Come preservate per sempre i dati digitali? Non è facile

data center di googleData center di Google: i tuoi dati potrebbero durare più a lungo nel cloud. Google Humanity carica circa due miliardi di foto ogni giorno. Ogni minuto vengono caricate su YouTube 300 ore di video sbalorditive. La maggior parte di noi crea file digitali al lavoro e per i nostri progetti personali. I nostri mondi digitali sono in continua espansione.

Ma quei dati digitali hanno una durata di conservazione? Come ci assicuriamo che i nostri file digitali più preziosi siano conservati e accessibili quando ne abbiamo bisogno? Cosa succede a loro quando non possiamo più accedervi noi stessi attraverso la malattia o la morte?

Nel mondo fisico non c'è distinzione tra immagazzinamento e conservazione. Potresti avere una scatola di vecchie fotografie o documenti nella tua soffitta che apparteneva al tuo bisnonno e, a condizione che siano state conservate in buone condizioni, saranno ancora leggibili oggi. Lo stesso non si può dire dei dati digitali.

"La conservazione riguarda davvero l'accesso a lungo termine", spiega il dottor Micah Altman, direttore della ricerca e capo / scienziato, Programma di scienza dell'informazione per le biblioteche del MIT, "Si tratta di comunicare con il futuro a un certo punto".

La minaccia di perdita

“Una minaccia è che i media falliscono. Il disco rigido si guasta, il DVD si guasta o il disco non può essere letto ", afferma il dott. Altman," Un'altra minaccia è che puoi vedere i bit, ma non puoi più dire cosa significano perché non è disponibile alcun software che renderà quel documento. Potresti avere un file Microsoft Word che hai scritto 15 anni fa e sembra a posto, ma quando lo apri potresti non essere in grado di capire cosa dice perché quel formato non è più supportato ".

I supporti venduti ai consumatori non sono realmente costruiti per l'archiviazione a lungo termine.

Partiamo dal presupposto che i file digitali dureranno per sempre, perché non si degradano, ma il supporto su cui li memorizziamo può e lo fa.

"Supporti diversi hanno una durata di conservazione enormemente variabile", spiega il dott. Altman, "È possibile ottenere un supporto ottico d'archivio e scriverlo in modo professionale, in modo che ti aspetteresti che duri 100 anni, se è conservato nel posto giusto . Ma registrando su altre cose come un disco rigido casuale, un CD o un'unità flash e attaccandolo sullo scaffale, potresti tornare in tre anni per trovare un significativo degrado dei dati ".

Puoi avere un impatto drastico sulla probabile durata di conservazione conservando le cose correttamente. Se metti un CD nel retro dell'armadio, dove è relativamente fresco e asciutto, durerà molto più a lungo rispetto a quando lo lasci al sole o in un luogo umido. In condizioni ambientali sbagliate potrebbe rovinarsi entro un anno, o addirittura un mese.

Non tutto lo spazio di archiviazione è creato uguale

"Una delle sfide è che i supporti che di solito vengono venduti ai consumatori, come i dischi rigidi dei computer, non sono realmente costruiti per l'archiviazione a lungo termine", afferma il dott. Altman, "non è proprio così che sono progettati. Sono progettati per una durata operativa di forse tre, quattro o cinque anni ".

Chiunque abbia riscontrato un guasto del disco rigido lo sa fin troppo bene. Esistono anche molte variazioni nella qualità del disco rigido e i dischi vengono prodotti in lotti. Alcuni marchi e lotti durano più a lungo di altri.

È possibile acquistare dischi ottici di qualità d'archivio progettati per durare 100 anni. Sony e Panasonic hanno lavorato su uno standard per dischi di archivio. Ci sono anche opzioni come M-Disc (Millennial Disc) che afferma di durare fino a 1.000 anni, ma, come ci si potrebbe aspettare, sono significativamente più costose dei dischi normali. Avrai anche bisogno dell'hardware giusto per leggerli in futuro, e non si sa quanto sarà difficile mettere le mani su un lettore DVD tra un secolo.

C'è sempre un lato positivo

"Eseguire un backup su un disco separato, o un'unità flash o un nastro di backup: va tutto bene, ma dovrai farlo ogni mese e aggiornarlo", suggerisce il dottor Altman, "Ancora meglio sarebbe quello di utilizzare un sistema di backup di archiviazione cloud e prendere automaticamente le cose e caricarle su server esterni. In genere, questi non si trovano su sistemi di archiviazione offline, sono archiviazione online, quindi vengono replicati in più dischi rotanti e un buon servizio di archiviazione cloud controllerà le loro copie regolarmente ".

