Tiktok non sta pagando le sue stelle più grandi, ma a loro non importa

Chris DeGraw / Tendenze digitali

Cam Casey ha avuto un breakout da poche settimane. Il personaggio diciannovenne di TikTok, che aveva appena un milione di follower alla fine di marzo, ora registra scenette e video sciocchi per oltre 4,0 milioni di follower, dopo aver collezionato non meno di 2 milioni di follower negli ultimi due mesi.

Il flusso di nuovi spettatori nel pubblico di Casey è una testimonianza del trionfo di TikTok durante la pandemia. Mentre la domanda di intrattenimento continua a salire in tutto il mondo, l'app video in formato breve TikTok ha cavalcato quell'onda. Ma a differenza di altre piattaforme popolari come YouTube, i creatori non ottengono una quota delle impressionanti entrate pubblicitarie di TikTok. L'app ha avuto così tanto successo, tuttavia, possono fare soldi in altri modi.

Nel corso degli ultimi due mesi, TikTok ha registrato cifre record. La piattaforma social con sede in Cina ha superato i 2 miliardi di download ad aprile e ha registrato il maggior numero di download per qualsiasi app in un trimestre con oltre 315 milioni di installazioni nel primo trimestre del 2020, secondo i dati rilasciati da Sensor Tower, una società di analisi di app mobili . I video di TikTok con l'hashtag "#coronavirus" sono stati trasmessi in streaming oltre 80 miliardi di volte.

Craig Chapple, stratega di informazioni mobili presso Sensor Tower, si aspetta che TikTok mantenga il suo slancio meteorico anche una volta che gli ordini di rifugio sul posto vengono revocati.

Casey non è l'unico che ha incassato questa ripresa. Marienor Madrilejo, talent agent presso A3 Artists Agency che gestisce influencer di TikTok come Kouvr Annon e Avani Gregg, ha detto a Digital Trends che il pubblico dei suoi clienti è cresciuto "a un ritmo schiacciante" durante la pandemia. "Vedo aumenti fino al 70% di crescita dei follower e dal 50% al 60% di coinvolgimento su TikTok".

Nessuna entrata pubblicitaria per i creatori

tic toc

Mentre le ricompense del traffico in aumento di TikTok sono arrivate ai creatori, c'è ancora un enorme pezzo della torta che la piattaforma di social media ha tenuto per sé: le entrate pubblicitarie.

Secondo quanto riferito, la società madre di TikTok Bytedance, la startup più preziosa al mondo, ha raddoppiato le sue entrate da $ 7,4 miliardi nel 2018 a $ 17 miliardi nel 2019, realizzando un profitto di $ 3 miliardi. Giganti della tecnologia come lo stesso Instagram si sono ritrovati ad affollare TikTok nel tentativo di acquisire nuovi utenti.

TikTok non condivide questo reddito con i creatori e nei suoi due anni deve ancora annunciare un sistema di monetizzazione per loro.

L'app consente agli spettatori di dare la mancia a un creatore durante un live streaming - si chiamano regali digitali - ma i rapporti dicono che TikTok trattiene il 50% di quelle donazioni. Anche la spesa in-app è ai massimi storici.

Nell'aprile 2020, TikTok ha venduto regali digitali per un valore di 78 milioni di dollari, il 22% in più rispetto a marzo, afferma Sensor Tower. La spesa degli utenti a vita oggi ammonta a $ 456,7 milioni, più di 2,5 volte i $ 175 milioni che l'app aveva generato quando ha raggiunto 1,5 miliardi di download nel novembre dello scorso anno.

Ma anche milioni di follower non possono garantire ai creatori più di una miseria in regali digitali, specialmente se si tiene conto del taglio di TikTok. Creators Digital Trends ha parlato con affermato di non aver guadagnato più di poche centinaia di dollari in live streaming.

Audrey Hopkins, designer e artista con oltre 6,5 milioni di follower, ha affermato di utilizzare i live streaming per "entrare in stretto contatto con i follower e parlare con loro individualmente". "I miei spettatori in live streaming attualmente raggiungono il massimo di circa 6000 persone alla volta. La maggior parte delle donazioni proviene solitamente da poche persone molto generose ", ha aggiunto.

