Come Moots utilizza la stampa 3D per costruire biciclette in titanio che durano una vita

Sono arrivato a Steamboat Springs, in Colorado, senza fiato. L'elevazione è la prima indicazione che se vieni da qui, sei fatto di roba più severa. Ha senso solo che Steamboat Springs sia il luogo di nascita di Moots Cycles, una società nota per le sue bici gravel in titanio. I ragazzi di Moots costruiscono biciclette incentrate sulla ghiaia dal 1981. Nel 1991, Moots è andato all-in sui telai in titanio e non ha mai guardato indietro. Da allora i metodi di costruzione si sono evoluti. Ora includono parti in titanio stampate in 3D, che Moots utilizza per spingere il design del telaio a nuovi limiti.

Cos'è una bici da ghiaia?

Il gravel resta una tendenza di punta nel mondo del ciclismo. Una bici gravel è essenzialmente una bici da strada con manubrio ribassato e nessuna sospensione in grado di ospitare un pneumatico più largo e con battistrada più profondo. Le strade sterrate e sterrate non sono più off-limits, ampliando il terreno che puoi esplorare. Eppure le bici gravel rimangono veloci e agili su strada.

Mentre il resto dei principali produttori di biciclette del mondo ha recentemente raggiunto questa tendenza, Moots ha sviluppato biciclette specifiche per la ghiaia per quasi quattro decenni. La sua lunga lista di modelli pronti per la ghiaia è la prova che hanno avuto il tempo di pensare a come affrontare al meglio condizioni variabili, ma è il loro lavoro con il titanio che li separa da tutti gli altri.

Il titanio è un materiale meraviglioso per le biciclette. È leggero, durevole e resistente. Lo svantaggio? È molto costoso lavorare con. La fabbrica di Moots è a testimonianza della sfida del titanio. Dal trattamento letterale del guanto bianco per prevenire la contaminazione, a un processo di saldatura che richiede il riempimento di un telaio con argon per evitare impurità, il titanio è a dir poco pignolo.

La stampa 3D arriva su Titanium

Moots fa un ulteriore passo avanti nella sua produzione esaustiva con la stampa 3D. Dalle chitarre infrangibili agli snack, le stampanti 3D hanno cambiato il modo in cui le aziende prototipano i prodotti. Moots, tuttavia, ha bisogno di costruire oltre 1.000 biciclette all'anno.

Precedente Successivo 1 di 2 come moots utilizza la stampa 3d per costruire la fabbrica di biciclette in titanio 3come moots utilizza la stampa 3d per costruire la fabbrica di biciclette in titanio 5

Per ora, Moots utilizza la stampa 3D per i suoi forcellini, che sono i punti posteriori più lontani sul telaio di una bicicletta. I forcellini trattengono la pinza del freno posteriore e il mozzo dell'asse posteriore. È un punto focale per gli abusi.

Nate Bradley, supervisore della produzione di Moots, afferma che i tubi in titanio utilizzati per costruire i telai non possono essere avvolti e formati in forme organiche come la fibra di carbonio. Il carbonio si adatta agli stampi e questi stampi possono essere progettati per ospitare cose come motori per e-bike.

Il titanio è un materiale meraviglioso per le biciclette. È anche schizzinoso, per non dire altro.

L'avvento della stampa 3D apre opportunità simili per il carbonio. Anche se Nate ha spiegato che è improbabile che Moots stampi completamente in 3D un telaio di una bicicletta, la tecnologia semplifica la fabbricazione di componenti complessi e dettagliati su centinaia di telai.

Costruire una bicicletta per una "visione condivisibile"

Molte bici Moots, come la sua bici Gravel Routt, si sono evolute quattro o cinque volte nel corso della vita del modello. Mentre gli aggiornamenti dei modelli sono comuni nel settore delle biciclette, Moots non rilascia aggiornamenti annuali per il gusto di farlo. Invece, si concentra su miglioramenti ponderati che si ottengono attraverso il feedback del proprietario e dei dipendenti.

Questi miglioramenti a volte sono semplici, come l'instradamento nascosto dei cavi per fornire un aspetto più pulito, ma possono anche influire sulle prestazioni di un modello e sulla "visione condivisibile" che deve avere. Nate ha spiegato questo concetto di visione condivisibile come la spinta di Moots a costruire biciclette che forniscano a qualsiasi ciclista, indipendentemente dalle dimensioni o dalla forza, la migliore esperienza sulle proprie bici.

Moots non insegue la supremazia della scheda tecnica. L'innovazione viene perseguita solo quando migliora la bici. "Meglio" è soggettivo e ti garantiamo che non troverai un produttore che non dice che la sua moto è la migliore. Tuttavia, Moots è fermamente convinto che stiano progettando biciclette migliori per tutti, non solo per gli atleti d'élite che cercano di radersi i decimi di secondo in una gara.

Portare a casa i Moots

Mentre la corsa in Colorado è stata stupenda e ha messo in mostra l'esercito di sostenitori dei Moots che si sono presentati per l'annuale "Ranch Rally" del marchio, è stato solo quando ho avuto una Routt RSL che percorreva le mie strade secondarie dell'Oregon che ho capito perché si sente una bici in titanio speciale.

Ovviamente, i componenti erano di prim'ordine, con i cambi elettronici Di2 di Shimano, il gruppo Ultegra e le ruote Mavic. Ciò che mi ha colpito di più, però, è stata la risposta della bici sia su asfalto che su ghiaia. La maggior parte delle biciclette fai-da-te finisce per sacrificarsi da qualche parte. Il risultato è una bici che è brava in tutto, ma non si sente mai eccezionale.

La maggior parte delle bici fai-da-te fa sacrifici, ma Routt RSL di Moot è fantastica ovunque.

Il Routt RSL non cede a questo. L'ho usato per esplorare miglia di territorio inesplorato con la resistenza di una bici da strada, ma mostrava anche il passo sicuro di una bici da trail. Mi sentivo sicuro ovunque andassi, dalle morbide spalle di ghiaia, al single track, e tutto il marciapiede in mezzo. Questa ritrovata libertà è stata esaltante, ma mi ha anche reso grato per la tecnologia in tutte le sue forme, poiché il mio Garmin Forerunner 945 non mi ha mai lasciato andare troppo fuori strada.

Quando è arrivato il momento di restituire la nostra macchina da avventura in titanio a due ruote, è stato un momento agrodolce. Ero entusiasta di avere la possibilità di guidare una Moots, ma la Routt RSL che ho guidato costa $ 9,740, il che la mette fuori dalla nostra portata per la maggior parte dei motociclisti.

Ciò non mi ha impedito di provare a giustificare una bici Moots come investimento. La durata del titanio lo rende una proposta "compra per la vita", e questo mi piace. In un'epoca in cui troppi prodotti sono costruiti come semi-usa e getta, apprezzo un'azienda che costruisce le sue biciclette per durare.