Come Internet rende le cose senza valore

Stato del Web: come Internet rende le cose senza valore

Quando gli storici guarderanno indietro all'inizio dell'era di Internet, il giugno del 1999 avrà sicuramente il suo segno. Questo è stato il lancio di Napster, quel servizio di condivisione di file di breve durata che, in meno di un anno, ha cambiato radicalmente non solo il business della musica, ma le nostre aspettative per il consumo dei media in generale. Da quel momento, BitTorrent ha, in misura minore, degradato in modo simile il valore di mercato dei film che guardiamo a casa. E i blog e il Web in generale hanno creato un ambiente in cui notizie, foto e video non sono nulla se non sono gratuiti.

Alcuni - me compreso - hanno sostenuto che questo è semplicemente un periodo di transizione, quando l'arte, l'intrattenimento, le idee e altre informazioni che consumiamo sono cadute in un'arena con poche regole. Nel frattempo, i poteri forti si stanno affrettando a rielaborare i modelli di business per sopperire alle nuove aspettative dei clienti: lo vogliamo ora e lo vogliamo a buon mercato. Ma gratis è meglio.

Servizi come Netflix, iTunes, Spotify e l'intero Web supportato da pubblicità hanno contribuito a mantenere i vertici delle industrie dei media e dell'intrattenimento appena al di sopra del livello di annegamento. Non che queste industrie siano povere o necessariamente in fallimento, ma i prodotti che offrono ora valgono meno semplicemente perché molti di noi ora sanno cosa vuol dire ottenere qualcosa per niente.

Ma gli effetti di Internet "libero e aperto" si estendono ben oltre i confini di Hollywood o Wall Street. Raggiungono in profondità le vite di chiunque trascorra gran parte della giornata online.

Se il "valore" è ciò a cui siamo disposti a rinunciare per ottenere qualcosa in cambio, allora quasi tutto ciò che tocca il Web diventa inutile - non sono solo musica e notizie. A causa delle qualità istantanee, costanti e di dipendenza del Web, abbiamo deciso collettivamente che nient'altro che il Web stesso ha un valore duraturo.

Parte della ragione di ciò è la natura democratica del Web. Quando tutto è a portata di clic, tutto sembra avere lo stesso valore. Una meditazione sulla natura della verità compete con un video di gabbiani con diarrea. Le opinioni di un blogger non istruito (ehm) vanno di pari passo con quelle degli studiosi di una vita. Gli elementi di alto valore intrinseco e basso valore intrinseco sono presentati come uguali sul Web. Le idee, l'arte o il giornalismo di scarso valore cadranno più velocemente di quelle con più sostanza, qualità o intrigo. Ma dagli tempo: cadranno anche le cose di alta qualità.

La battaglia tra informazioni "vegetali" e informazioni "dolci" è probabilmente sempre esistita, ovviamente, ma mai prima d'ora le due parti si sono mescolate così tanto e i bordi di ciascuna di esse sono così confusi. Certo, questa casseruola della vita è una delle cose che rende grande il Web. I social media come Twitter e siti di aggregazione di contenuti come Reddit offrono un buffet infinito di cibo per la mente: una piccola bistecca qui, un po 'di broccoli là, 16 pezzi di torta al cioccolato impilati sopra tutto. È delizioso! E, se sei come me, non puoi smettere di rimpinzarti, giorno dopo giorno.

Il problema con questo banchetto di informazioni tutto quello che puoi mangiare è che devi sviluppare una disciplina sovrumana per assaporare veramente qualsiasi idea abbastanza a lungo da assorbire i suoi nutrienti nella tua vita. Anche se ti imbatti nell'opera d'arte, nella musica o nella teoria più strabiliante, sorprendente, ridicola, qualsiasi valore potrebbe avere è perso se non ti prendi il tempo per conviverci, esplora le sue caverne e le cime delle colline, e impara ad amare e odiare ogni parte in modo appropriato. In questo modo la velocità e l'urgenza sempre presenti del Web svuotano la qualità di tutto ciò che, in un'era meno connessa, avrebbe attraversato l'umanità in modo più lento e significativo.

La natura meritevole del Web non si ferma qui, purtroppo. A causa della nostra aspettativa che tutto online dovrebbe, in un modo o nell'altro, essere gratuito, svalutiamo parti di noi stessi come pagamento. Prendiamo ad esempio la privacy personale. La privacy è morta - sparita. Puoi semplicemente dimenticartene. Aziende come Facebook e Google probabilmente sanno di te più di quanto tu sappia di te stesso. La ragione di ciò è che chiediamo che offrano i loro servizi per niente. Siamo diventati il ​​loro prodotto, come si suol dire, profili venduti agli inserzionisti come prova che compreremo la loro particolare marca di cose. Se fossimo disposti a pagare per la ricerca o per entrare in contatto con i nostri vecchi compagni di scuola superiore, allora avremmo molto più potere di richiedere che le informazioni personali che divulghiamo siano tenute strettamente e al sicuro, non vendute al miglior offerente.La nostra stessa esistenza come individui della vita reale è diventata una merce: questo è il potere del Web.

Naturalmente, tutto questo è iperbolico, in una certa misura. Abbiamo tutti ancora idee, film, musica, arte, amici, amore - cose che contano davvero, che hanno valore. Ma queste cose non hanno valore perché  esistono sul Web, ma nonostante esso. Internet stesso ha un valore: collega gli amici e dà potere alle nazioni. Unisce l'umanità come una cosa sola in un modo mai realizzato prima. Rende possibili molte cose che non sarebbero senza il Web. Ma è a causa di questi poteri straordinari che siamo disposti a rinunciare a così tanto altro.

Alla fine, buona musica, film, giornalismo e idee si diffonderanno e sopravviveranno, e parte di questo sarà sicuramente aiutato grazie alle capacità di condivisione e connessione che Internet consente. La sfida non è disconnettersi più spesso, ma sapere quando portare offline questi preziosi pezzi di vita, assaporarli e goderseli (o odiarli) lentamente in modo che tutto ciò che hanno da offrire possa penetrare nel tuo essere e diventare parte di chi sei.

Immagine tramite Mehmet Dilsiz / Shutterstock