La mancanza di monetizzazione degli annunci è un problema per i creatori?

tic toc

Sebbene l'assenza di monetizzazione degli annunci possa sembrare un vistoso rompicapo per i creatori che dipendono da queste app social per vivere, non è stato così. Al contrario, TikTok ha promosso uno spazio incentrato sui creatori che ha consentito agli influencer di qualsiasi larghezza di banda di diventare virali e costruire un marchio personale.

A differenza di rivali come Instagram che mettono l'onere sui contenuti dei profili che segui, il modello imparziale e spietato di TikTok, progettato attorno a qualsiasi tendenza, pone ogni TikToker su un piano di parità e consente a una gamma più ampia di creatori di assicurarsi accordi di sponsorizzazione.

“TikTok è diverso perché mette al primo posto i contenuti e la creatività, non necessariamente i creatori. Non devi seguire nessuno su TikTok per impegnarti per ore con i contenuti nel tuo feed For You ", ha detto a Digital Trends Kate Durkin, vicepresidente senior di influencer marketing e strategia media presso la società di marketing e pubblicità con sede a New York Ketchum .

Questo, soprattutto, accelera l'intero primo creatore che molti finiscono per passare su piattaforme come YouTube e Instagram. L'inversione di tendenza più rapida è stata un gioco da ragazzi per i creatori che vogliono sfruttare l'algoritmo di TikTok per espandere il loro pubblico e le cifre, il che li rende un canale convincente per le promozioni del marchio.

Javier Abelard, 19 anni, ha detto di avere circa 300 follower prima di TikTok, ma quando il suo contenuto è arrivato nella scheda For You alcune volte, ha "accumulato oltre 100.000 nuovi follower in meno di una settimana".

"Con TikTok, stiamo letteralmente vedendo spuntare nuovi influencer dall'oggi al domani e poi essere rappresentati dai manager per essere pagati per le sponsorizzazioni. Possono essere necessari mesi o anni per far crescere un canale su YouTube. La rapida crescita e il potenziale di esposizione rendono TikTok una minaccia praticabile per YouTube in una vasta gamma di categorie di contenuti ", ha affermato Evan Asano, fondatore e CEO dell'agenzia di marketing di influencer MediaKix.

La ricerca suggerisce che i migliori talenti di TikTok come Charli D'Amelio (59 milioni di follower) e Addison Rae (43 milioni) possono potenzialmente guadagnare quasi $ 50.000 e $ 40.000 per post.

Cultura incentrata sul creatore

Lo stesso TikTok ha svolto un ruolo proattivo nel facilitare questa cultura di sponsorizzazione di terze parti, tanto che la maggior parte dei suoi creatori non si preoccupa più della monetizzazione degli annunci e crede invece che gli annunci finiranno semplicemente per ostacolare l'esperienza spontanea.

come utilizzare tiktok 2 migliori app ios

Mentre Kyle Meshna, un fotografo e filmmaker che ha oltre 300.000 follower su TikTok, non ha ottenuto molte entrate direttamente da TikTok, ha affermato che la maggior parte dei suoi "clienti molto grandi e il marchio per il mio lavoro freelance provengono da TikTok".

Casey afferma che la mancanza di monetizzazione degli annunci non lo infastidisce dal momento che è stato in grado di assicurarsi diversi accordi con i marchi e una serie prodotta da Viacom tramite TikTok.

Fondamentalmente, la strategia di TikTok ha senso per una piattaforma creativa. Per i creator, gli accordi con i brand sono più sostenibili nel lungo periodo, trasparenti e ad alto rendimento, a differenza di YouTube, le cui politiche imprevedibili del sistema di monetizzazione sono state controverse e in alcuni casi un deterrente per la crescita dei creator.

Nik Speller, direttore della strategia e partner di Influencer, una società di analisi e marketing di influencer, sostiene che, oltre ad essere ambigua, la monetizzazione di YouTube spesso porta a incompatibilità con il marchio poiché non sempre consente ai creatori di controllare da quali marchi vengono visualizzati gli annunci prima e durante i loro video.

