Laika ha utilizzato la stampa 3D avanzata e Movie Magic per creare un collegamento mancante

Laika Studios fa l'animazione in modo diverso.

Questo è stato subito evidente dal momento in cui il suo straordinario primo film, Coraline , è uscito nei cinema nel 2009. In effetti, lo studio di animazione con sede a Portland, nell'Oregon, è un vero pioniere del suo mestiere, creando un modo completamente nuovo di fondere lo stato dell'arte. la tecnologia più avanzata con l'arte relativamente antica dell'animazione in stop-motion per creare film che sembrano e si sentono assolutamente unici. Nel video qui sopra, vi portiamo dietro il sipario della sede di Laika per dare un'occhiata al nuovo film dello studio, Missing Link , e per dare un'occhiata alle ultime innovazioni di questo studio rivoluzionario.

Mentre vaghi per i terreni dell'enorme sala di rappresentanza di Laika di 20.000 piedi quadrati, sentirai una parola più e più volte: ibrido. Questo perché Laika fonde insieme un'affascinante combinazione di arti - dalla cura dei costumi e del design alla costruzione e allestimento delle scenografie fino agli effetti avanzati di animazione al computer - per un'estetica tutta sua.

Steve Wong Jr./Laika Studios

Uno degli elementi più intriganti del toolkit in continua espansione di Laika è la sua crescente collezione di stampanti 3D. Utilizzando la tecnica all'avanguardia della prototipazione rapida, Laika ha rivoluzionato l'animazione in stop-motion, utilizzando marionette fatte a mano avanzate con volti incredibilmente espressivi per percorrere un intrigante confine tra realismo e fantasia.

È un processo meticoloso che prevede lo scatto di dozzine di istantanee per ogni secondo di pellicola.

Per chi non ha familiarità con l'animazione top-motion, è un processo meticoloso che prevede lo scatto di dozzine di istantanee per ogni secondo del film. Gli animatori creano piccoli movimenti nei personaggi e nell'ambiente circostante per ogni ripresa, che, se combinati, creano l'illusione del movimento.

Tradizionalmente, gli animatori hanno impiegato una raccolta relativamente limitata di espressioni facciali sostituibili per i loro personaggi sullo schermo in modo che mostrassero l'illusione del movimento, della parola e delle emozioni. Con l'uso di stampanti 3D, Laika ha rivoluzionato questo processo per  Coraline , stampando centinaia di migliaia di frontalini rimovibili per i pupazzi che recitano nel suo film, ognuno con un'espressione diversa.

Da allora, Laika ha lavorato con importanti produttori di stampanti 3D come Stratasys per espandere le sue tecniche. Ciò ha portato alla capacità di stampare milioni di diverse espressioni facciali, che, se mescolate con altre tecniche moderne come gli effetti generati dal computer, creano un nuovo livello di vitalità nei suoi personaggi. Il risultato espande i limiti di ciò che gli animatori in stop-motion potrebbero fare usando solo effetti pratici.

Con ogni film, Laika spinge l'asticella più in alto e Missing Link non fa eccezione. Seguici nel video sopra mentre esploriamo le ultime tecniche di Laika per la sua nuova avventura, che lo studio chiama un "diario di viaggio caleidoscopico" che è "in parte Indiana Jones, in parte Sherlock Holmes e in parte Il giro del mondo in 80 giorni , ma con i mostri".

Missing Link arriverà nelle sale il 12 aprile 2019.