Come l'XPS 13 ha battuto le probabilità ed è diventato il miglior laptop al mondo

Dell.

A cosa ti fa pensare quel nome? La tua risposta è probabilmente scatole beige, laptop economici o, se sei un bambino degli anni '90, il famigerato "Amico, stai prendendo un Dell!" tipo. Nonostante i suoi migliori sforzi, Dell ha trascorso la maggior parte della sua vita come la definizione stessa di noioso. I computer dell'azienda erano convenienti, pratici, affidabili, ma mai entusiasmanti.

Non più. L'XPS 13 di Dell, il nostro laptop preferito per tre anni consecutivi, ha ridefinito ciò che le persone si aspettano da un notebook premium basato su Windows e la sua versione 2015 è stata solo l'inizio. Da allora la società ha lanciato una serie di prodotti all'avanguardia per i suoi marchi Dell e Alienware.

Un cambiamento del genere non avviene dall'oggi al domani, ma, come abbiamo scoperto, può essere stimolato solo da poche persone di talento con idee ambiziose.

La nascita dell'Adamo

XPS (Xtreme Performance System) non è un nuovo marchio per Dell. È in circolazione da oltre quindici anni, un riporto di un tempo più semplice nel campo dei computer e della tecnologia. Ricordiamo tutti quei giorni, giusto? Gateway controllava il mercato dei PC consumer di fascia alta, Windows 95 regnava sovrano e Apple era conosciuta solo come azienda di computer desktop.

In molti modi, i piedi di Dell sono ancora saldamente piantati in quel mondo. È un'enorme azienda che ancora guadagna gran parte dei suoi ricavi vendendo grandi quantità di computer alle aziende. Eppure qualcosa era nell'acqua alla fine degli anni 2000. Mentre il MacBook Air è stato sviluppato a Cupertino, Dell stava cercando di aprire la strada alla sua nuova direzione radicale per il futuro dell'informatica.

Adamo 13 Dell Adamo 13

Si chiamava Adamo, un esperimento silenzioso e di breve durata all'interno delle mura di Dell che avrebbe aperto la strada a un futuro molto diverso per il produttore conservatore di computer. È stato costruito da un piccolo team, creato come dal nulla e sciolto nel giro di due anni, ma le fondamenta che ha posto tra le mura di Dell lo cambieranno per sempre.

"Era quello che chiamavamo un programma oscuro", ha detto a Digital Trends Donnie Oliphant, Lead Marketer di XPS. “Era una base del 'bisogno di sapere'. Era letteralmente come tre ragazzi in una stanza al piano di sopra che avevano una serratura. Se avessimo avuto una maggiore esposizione al resto del business, non sarebbe mai uscito dalla porta. Abbiamo lasciato entrare il resto dell'azienda circa sei mesi prima di spedirlo ".

Dell stava tentando di aprire la strada alla sua nuova direzione radicale per il futuro dell'informatica.

Oliphant è stato trasferito dall'attività Latitude di Dell ed è il dipendente Dell di più lunga data in ruoli chiave nell'attuale team XPS. È stato raggiunto da un'altra figura importante: Nicolas Denhez. Potresti non aver sentito il nome prima, ma il designer francese è responsabile di alcuni dei più celebri concetti tecnologici moderni come Xbox One S e X, HoloLens e il progetto Microsoft Courier. Prima di passare a Microsoft, ha lavorato su più laptop della linea Adamo, tutti futuristici, pronti a correre rischi e condannati.

"Il costo della carcassa meccanica era di $ 570", afferma Oliphant, indicando il solido pezzo di alluminio nello chassis di un laptop Adamo. “Erano incredibilmente costosi, e questo non era dovuto alle scelte materiali. È stato a causa della nostra inettitudine riguardo al design ".

