Dagli iPad agli Apple Watch, la tecnologia ha cambiato per sempre il baseball

Brace Hemmelgarn / Getty Images

A differenza di altri importanti sport, il baseball è stato estremamente lento a cambiare troppo il modo in cui opera da un anno all'altro. Anche se abbondanti quantità di dati hanno consentito ai team di sfruttare le inefficienze del mercato in modo da poter competere con i loro rivali con un budget maggiore, i team che si basavano su intuizioni analitiche sono stati guardati dall'alto in basso dalla vecchia guardia dello sport. I numeri sono per i nerd, dicevano. Bene, una volta che le informazioni statistiche hanno iniziato a portare trofei delle World Series, il gioco ha iniziato a cambiare tono, anche se lentamente.

In questi giorni, ogni team ha adottato in una certa misura approfondimenti statistici e la tecnologia ha accelerato la rivoluzione analitica. Ma poiché lo sport continua a perdere terreno in popolarità rispetto a NFL e NBA, che sono stati più rapidi nell'adottare tecnologie più avanzate che ottimizzano le prestazioni dei giocatori e l'esperienza visiva, la Major League Baseball sta abbracciando l'acquisizione tecnologica per catturare l'interesse della prossima generazione di fan.

Tablet e statistiche ovunque

Nel 2016, MLB e Apple hanno raggiunto un accordo per offrire iPad in panchina per qualsiasi squadra che ne volesse uno. Mentre la maggior parte dei club tradizionalmente si affidava a più materiali analogici come un notebook, il tablet offriva un tesoro di dettagli quando si trattava di dati dei giocatori.

"Sono tutte informazioni riservate con i tuoi rapporti di scouting", ha detto l'ex manager dei Pittsburgh Pirates Clint Hurdle al momento dell'accordo. “Questo non è niente che vai su Internet e (trovi). Questa è fondamentalmente l'informazione che hai comunque; per lo più è nei libri, ora sarà trasferibile su iPad. Stiamo semplificando un po 'le cose. "

Mark Blinch / Getty

Ma le squadre hanno trovato il modo per ottenere informazioni in tempo reale durante una partita poiché altri dispositivi come giubbotti e sensori di mazza hanno fornito alle squadre più dati biometrici riguardanti le oscillazioni dei battitori e l'angolo delle braccia dei lanciatori, tra molte altre minuzie che contano molto in un gioco di pollici. Tutti questi dati aggiornati costantemente durante il gioco è il motivo per cui vedi che le squadre giocano le percentuali quando si tratta di strategia, alla costante ricerca di un vantaggio statistico.

Valutare gli arbitri e magari sostituirli

Tuttavia, la rivoluzione dei dati non è esclusiva dei giocatori. Anche se gli arbitri robotici non sono ancora arrivati, le persone reali che chiamano palle e colpi vengono analizzate grazie a tutti i dati sul campo disponibili. MLB non condivide pubblicamente le informazioni relative alle prestazioni di un arbitro, ma la Boston University ha condotto uno studio che ha concluso che gli arbitri MLB hanno effettuato "34.294 chiamate errate di palla e colpo per una media di 14 a partita o 1,6 per inning", motivo per cui probabilmente urli alla TV almeno ogni due inning o giù di lì.

L'errore umano è stato intessuto nel tessuto dello sport, ma man mano che la tecnologia migliora e le trasmissioni televisive possono mostrare chiaramente quando un arbitro fa una chiamata orrenda al piatto, potrebbe essere solo una questione di tempo prima che i robot, che vengono testati in una lega minore - vieni a prendere un altro lavoro storicamente umano.

Replay istantaneo

MLB alla fine ha ammesso che alcune chiamate saltate dai suoi arbitri erano troppo eclatanti o alteravano il gioco per lasciar perdere, ma era piuttosto tardi per il gioco su questo. Mentre NFL, NBA e NHL hanno utilizzato il replay istantaneo per più di un decennio per annullare o confermare una chiamata contestata, ma è stato solo nel 2014 che MLB ha deciso di abbracciare la tecnologia dopo decenni in cui ne è stato un convinto avversario .

Joe Robbins / Getty Images

“Non ci sarà replay istantaneo di alcun tipo. Semplicemente non lo faremo. Gli arbitri che prendono decisioni in frazioni di secondo fa parte del sapore del gioco. Non vogliamo perdere quel sapore. Puoi fare un piatto così insipido che non vale la pena sedersi a tavola ", ha detto nel 1988 l'ex commissario della MLB Peter Ueberroth.

Ueberroth era terribilmente preveggente. Mentre l'attuale sistema di replay tende a ottenere le chiamate giuste, ci sono state molte lamentele sul rallentamento di un gioco già lento.

Modi avanzati per imbrogliare

Il furto di segnali - o il modo in cui le squadre cercano di capire la comunicazione non verbale del loro avversario (di solito il modo in cui i ricevitori segnalano il lancio e la posizione desiderati al loro lanciatore) - esiste sin dall'inizio dello sport. Ma ai vecchi tempi, l'attrezzatura più avanzata che una squadra usava era una persona con un binocolo che osservava i segnali della squadra avversaria e successivamente trasmetteva quelle informazioni alla propria squadra.

Con i progressi della tecnologia, i team hanno una miriade di modi per ottenere informazioni interne, per non dire altro. Che si tratti di utilizzare un Apple Watch o di stare palesemente sopra la panchina della squadra avversaria con un telefono in mano, l'ascesa dei dispositivi di sorveglianza portatili mette in guardia tutti nello sport e spesso cerca di eseguire la propria contro-sorveglianza per assicurarsi che le squadre non stiano rubando i loro segni.

Tecnicamente, il furto di segni è consentito fintanto che lo fai senza l'aiuto di alcun dispositivo al di fuori del tuo corpo. Ma con telecamere ovunque nel campo da baseball, la lega ei suoi giocatori sono più paranoici che mai e sono alla ricerca di risposte per combattere lo spionaggio.

Adam Glanzman / Getty Images

"Fa schifo che ora si tratti di questo, che tu abbia la disponibilità a rubare i segnali attraverso i computer e la tecnologia", ha detto a Bleacher Report il lanciatore dei Chicago Cubs Jon Lester. “Una volta era - ricordo i ragazzi che scrivevano le cose in un libro, ragazzi che erano bravi a [rimuovere i segnali dalla seconda base]. Se qualcuno potesse farlo, ti sei messo la punta del cappello: i miei segnali non sono così buoni e ho bisogno di migliorarli.

“Ma ora, hai telecamere che sono focalizzate direttamente sull'inguine del ricevitore e ci sono ragazzi che cercano di capire le sequenze da quello. Rende le cose difficili e il prodotto sono le palle passate e i tiri selvaggi. "

Tecnologia di trasmissione

I giorni sgranati delle partite di baseball in onda sono finiti da tempo, ma ciò non significa che le reti abbiano smesso di cercare di migliorare l'esperienza visiva. Quando inizierà la serie di campionato della lega americana del 2019, Fox Sports trasmetterà per la prima volta in 4K high-dynamic range (HDR), rendendo i dettagli granulari del baseball risonanti ancora più luminosi sotto le luci dei playoff.

Oltre alla tecnologia 4K HDR, Fox Sports porterà anche una fotocamera 8K per selezionare i giochi delle World Series per "condurre estrazioni ingrandite dell'azione" e probabilmente dare allo spettatore un'immagine più chiara dell'azione rispetto agli arbitri più anziani della MLB.