"Più di ogni altro social network, TikTok sembra aver capito che gli accordi con i marchi sono fondamentali per mantenere i creatori su una piattaforma e far sì che creino più contenuti. Non solo i contratti con i brand forniscono entrate ai creator, ma sono anche più facili da controllare, monitorare e comprendere ", ha aggiunto Speller.

La pietra angolare dell'approccio di TikTok è, tuttavia, il Creator Marketplace, che è in fase di sviluppo e disponibile per un numero limitato di creatori e marchi.

Un mercato per creatori e marchi

Tic toc

Il TikTok Creator Marketplace è uno strumento di scoperta che consentirà alle aziende di setacciare il tesoro di talenti e trovare creatori pertinenti alla loro campagna sulla base di una serie di fattori granulari come copertura, dati demografici, frequenza di pubblicazione e altro ancora, un'attività che in precedenza era condotto manualmente da matchmaker interni impiegati da TikTok.

TikTok non prende una fetta di queste partnership - almeno non ancora - una mossa che altrimenti avrebbe potuto scoraggiare sia i marchi che i creatori dall'iscriversi. La startup dei social media non ha risposto alle richieste inviate da Digital Trends.

Il mercato si adatta bene alle ambizioni più ampie di TikTok e potenzialmente potrebbe eliminare la necessità di servizi di terze parti simili. Ciò sarà particolarmente vantaggioso per gli inserzionisti di piccole e medie dimensioni che sarebbero in grado di raggiungere direttamente i creatori senza dover pagare per esternalizzare il lavoro.

Lindsey Gamble, influencer marketing strategist, ritiene che il TikTok Creator Marketplace abbassi la "barriera all'ingresso dell'influencer marketing sulla piattaforma". In definitiva, dice, l'obiettivo di TikTok è quello di ottenere "più collaborazioni brand / creator sulla piattaforma. Non sono necessariamente concentrati sul fatto che i marchi lo facciano da soli o le agenzie lo facciano per conto dei marchi ".

Il TikTok Creator Marketplace decollerà? È troppo presto per dirlo. In teoria, rimuove una barriera chiave per la promozione di accordi di marca e TikTok stesso non sta tentando di interferire troppo con queste partnership.

Google ha recentemente interrotto un mercato in gran parte simile acquisito tre anni fa, FameBit. Tuttavia, secondo quanto riferito, ciò era principalmente dovuto alla cultura tossica della startup.

Poiché gli accordi con i marchi sono molto più complicati che scoprire i creatori giusti e coinvolgono anche l'ideazione e la strategia, la maggior parte delle partnership con i marchi di livello superiore sono "ancora mediate in un modo" guanto bianco "gestite direttamente con il marchio o con la loro agenzia ufficiale di registrazione, "Madrilejo di A3 Artists Agency ha detto a Digital Trends.

La ricezione anticipata suggerisce che funziona come intende TikTok. "Il marketplace di TikTok Creators è stato uno degli sbocchi per i marchi per trovare il mio account. Non posso dire di essere un esperto in materia, ma nel complesso sono felice che esista e penso che serva al suo scopo ", afferma Hopkins.

TikTok capisce cosa sta guidando il suo successo e, aprendo un percorso unico invece di emulare i suoi rivali, sta anche assicurando che i creatori non subiscano lo stesso destino che fanno spesso. Si dice che presto porterà anche la monetizzazione degli annunci. Tuttavia, i dettagli non sono chiari e TikTok non ha commentato le domande inviate da Digital Trends.

“TikTok è brillante e ancora nuovo. A volte non puoi competere con il nuovo. L'entusiasmo che sto vedendo con i marchi ora su TikTok è quello che ho visto con i marchi su Facebook nel 2007 ", ha osservato Campher di Hootsuite, un dashboard di gestione e marketing dei social media.

Desideri altre notizie, recensioni, guide e funzionalità da Digital Trends? Seguici su Apple News , Google News e Flipboard .