La linea Adamo ha prodotto due prodotti nella sua breve durata, Adamo 13 e Adamo XPS. Sono tra i PC più strani mai rilasciati in commercio. Lanciati entro sei mesi l'uno dall'altro, presentavano un corpo interamente in alluminio e pesanti etichette di prezzo da abbinare. L'Adamo 13 costava $ 2.000 per il modello più economico e $ 2.700 per il modello di fascia alta. Ma dal punto di vista estetico del design, l'Adamo 13 era molto più avanti dei suoi tempi, anche rispetto a qualcosa come il MacBook Air.

come l'xps 13 ha battuto le probabilità ed è diventato il miglior laptop nel mondo dell'angolo adamocome l'xps 13 ha battuto le probabilità ed è diventato il miglior laptop al mondo dell adamo a testa in giùcome l'xps 13 ha battuto le probabilità ed è diventato il miglior laptop nel mondo dell adamo side

Dell Adamo XPS

“Fondamentalmente eravamo io e [Denhez] a sederci al piano di sopra e costruire modelli di ID su come volevamo che fosse. E poi lo abbiamo portato in ingegneria e abbiamo detto: "mettici un computer". In genere, è il contrario. In genere, facciamo un design - architettura, caratteristiche - e poi ci avvolgiamo una pelle intorno. È stato fatto il contrario. Se ci pensi dalle filosofie del design di oggi, sono state fatte al contrario. "

L'Adamo XPS aveva una storia di design molto diversa, sebbene fosse ancora più sperimentale nella sua concezione. Dell ha completamente esternalizzato il design e lo sviluppo del prodotto, sperando di risparmiare qualche soldo lungo la strada.

"Abbiamo utilizzato una casa di progettazione esterna, quindi dipendenti non Dell. L'idea era che avremmo potuto offshore lo sviluppo ", dice. "Il processo di pensiero era che sarebbe stato più economico, ma si è trasformato in un grande mal di testa e dovevamo ancora finirlo per loro. C'era un po 'di animosità verso quel secondo sistema. Ma è stato bello, perché era inferiore a 10 mm. "

Adamo XPS L'Adamo XPS di Dell è minuscolo anche per gli standard odierni con uno spessore di soli 0,4 pollici.

In effetti, l'XPS Adamo è stato dichiarato il laptop più sottile al mondo quando è stato lanciato al CES del 2009. Con uno spessore di soli 0,4 pollici, è minuscolo anche per gli standard odierni. Oliphant sarebbe il primo ad ammettere che i design ultrasottili hanno i propri difetti e compromessi, ma il desiderio di creare prodotti audaci ed eleganti continuerà a vivere nei futuri prodotti XPS.

"Quando ho ereditato XPS nel 2010, abbiamo preso i prodotti che sarebbero diventati Adamo di nuova generazione e li abbiamo inseriti nella roadmap di XPS", ha affermato Oliphant. "Il primo XPS 13, nome in codice Spider, è stato lanciato all'inizio del 2012. Avrebbe dovuto davvero essere un prodotto Adamo se avessimo tenuto in vita [Adamo]."

Andando da Adamo a Dino

Nel 2006, Dell ha acquistato Alienware, un famoso produttore di PC da gioco con sede a Miami, in Florida. L'acquisizione ha avuto un grande senso commerciale, dando a Dell l'accesso a un nuovo mercato per le piattaforme di gioco di fascia alta. Eppure Alienware era un'azienda molto diversa da Dell. Era frammentario, con i piedi per terra e completamente incentrato sul consumatore. Quell'etica stava per essere iniettata nell'azienda in grande stile.

Frank Azor Dell Alienware Frank Azor Bryan Steffy / Stringer / Getty Images

Il volto di Alienware oggi è Frank Azor, che potrebbe essere il dirigente tecnologico più disinvolto e serio che tu abbia mai incontrato. È il tipo di persona che prenderà in giro i suoi dipendenti per aver indossato un abito a una riunione e può parlare altrettanto facilmente dei componenti interni di un laptop o delle ultime tendenze di gioco. Mentre Azor e il suo team hanno portato un atteggiamento disinvolto a Dell, per lui, una cultura aziendale di assunzione di rischi è ciò che ha reso possibile l'XPS 13.

"Devi avere una cultura che sia disposta a innovare", mi ha detto Azor. "Non puoi avere ID con queste folli idee del cazzo che sono lontane là fuori, e poi avere un team di pianificazione del prodotto che dice 'Mi piacciono alcuni di loro, ma quelli sono troppo costosi, o' il mio team di ingegneri non ce lo lascerà mai fare quello.'"

