Questo strumento di citazione di Twitter manterrà l'approvazione MLA dei tuoi documenti di ricerca

Twitter espande il pulsante della tastiera per gli avvisi di emergenza

Studenti e accademici dell'era tecnologica non hanno più bisogno di fare affidamento esclusivamente sui libri della biblioteca e utilizzare schede telefoniche dattiloscritte (ricordate quelle?) Per trovare un libro da citare per un documento di ricerca o una tesi universitaria. Internet ha cambiato il gioco delle risorse e ha reso infinitamente più facile l'accesso a idee credibili e ben informate: gli studenti possono ora citare informazioni da siti Web e sì, anche da piattaforme di social networking come Twitter. In effetti, la Modern Language Association ha incluso una disposizione per la citazione dei tweet nel suo manuale ufficiale:

Inizia la registrazione nell'elenco delle opere citate con il vero nome dell'autore e, tra parentesi, il nome utente, se entrambi sono noti e differiscono. Se si conosce solo il nome utente, darlo da solo.

Quindi fornisci l'intero testo del tweet tra virgolette, senza modificare le maiuscole. Concludere l'inserimento con la data e l'ora del messaggio e il mezzo di pubblicazione (Tweet). Per esempio:

Athar, Sohaib (ReallyVirtual). "Elicottero in volo sopra Abbottabad all'01: 00 (è un evento raro)." 1 maggio 2011, 15:58 Tweet.

La data e l'ora di un messaggio su Twitter riflettono il fuso orario del lettore. I lettori in fusi orari diversi vedono orari e, possibilmente, date differenti sullo stesso tweet. La data e l'ora che erano in vigore per l'autore del tweet quando è stato trasmesso normalmente non sono note. Pertanto, la data e l'ora visualizzate su Twitter sono solo guide approssimative ai tempi di un tweet.

In breve, questo è l'aspetto della tua citazione in stile MLA:

Cognome, nome, nome (nome utente). "Posiziona l'intero tweet qui." Data, ora, Tweet.

Abbastanza semplice, vero? Tuttavia, immagina di dover citare centinaia di tweet. Ciao, sindrome del tunnel carpale! Per affrontare questa impresa potenzialmente laboriosa, lo sviluppatore web Ben Hedlund ha creato Tweet2Cite, uno strumento facile da usare che trasforma gli URL di Twitter in citazioni formate correttamente. Genera testo in entrambi i formati MLA e APA, quindi qualsiasi tipo di carta è essenzialmente coperto.

Ad esempio, se sto scrivendo un documento di ricerca su Internet e sui suoi effetti sul settore sanitario. Devo semplicemente trovare una fonte di tweet, inserire il suo collegamento nel campo di testo e fare clic su Vai! pulsante.

tweet2cite

Quasi immediatamente dopo, il tweet a cui hai fatto riferimento apparirà incorporato nella pagina dei risultati, seguito dalle citazioni corrispondenti, sia in stile MLA che APA.

risultati tweet2cite

"All'inizio mi è venuta l'idea di creare Tweet2Cite dopo aver letto un articolo su come l'MLA ha creato uno standard di formattazione per le citazioni dei Tweet", condivide Hedlund. “Al momento della lettura dell'articolo ero consumato dall'insegnare a me stesso lo sviluppo web. Avevo deciso che il modo migliore per imparare in questo campo era fare. Stavo cercando un progetto che potessi realisticamente completare con il livello di esperienza che avevo, che aumentasse le mie capacità e soddisfacesse anche qualche esigenza nel mondo; Volevo che il mio progetto fosse utile. "

Hedlund dice che gli ci sono voluti due giorni per sviluppare Tweet2Cite. Dal momento in cui ha pensato per la prima volta al progetto a maggio fino a quando l'ha programmato proprio questo mese, Hedlund ha anche sviluppato un bookmarklet. “Da una prospettiva UX (il bookmarklet) era un po 'meglio, ma da un punto di vista tecnico (esso) è diventato impraticabile con i recenti sviluppi del browser. Il progetto nel suo insieme è stato abbastanza difficile da sviluppare, costringendomi a imparare, ma non così difficile da finire contro un muro insormontabile ".

Tweet2Cite è uno strumento che può essere di estrema utilità sia per gli accademici che per i giornalisti: rendendo facile citare Twitter come fonte, dovrebbe ispirare più persone a dare giustamente credito dove è dovuto. A parte i tweet, sia l'MLA che l'APA sembrano avere suggerimenti per citare anche i post di Facebook. Anche se avventurarsi nella generazione di citazioni su Facebook sembra il passo successivo per Hedlund, afferma che a questo punto vorrebbe mantenere la sua attenzione sui post di Twitter. "I miei piani attuali sono di aggiungere più opzioni per il formato delle citazioni dei Tweet (citazione di Wikipedia, Chicago Style, ecc.), Possibilmente aggiungere funzionalità di account utente per fornire una cronologia persistente per ogni utente del sito, esplorare modi per migliorare l'esperienza utente per gli utenti mobili e per iniziare a giocare con i modi in cui posso visualizzare le tendenze che vedo nei dati attorno ai quali i tweet tendono a essere citati,"Spiega Hedlund. Per includere la funzionalità di citazione di Facebook in futuro, Hedlund afferma che avrebbe bisogno di esaminare l'API del social network e vedere come implementare una soluzione simile.