Le nuove funzionalità di risposta di Twitter avrebbero dovuto essere aggiunte anni fa

Twitter sta davvero ascoltando i suoi utenti? 

La società di social media ha annunciato mercoledì che inizierà a lanciare una nuova funzionalità in cui gli utenti possono essenzialmente scegliere e scegliere chi può rispondere ai loro tweet, "dando alle persone il controllo sulle conversazioni che iniziano". Al momento la funzione è disponibile solo per una piccola percentuale di utenti a livello globale. 

Twitter ha portato a questo negli ultimi mesi. A novembre, ha offerto agli utenti la possibilità di nascondere le risposte, ea marzo è diventato il bersaglio dello scherzo quando ha introdotto "pensieri in fuga", ovvero la versione di Twitter su Instagram Stories - entrambi mascherati da modi per contenere le molestie incessanti spesso subite sulla piattaforma. 

Ma l'ultima mossa di Twitter è diversa. E avrebbe dovuto essere implementato molto tempo fa. 

Non devi nemmeno essere un utente di Twitter per conoscere il tipo di comportamento che si verifica lì. I troll di Internet utilizzano regolarmente le funzionalità di Twitter, come gli elenchi, per prendere di mira e molestare le persone con la furia di uno sciame letterale.

E se sei una donna su Twitter, sei più che consapevole del flusso costante di minacce, allusioni sessuali non richieste e abusi che si verificano. Anche le celebrità hanno lasciato la piattaforma per questi motivi, lasciando dietro di sé milioni di follower alla ricerca della salute mentale.

Nel 2019, Twitter ha smesso di condividere quanti dei suoi utenti lasciavano ogni mese perché molti dei suoi account erano bot e spam. 

Oh, questo è un punto di svolta proprio qui @Twitter !!! pic.twitter.com/DYoC6B57I6

- Sylvia (@SylviaObell) 20 maggio 2020

Guadare centinaia di tweet pieni di insulti e troll solo per trovarne alcuni scelti da colleghi e amici può essere estenuante.

E, certo, le ultime "impostazioni di conversazione" di Twitter non fermeranno tutte le molestie. Gli utenti avranno comunque la possibilità di ritwittare con commenti e acquisire schermate.

Ma la possibilità di scegliere chi può rispondere renderà le molestie meno visibili a coloro che sono malati e stanchi di essere presi di mira nelle loro risposte. Questa non è affatto censura: dovrà solo avvenire altrove, nelle risposte di qualcun altro. I tweet e le reazioni potrebbero non vivere più nello stesso posto, ma potrebbe essere meglio - e non significa che coloro che sono interessati non possano facilmente fiutarlo. Le conversazioni ora possono essere più mirate e con persone le cui opinioni ti interessano davvero.

E siamo onesti: la possibilità di gestire chi può chiamarti "rabbrividire" e chi no è tutto ciò che gli utenti hanno mai desiderato!