Azor ha iniziato a lavorare in Alienware quando aveva solo sedici anni fa, come uno degli altri quattro dipendenti. Ora è il manager delle linee Alienware e XPS di Dell ed è determinato a trasformare la cultura soffocante di Dell dall'interno.

"Siamo una portaerei", dice. “Per fare una svolta, ci vuole molto tempo. Devi iniziare a guadagnare slancio e poi inizierai a girare. Direi che in questo momento siamo nella fase di slancio. Questa roba sta guidando l'immagine dell'azienda, sta guidando il tipo di cultura che vogliamo essere. Tutto deriva dal tipo di cose che abbiamo fatto su XPS. "

In pochi anni, l'influenza del design dell'XPS 13 ha raggiunto quasi tutti gli schermi che guardiamo.

Rispetto ai prodotti Adamo, l'XPS 13 potrebbe non sembrare così strano, ma ha preso rischi significativi. Iniziando la tendenza ad assottigliare le cornici, l'XPS 13 ha osato spostare la webcam sotto lo schermo. Il risultato quando si utilizzava la webcam era (ed è ancora) strano, sparandoti fino al naso e dandoti un doppio mento. Il team ha ricevuto la sua giusta dose di critiche per questo, ma il team XPS è rimasto fedele alle sue armi piuttosto che cedere alla decisione.

"Quando tutti pensano 'siamo presi, diventeremo una cultura dell'innovazione, ci assumeremo dei rischi, aumenteremo il processo di progettazione per aiutare a risolvere quei difetti e rischi'", dice . "Ma entreremo in questo insieme al rischio - un rischio più alto di quello che avremmo se costruissimo un prodotto" anch'io "- allora puoi far accadere cose incredibili. Se non fosse successo, probabilmente non saremmo dove siamo adesso. "

Dell XPS 13Dell XPS 13

Durante il nostro tour della sede centrale di Dell, abbiamo ricevuto uno sguardo approfondito a tutta l'ingegneria avanzata che alimenta la prossima generazione di laptop XPS. (Foto / s: Luke Larsen / Tendenze digitali)

L'eredità di XPS

Le tendenze del design vanno e vengono, ma iniziano sempre con un trendsetter. La versione 2015 dell'XPS 13 era un tale dispositivo. I produttori di televisori, monitor, smartphone e laptop sono stati tutti in missione per rimuovere le cornici e questo è stato messo in moto dall'XPS 13. Sul fronte dello smartphone, devi solo guardare l'iPhone X o il Galaxy S8 nel tuo tasca. Nei laptop, guarda il MateBook X Pro, che porta l'approccio senza cornice al livello successivo.

I dispositivi XPS di Dell rendono persino il MacBook Pro un po 'obsoleto. Secondo Oliphant, questo è sempre stato l'obiettivo e l'XPS 13 ha dimostrato che era possibile per i produttori di PC.

"Apple ha avuto molto successo durante quel decennio", ha detto, parlando della fine degli anni 2000. “Prima del 2015, la maggior parte dei notebook ultra erano semplicemente considerati imitazioni o aspiranti MacBook Air. Quello che abbiamo visto cambiare con l'introduzione di Dino, il nostro XPS 13 nel 2015, è stato che abbiamo iniziato a vincere alcuni di quei confronti testa a testa. In realtà stavamo fornendo prodotti con cose che Apple non aveva ".

Come ogni successo, i laptop XPS non sono spuntati dal nulla. È stato forgiato in un incendio di cattivi esperimenti, perdita di profitti e momenti di incrocio. Eppure Dell è rimasto fedele, perché le persone dietro l'XPS 13 credevano nella qualità di ciò che avevano costruito. Invece di ritirarsi, hanno migliorato, ottimizzato e rivisto. Il risultato è stato un laptop che ha impressionato i critici e ha cambiato l'azienda che lo ha costruito.

"Abbiamo dovuto creare una sottocultura per XPS. E dal punto di vista del consumatore, stiamo cercando di cambiare la percezione dei clienti o potenziali clienti di Dell ", ha affermato Azor. "Questo è ciò per cui XPS è qui."