere di quale lunghezza focale avrai bisogno.

Il set up

Fotografare il cielo notturno è un lavoro per la modalità di esposizione manuale, poiché l'esposizione automatica proverà probabilmente a compensare il cielo scuro sovraesponendo completamente la luna. Montato su un treppiede, puoi utilizzare tempi di posa lunghi per ottenere una buona esposizione senza preoccuparti delle vibrazioni, giusto? In realtà no. La luna sorge piuttosto rapidamente e, in coppia con la rotazione della terra, se usi una velocità dell'otturatore abbastanza lenta, sfocerai i dettagli nei crateri che compongono l'uomo sulla luna.

Ottenere una buona immagine del cielo notturno richiede molto più di un rapido scatto dello smartphone.

Le impostazioni di esposizione esatte variano in base a una serie di scenari diversi, inclusa l'ora del giorno in cui si scatta. Mark Gee, un fotografo che ha vinto diversi premi per la sua astrofotografia, dice che di solito scatta con una velocità dell'otturatore di circa 1/125, più o meno. Per i fotografi che utilizzano la modalità completamente manuale, l'utilizzo di un'apertura più stretta, come f / 8, riduce la possibilità di errori di messa a fuoco manuale aumentando la quantità dell'immagine a fuoco. L'ISO può essere impostato per bilanciare l'esposizione: tienilo il più basso possibile, ma dai la priorità a quella velocità dell'otturatore per evitare di sfocare quei dettagli sulla luna.

I fotografi devono anche decidere quale parte dell'immagine esporre. L'esposizione per la luna utilizzando la misurazione spot mantiene intatti tutti i dettagli poiché la sovraesposizione trasformerà la luna in una sfera bianca. Qualsiasi cosa davanti alla luna sarà in sagoma, quindi puoi regolare leggermente l'esposizione se vuoi far entrare più luce nelle nuvole, alberi o altri oggetti nell'inquadratura, tuttavia fai attenzione a non far entrare troppa luce.

È anche una buona idea scattare in RAW per ottenere un maggiore controllo in post-produzione, che potrebbe essere necessario per recuperare i dettagli dalle alte luci.

Lo sparo

Con il treppiede posizionato e l'esposizione impostata, è il momento di concentrarsi sulla luna. Le fotocamere hanno bisogno di luce per utilizzare l'autofocus, il che significa che la messa a fuoco manuale potrebbe essere più semplice. Per fortuna, usare la messa a fuoco manuale sul cielo notturno è abbastanza semplice. Ruota la fotocamera sulla messa a fuoco manuale, quindi ruota l'anello di messa a fuoco fino in fondo all'infinito. Controlla il mirino o lo schermo e ruota leggermente indietro l'anello di messa a fuoco finché non vedi un'immagine nitida della luna. (L'uso di un'apertura più stretta in modalità completamente manuale aiuterà anche a rendere più facile ottenere uno scatto nitidamente messo a fuoco).

Se hai una fotocamera con un mirino elettronico, come una fotocamera mirrorless o un superzoom come la P1000, attiva il picco di messa a fuoco: in questa modalità, il mirino elettronico evidenzierà tutto ciò che è a fuoco in un colore diverso, rendendo facile vedere cosa c'è acuto. Alcune DSLR hanno questa opzione anche in modalità Live View sullo schermo LCD.

Supporto del treppiede sulla montagna con la luna dopo il tramonto. Tawan Chaisom

La luna in genere trascorre solo pochi minuti all'orizzonte prima di intraprendere il suo percorso attraverso il cielo, quindi scatta velocemente, ma controlla i tuoi scatti per correggere eventuali errori di esposizione, messa a fuoco o composizione. La luna sembra più grande all'orizzonte, ma va bene anche scattare qualche foto mentre continua a salire, soprattutto se hai un buon zoom.

Il finale

Con una buona esposizione e messa a fuoco nella fotocamera, il ritocco dovrebbe essere minimo, ma la maggior parte degli scatti lunari di solito può beneficiare di alcune modifiche. L'uso del cursore dei neri in Lightroom o in un altro editor RAW aiuterà a scurire il cielo e far emergere più dettagli nella luna. Potrebbe essere necessario modificare il bilanciamento del bianco per ottenere colori più accurati o per imitare il bagliore della luna del raccolto o creare un'atmosfera dando alla luna un accenno di blu.

Ricorda: quando pianifichi lo scatto, usi un treppiede ed esponi e metti a fuoco manualmente, è molto più probabile che scatti un'immagine della luna degna di essere condivisa.