Vine è morto e sparito, ma c'è ancora tempo per salvare i vecchi caricamenti

App Vine per Windows PhoneVine si arresta ufficialmente oggi su iOS, Android e Windows Phone. Al suo posto, gli utenti possono eseguire l'aggiornamento all'app Vine Camera: un'offerta essenziale che manca delle funzionalità di social networking offerte dal suo predecessore. La nuova app consente semplicemente agli utenti di condividere video in loop automatico su Twitter o di salvarli nella libreria di uno smartphone. Inoltre, il sito desktop Vine.co sta passando a un archivio di caricamenti creati tramite l'app Vine originale.

Se stai cercando di salvare tutti i tuoi vecchi file, puoi scaricarli sul tuo smartphone dalle app Vine iOS e Android (se non hai ancora aggiornato a Vine Camera) e sul desktop tramite il web. Inoltre, puoi richiedere di ricevere un collegamento e-mail contenente tutti i tuoi caricamenti precedenti: questa opzione includerà un file index.html che contiene le didascalie di Vine, insieme al numero di Mi piace, commenti e re-Vines.

Vine sta archiviando vecchi contenuti sul suo sito affinché gli spettatori possano accedervi

A quanto pare, Twitter ora sta riproducendo in loop tutti i video in formato breve (6,5 secondi e meno) sul suo servizio, indipendentemente dalla loro origine.

La nuova app Vine Camera è piuttosto semplice. Offre essenzialmente la possibilità di registrare video utilizzando la fotocamera anteriore e quella posteriore premendo sullo schermo dello smartphone (come hai fatto con Vine). È disponibile un numero limitato di opzioni di modifica e la possibilità di salvare le tue creazioni nella libreria del telefono o condividerle su Twitter con una didascalia di 140 caratteri.

twitter vine camera img 2479twitter vine camera img 2482twitter vine camera img 2480

Twitter ha spezzato milioni di cuori all'inizio del 2016 quando ha annunciato che avrebbe chiuso la sua piattaforma Vine. L'app stagnante aveva causato un'emorragia agli utenti ed era troppo costosa per continuare a funzionare. A seguito di una protesta online e di uno sfogo d'amore, sembra che Twitter abbia deciso di salvare il servizio di video-looping, anche se in una nuova forma che potrebbe rivelarsi più efficiente in termini di costi.

Tenendo presente che i costi dei server, del personale e della manutenzione generale di Vine stavano riportando la sua società madre indietro di $ 10 milioni al mese, la mossa si è rivelata un compromesso da parte di Twitter.

In questa fase, non è chiaro se Twitter abbia ancora in programma di vendere la piattaforma (i rapporti sono emersi a novembre sostenendo che Twitter aveva diverse offerte pubbliche di acquisto sul tavolo). Forse Twitter è ancora ansioso di vedere se può ottenere un po 'di leva dall'app, dopotutto, secondo quanto riferito, riceveva solo offerte nell'ordine di $ 10 milioni.

Nel complesso, la decisione di salvare l'app (anche se in una forma ridotta) si lega alla strategia video globale di Twitter, che l'ha vista introdurre nel suo servizio video live di terze parti e generati dagli utenti.

Toccando i suoi Viner rimanenti per continuare a creare contenuti, è stato possibile vedere il formato video in forma abbreviata dal vivo attraverso il suo servizio, diversificando la sua gamma di video nel processo. L'unico problema è che i più grandi creatori di Vine (come Logan Paul, King Bach, Lele Pons e Zach King) sono già passati ad altre piattaforme, alcune delle quali (YouTube Red e Facebook Live, ad esempio) stanno distribuendo denaro per i loro servizi. Il motivo per cui hanno abbandonato Vine in primo luogo era dovuto al presunto rifiuto di Twitter di concedere loro più soluzioni di condivisione delle entrate, quindi sembra improbabile che torneranno all'app nel prossimo futuro.

Aggiornato il 01/01/2017 da Saqib Shah: Aggiunte informazioni sulla data di chiusura ufficiale dell'app Vine. Aggiornato il 17/01/2017 da Saqib Shah: Aggiunte notizie sulla disponibilità di Vine Camera  .