Il presidente Obama lancia un blog Tumblr: "Ci saranno troll"

non male-obamaSe non stavi già seguendo la campagna di rielezione del presidente Barack Obama del 2012 su Facebook o Twitter, ora puoi ricevere ulteriori aggiornamenti sul blog Tumblr appena lanciato dal presidente, barackobama.tumblr.com.

Lanciato oggi, il blog è iniziato con una lettera agli altri blogger di Tumblr, in cui si legge:

È un piacere conoscerti.

Ci sono molte ragioni per cui siamo entusiasti di lanciare oggi il nuovo Tumblr della campagna di Obama 2012. Ma soprattutto è perché la stiamo guardando come un'opportunità per creare qualcosa che non è solo nostro, ma anche tuo.

Vorremmo che questo Tumblr fosse un enorme sforzo di narrazione collaborativa, un luogo in cui le persone in tutto il paese possano condividere cosa sta succedendo nei nostri rispettivi angoli e come siamo coinvolti in questa campagna per continuare a renderlo migliore.

È possibile grazie alla funzione di invio di Tumblr.

Puoi inviarci alcuni paragrafi su come è andato il tuo ultimo concerto di operazioni telefoniche o perché sei nel 2012. Condividi l'ultima classifica che hai visto che ti ha fatto dire "woah". Fai una domanda. Carica una foto delle magliette del 2012 o dei cartelli che vedi in natura. Trasmetti barzellette, soprattutto se sono divertenti. E se sei incline a Tumbl, inviaci i post che hai pubblicato sul tuo Tumblr che dovremmo guardare al re-blogging.

Ci saranno troll tra voi: questo lo sappiamo. Ti chiediamo solo di ricordare che siamo persone, persone abbastanza gentili, e che tua madre vorrebbe che tu fossi gentile.

Grazie, Tumblr. Non vediamo l'ora di conoscerti.

Due cose che vorremmo sottolineare qui. Innanzitutto, questo è un ottimo modo per insaponare la folla di Tumblr: rivolgiti direttamente a loro e non sembrare uno strumento completo. In secondo luogo, è bello vedere che la campagna di Obama ora utilizza ufficialmente la parola "troll". Ci sono sicuramente alcuni annunci politici che potrebbero fare uso del nuovo lessico Internet della campagna. Preparati, Romney! (O Caino, o chiunque altro).

La vera notizia qui non è Obama, ma è Tumblr. La piattaforma di blogging ha avuto un anno eccezionale. Proprio il mese scorso, Tumblr ha ottenuto 85 milioni di dollari di nuovi finanziamenti dopo aver visto il numero di visualizzazioni di pagina balzare da 2 a 13 miliardi; e le visualizzazioni di pagina per dispositivi mobili sono aumentate di 17 volte di anno in anno. In questo momento sono registrati 30 milioni di blog, in cui gli utenti pubblicano più di 40 milioni di post al giorno.

Tumblr sembra uno spazio particolarmente adatto per la campagna di Obama, con molti dei suoi utenti che si inclinano più a sinistra rispetto ad altri social network, oltre ad essere più coinvolti nel processo politico e nelle notizie in generale.

Resta da vedere, ovviamente, se il corteggiamento dei social network della campagna di Obama possa tradursi in voti o meno. La nostra speranza è solo che non pubblichino troppe GIF odiose.