Se segui la rotta del cloud, stai spostando l'onere di capire come preservare i tuoi dati sul tuo provider cloud. Scegli uno buono e manterranno più copie dei tuoi file su una tecnologia aggiornata di frequente. Puoi anche impostare la pianificazione del backup e dimenticartene. I tuoi file saranno al sicuro in caso di effrazione o incendio nella tua casa che potrebbe cancellare i dati memorizzati localmente.

Dovrai pagare una quota di abbonamento, ma se desideri la massima tranquillità sui tuoi dati, potresti ritenere che ne valga la pena. Un paio di servizi consigliati dal Dr. Altman sono Backblaze e CrashPlan, perché implementano le migliori pratiche e sono trasparenti su ciò che fanno.

Fallimenti del cloud storage

Sfortunatamente, il cloud storage non è un metodo di conservazione infallibile e riponi molta fiducia nel provider che selezioni.

"Potrebbero andare in bancarotta", afferma il dott. Altman, "oppure potrebbero inviare accidentalmente il messaggio della tua carta di credito scaduta all'indirizzo e-mail sbagliato e alla fine cancellare il tuo account, oppure qualcuno potrebbe affermare che hai materiale protetto da copyright e potrebbe ottenere un'ingiunzione . "

data center googleData center di Google: prova a memorizzare i tuoi dati in più posizioni per conservarli. Google Google

Puoi mitigare questi rischi raddoppiando i servizi e utilizzando due soluzioni di cloud storage, perché la possibilità di problemi simultanei presso due società indipendenti è molto inferiore.

C'è anche la questione della privacy da considerare. Molti provider di archiviazione cloud hanno politiche sulla privacy difficili da capire.

"La privacy è un altro motivo per cui potresti voler gestire le cose a livello locale", spiega il Dr. Altman, "Se fossi davvero preoccupato, potresti scegliere di crittografare le cose prima di archiviarle ovunque. Questo è probabilmente uno dei modi migliori per proteggere i dati dall'accesso e dall'uso da parte di altri, ma dal punto di vista della conservazione, se perdi la chiave di crittografia, hai perso i dati ".

Le cose che vuoi assicurarti di trasmettere, dovrebbero essere in un formato standardizzato.

Un altro problema con gli account cloud è l'accesso. Se hai un incidente, una malattia grave o ti allontani da questo spoglio mortale, come farà la tua famiglia ad accedere ai tuoi account cloud? Quanto tempo prima che il tuo account venga cancellato? Legalmente, può rivelarsi difficile per i membri della famiglia gestire questa situazione in quello che è già un momento molto difficile.

"Avere un piano in atto per ciò che accade ai tuoi account quando non sei in grado di accedervi è molto importante nel mondo digitale in cui viviamo ora", suggerisce il dottor Altman.

Potresti voler condividere il tuo gestore di password con qualcuno e provvedere ai tuoi file digitali nel tuo testamento.

Anche i formati contano

"Anche se metti le tue cose in Google e Amazon e dai una copia del custode della password ai tuoi figli o al tuo avvocato, alcuni di questi file saranno difficili da leggere e comprendere in seguito", spiega il dottor Altman, " Potresti pensare, per le cose che vuoi davvero assicurarti di tramandare, di fare delle copie standardizzate. Cose che sono visualizzabili direttamente in un browser web senza plug-in, come un file JPEG. Potrebbero non essere la migliore qualità di un'immagine, ma probabilmente sarà facile renderizzarli in base a standard aperti ".

Altri due formati che consiglia sono TIF e PDF-A. È possibile trovare un elenco molto dettagliato delle specifiche di formato consigliate per la conservazione dei dati sul sito Web della Library of Congress.

"Una regola pratica sarebbe qualcosa che si visualizza in un browser Web senza connettersi a Internet o installare un plug-in aggiuntivo, probabilmente sarà leggibile per molto tempo", afferma il dott. Altman.

L'ultima parola

Non esiste una risposta definitiva su come garantire che i tuoi file digitali durino per sempre, ma puoi proteggere le tue scommesse e escogitare una strategia su più fronti per dare ai tuoi dati le maggiori possibilità di sopravvivenza.

"Consiglierei di dedicare un po 'di tempo alla ricerca di servizi di cloud storage. Scegli due che sono indipendenti. Avere un gestore di password o un gestore di account. Avere un piano per chi gestirà le tue risorse digitali nel caso in cui ti succedesse qualcosa, che si tratti di tuo figlio o tua figlia o del tuo avvocato, ma disponi di un piano di successione esplicito ", afferma il dott. Altman," Le poche cose che sono molto importanti , che sai di voler conservare, inseriscili in un formato digitale come TIF o GIF o PDF-A, in modo che siano più durevoli del file medio. Crea più copie e condividile con persone di cui ti fidi. "