Gare virtuali di corsa: come partecipare e continuare ad allenarsi

Potremmo essere nel mezzo dei blocchi del coronavirus, ma ciò non ha impedito ai corridori di fare un po 'di esercizio e di competere partecipando a gare virtuali.

Grazie a un gran numero di app per la corsa - MyFitnessPal, Strava, Couch to 5K, Nike Run Club - non mancano i modi per aiutare a tracciare e tracciare il percorso di un corridore, anche durante la pandemia. Mentre alcuni aspetti vitali delle corse sono scomparsi poiché le persone non possono riunirsi, tifare a vicenda e provare l'emozione di tagliare il traguardo, le gare virtuali possono essere la cosa migliore. 

Ecco come puoi mantenerti in forma pur rimanendo al sicuro.

Cos'è il virtual running?

La corsa virtuale, il jogging o la camminata si svolgono ovunque le persone possano correre in sicurezza mantenendo la distanza sociale e obbedendo alle chiusure di parchi e strade durante i blocchi del coronavirus. Le distanze per le gare variano da 5K a mezze maratone.

Fondamentalmente, ti allacci come faresti in qualsiasi giorno di gara, ma probabilmente correrai da solo oa una distanza di sicurezza dalle persone che conosci. Mentre l'Organizzazione mondiale della sanità e i Centers for Disease Control and Prevention raccomandano una distanza di 6 piedi di distanza, uno studio ha suggerito che 15 piedi di distanza potrebbero essere più appropriati dato il modo in cui i corridori sudano e per ridurre la possibilità di infezioni per via aerea.

Oltre a questo, le regole sono abbastanza larghe.

Come partecipare alle gare virtuali

I club di corsa come i New York Road Runners (NYRR) indicano che una gara virtuale può essere eseguita in qualsiasi momento entro un periodo di tempo specificato, ad esempio nel corso di due settimane per soddisfare i diversi orari delle persone mentre lavorano da casa.

Alcuni gruppi podistici hanno gare virtuali aperte al pubblico e quindi iscrizioni speciali per coloro che vogliono che i loro tempi contino per la qualificazione per mezze maratone e maratone complete che si svolgeranno più avanti nel corso dell'anno.

I corridori registrano i loro tempi in un'app (NYRR utilizza Strava per le sue gare) e "competono" con gli altri in questo modo. Michael Capiraso del NYRR ha detto a Digital Trends che i corridori hanno solo bisogno di un dispositivo con GPS e di un'app come Strava. Per i corridori della sua organizzazione, "ogni risultato è verificato tramite GPS da Strava e tutti i percorsi di gara devono essere resi pubblici per essere aggiunti ai risultati della gara e conteggiati come risultato ufficiale".

Per altri, la responsabilità e la comunità sono importanti. Quarantine Backyard Ultra, iniziato il 4 aprile, chiede ai partecipanti di accedere a una chiamata in videoconferenza Zoom. I corridori si sono registrati online per percorrere 4.167 miglia ogni ora, ogni ora, fino a quando un solo corridore è rimasto nel live streaming.

I loro telefoni o altri dispositivi potrebbero essere montati sui loro tapis roulant o da qualche parte all'esterno dove altri partecipanti e gli organizzatori potessero vedere e interagire con i corridori mentre correvano, evitando la necessità di viaggiare molto lontano dalle loro case durante un blocco.

Un programma flessibile potrebbe anche aiutarti se corri all'aperto, in modo da evitare i momenti in cui potrebbero esserci più persone all'esterno e mantenere le distanze sociali è più difficile.

Ci sono una miriade di gare annullate a causa del coronavirus, ma molti organizzatori offrono alternative virtuali, quindi è meglio verificare con loro. In generale, gli organizzatori di gare hanno offerto rimborsi e iscrizioni gratuite o fortemente scontate per le gare virtuali.

NYRR offre iscrizioni gratuite ea pagamento per le sue gare. Quelli a pagamento consentono ai corridori di usare i loro tempi per qualificarsi per gare più grandi come la mezza maratona di Brooklyn. Capiraso ha affermato che da quando il NYRR ha lanciato gli eventi di corsa virtuale nel 2018, più di 100.000 corridori hanno terminato le sue gare. Le prossime maratone della 5K e mezza hanno già più di 20.000 iscritti.

Virtual Run Events ha offerto questo tipo di gare da molto prima della pandemia per coloro che non potevano o non volevano correre con gli altri.

Alcune app sponsorizzano anche eventi virtuali e inviano medaglie ai partecipanti e ai vincitori, incluso un premio Baby Yoda.

E soprattutto, le corse virtuali possono aiutare a fare del bene oltre a mantenerti in salute: le quote di iscrizione di molte gare, se ce ne sono, vanno verso i soccorsi per il coronavirus.