I dati giocano un ruolo importante nel modo in cui i robot aspirapolvere puliscono in modo più efficiente

I robot aspirapolvere sono il complemento perfetto per una pulizia settimanale o bisettimanale della casa. Possono sfrecciare durante il giorno e mantenere i tuoi pavimenti molto più puliti di quanto sarebbero altrimenti. La cosa migliore è che la maggior parte dei robot aspirapolvere sono impostati e dimenticati. Una volta programmato un programma di pulizia, sono a posto, con pochi input da parte tua.

Alcuni robot aspirapolvere di fascia alta effettivamente apprendono il layout della tua casa e te lo presentano tramite una mappa digitale. Questa mappa può quindi essere utilizzata per designare aree vietate al dispositivo, specificare aree per una pulizia più approfondita e molto altro ancora.

Il modo in cui i robot aspirapolvere apprendono il layout della tua casa, però, non coinvolge solo pochi sensori. Un'enorme quantità di dati viene assorbita ed elaborata affinché un aspirapolvere robotico possa apprendere e navigare nel layout della tua casa. Digital Trends dà uno sguardo approfondito al computer dietro le quinte per spiegare esattamente come funziona un aspirapolvere robot.

I sensori sono gli occhi sul mondo

Prima di poter spiegare gli algoritmi e l'elaborazione dei dati, è necessario prima capire come il dispositivo utilizza i suoi vari sensori. Un aspirapolvere robot standard è dotato di una serie di sensori diversi che gli consentono di "vedere" e "sentire" il mondo che lo circonda. Sebbene modelli diversi abbiano modi diversi di elaborare le informazioni, questo articolo darà un'occhiata a iRobot Roomba i7 +.

Roomba i7 + dispone di un set di sei sensori di dislivello che emettono costantemente un raggio di luce a infrarossi. Questa luce rimbalza immediatamente sul dispositivo e se in qualsiasi momento non riceve una risposta istantanea, Roomba si fermerà e cambierà direzione. Questi sensori si trovano ai bordi del dispositivo per impedire a Roomba di superare un gradino.

Un altro sensore è il sensore di rilevamento del pavimento, che si trova nella parte inferiore anteriore di Roomba. Questo sensore funziona in modo molto simile al sensore di un normale mouse per computer e tiene traccia della posizione del dispositivo.

Anche il paraurti sulla parte anteriore di Roomba è un sensore. Questo è un sensore di oggetti. Quando urta contro qualcosa e si ritrae, Roomba sa di aver raggiunto un ostacolo (che si tratti di un oggetto sul pavimento o sul muro) e deve cambiare direzione. Funziona in combinazione con un vero sensore a parete che consente a Roomba di spostarsi lungo un muro senza urtarlo.

Ci sono anche altri sensori, come quelli nella parte inferiore che allineano il pad di ricarica su Roomba con il pad di ricarica sulla stazione base. Sebbene non siano direttamente correlati alla navigazione, questi sensori sono necessari per fornire alimentazione al dispositivo. È attraverso questi vari sensori che Roomba è in grado di navigare e pulire in tutta la casa.

Decodificare i dati equivale a efficienza

Potresti pensare che Roomba si muova per la stanza, aspirando i detriti finché non urta contro qualcosa. In alcuni casi, avresti ragione. I primi aspirapolvere robot utilizzavano un modello casuale proprio come questo per eseguire la maggior parte della pulizia, ma i progressi nei modelli recenti in realtà prendono tutti i dati raccolti attraverso il processo di pulizia e tracciano il percorso più ottimale in tutta la casa.

Ad esempio, i dispositivi iRobot utilizzano un sistema chiamato iAdapt per navigare in tutta la casa. IRobot Roomba i7 + utilizza specificamente la navigazione iAdapt 3.0 con tecnologia vSLAM - o posizione e mappatura visiva simultanea - per pulire la casa in modo più efficiente monitorando dove è già stato Roomba e dove deve ancora andare.

In pratica, questo significa che Roomba è in grado di muoversi nella stanza e notare gli ostacoli in varie posizioni. Tuttavia, non lo fa automaticamente. Dopo aver configurato un dispositivo, sarà necessario abilitare la funzione "Mappe intelligenti". Roomba richiederà da quattro a cinque corse per creare una mappa accurata della casa.

App iRobot Roomba S9App iRobot Roomba S9App iRobot Roomba S9

Questa mappa può essere aggiornata nel tempo. Se sposti i mobili, Roomba è in grado di notare i cambiamenti nel layout e regolarne il percorso. Questo è utile anche quando incontra un oggetto, come il giocattolo di un bambino che è stato lasciato sul pavimento (o sotto il bordo del divano).

Qualcosa da notare è che diverse società di robot aspirapolvere utilizzano metodi diversi per mappare uno spazio. Alcuni marchi come gli aspirapolvere Samsung Powerbot utilizzano un sistema di mappatura basato su fotocamera, mentre altri marchi come la serie Neato Botvac utilizzano lidar (rilevamento della luce e portata).

Dopo aver mappato la casa, è possibile designare parti diverse della mappa come stanze diverse e dire a Roomba di pulire solo quello spazio. È inoltre possibile impostare muri o confini virtuali che segnalano a Roomba di non andare oltre, tenendolo lontano da aree che potrebbero aggrovigliarlo o causare altri problemi. L'iRobot Roomba i7 + utilizza il rilevamento lidar per navigare in una stanza.

Ostacoli e ostacoli

Sebbene i moderni robot aspirapolvere utilizzino metodi di navigazione più efficienti e intelligenti rispetto ai modelli precedenti, esistono ancora ostacoli che possono rendere difficile il funzionamento dei dispositivi. Grazie al sistema di navigazione iAdapt 3.0, Roomba i7 + non richiede luce in una stanza per navigare, ma altri aspirapolvere robot potrebbero. Ad esempio, modelli come il Neato Botvac possono incontrare difficoltà attorno a pareti scure che interferiscono con il modo in cui funziona il lidar e i modelli che si basano sulla navigazione della fotocamera potrebbero non funzionare in una stanza buia.

Il tuo aspirapolvere robotico a volte può ancora richiedere input (come se si aggrovigliano nei cavi o se l'aspirazione si ostruisce), ma i dispositivi sono per lo più autosufficienti.

I modelli che utilizzano la tecnologia di mappatura saranno più efficienti dopo più esecuzioni della tua casa. Quando la mappa è completa, Roomba sarà in grado di navigare meglio e pulire in modo più efficiente il tuo spazio.

Se vuoi assicurarti di ricevere la pulizia più efficiente possibile dal tuo robot aspirapolvere, assicurati di pulire l'area in anticipo. Si muoverà intorno ai giocattoli, ma i detriti più grandi potrebbero bloccare l'aspirazione e fili sciolti possono aggrovigliare le ruote e causare il blocco di Roomba. Impiegare 30 secondi per pulire un'area prima di attivare Roomba può fare una grande differenza nel modo in cui funziona.

Desideri altre notizie, recensioni, guide e funzionalità da Digital Trends? Seguici su Apple News, Google News e Flipboard.

La tecnologia sorprendente nei robot aspirapolvere

  • Dovresti essere preoccupato per le telecamere nei robot aspirapolvere?
  • Il tuo aspirapolvere potrebbe vomitare polvere in tutta la casa
  • Questi robot aspirapolvere hanno telecamere integrate
  • I robot mop non possono disinfettare i tuoi pavimenti. Ecco perché