InstaStock: la startup basata su Instagram che potrebbe cambiare la fotografia stock

logo delle immagini di instastockDove vai quando non puoi permetterti un fotografo professionista o la tua squadra di media digitali? Come sa ogni buon editore Web, la fotografia stock, ecco dove! Questi database di immagini ti offrono la foto perfetta e complementare a un piccolo prezzo.

In origine, la fotografia stock proveniva da fotografi professionisti, che vendevano immagini di alto livello a prezzi elevati. Aziende come Getty Images, che rimane un attore potente oggi, hanno iniziato commerciando in questo tipo di prodotto. Una volta che il caricamento di foto su Internet è diventato un luogo comune, tuttavia, è spuntata una nuova generazione di società di foto stock e aziende come Shutterstock e iStockphoto sono decollate. Shutterstock e simili hanno a disposizione un misto di immagini professionali e amatoriali verificate, mentre iStockphoto ha fatto scalpore nel settore accettando foto molto amatoriali e concedendole in licenza a prezzi molto bassi (meno di un dollaro, in molti casi).

shutterstockMa l'era di Instagram e della condivisione di foto sui social sta sfidando questo mercato già in evoluzione in modi molto nuovi, ad esempio una nuova società chiamata InstaStock. 

InstaStock Images può ravvivare il settore delle immagini stock proprio come iStockphoto ha fatto prima, ma invece di abbassare i prezzi, la startup prevede di consentire agli utenti di Instagram di monetizzare i propri account. Lanciato nell'agosto 2013, il sito ti consentirà di pubblicare le tue immagini in un mercato, dove gli acquirenti ti pagheranno una quota di licenza per utilizzare le tue immagini. Non c'è limite al numero di foto che puoi inserire, quindi gli utenti accaniti di Instagram possono accumulare portafogli piuttosto considerevoli. Se non è già chiaro, InstaStock non sarà il tuo comune servizio di fotografia stock. 

Per i principianti, InstaStock afferma che pagherà tre volte di più della tariffa media per le fotografie stock e gli utenti scelgono il loro prezzo. Il CEO di InstaStock Laneia Moore spiega come l'azienda è in grado di compensare gli utenti in modo così generoso, dicendo: "Non posso davvero parlare con il modello di business di qualcun altro, ma posso speculare un po '- è perché queste aziende vogliono prendere una quota maggiore di profitto." Moore, che suona come un vero devoto di Instagram, è più che entusiasta del potenziale di InstaStock di portare agli utenti di Instagram una forte quota di entrate.

In questo momento, i profitti verranno dalle licenze, poiché è tutto privo di royalty. "Siamo una fan startup, creata dai fan di Instagram per i fan di Instagram", dice Moore. Instastock prevede di introdurre royalties in base alla domanda dei fotografi professionisti che le desiderano, ma a colpo d'occhio, la maggior parte degli utenti riceverà una tariffa fissa per la licenza. Alla domanda se i venditori avrebbero avuto qualche input su ciò per cui gli acquirenti usano le loro immagini, Moore ha ammesso che la decisione è ancora in evoluzione. "Questo è qualcosa su cui stiamo lavorando, non abbiamo ancora deciso quel pezzo." Per ora, sappiamo che gli acquirenti pagano una tariffa una tantum per la licenza e quindi hanno un uso creativo illimitato e i venditori ottengono il 60% del prezzo della foto.

L'idea di fornire agli utenti la motivazione sotto forma di denaro rovinerà il risultato positivo? Gli utenti inizieranno a scattare foto in base a ciò che pensano di poter vendere ...

Un'altra domanda importante: la piattaforma funziona direttamente con Instagram? Non ancora, dice Moore. "È completamente separato, si spera anche se a un certo punto Instagram vedrà che questo è un modello di business di successo e loro entreranno in gioco". InstaStock non è preoccupato che Instagram vorrà lanciare un proprio servizio simile; come ha spiegato Moore, "Instagram è in circolazione da un po 'e non l'hanno ancora fatto. E dopo la causa legale con i Termini di servizio, penso che questo abbia messo Instagram in una posizione difficile. Quindi ha più senso che una terza parte lo crei, e poi forse Instagram lo acquisirà o vi parteciperà ". Ha certamente ragione su questo: se Instagram accennasse anche a una funzione che vende o guadagna dalle foto degli utenti, l'indignazione sarebbe rapida. È probabile che Instagram stesso non sia in grado di farla franca, ma forse un estraneo può farlo. 

Merita di essere chiesto come questo potrebbe influenzare la community di Instagram. L'app, nonostante sia di proprietà di Facebook e abbia attraversato le ricadute politiche precedentemente menzionate, ha mantenuto un seguito devoto; è pensato da molti come una forma d'arte. L'idea di fornire agli utenti la motivazione sotto forma di denaro rovinerà il risultato positivo? Gli utenti inizieranno a scattare foto in base a ciò che pensano di poter vendere su InstaStock? Naturalmente, quella nave potrebbe essere già salpata, poiché la piattaforma è stata completamente penetrata dai marchi, le pubblicità sono all'orizzonte e lo spamming continua ad arrivare. E il fatto che sempre più editori utilizzino le immagini di Instagram parla del potenziale di InstaStock. 

alex rodriguez new york times instagramQuindi come appariranno le immagini InstaStock quando verrà lanciato? Il team sta ancora lavorando su campane e fischietti, ma ha già sviluppato il modello di base. "Quando gli utenti accedono al sito InstaStock Images, avranno la possibilità di connettersi al proprio account Instagram, quindi potranno estrarre il loro feed." Che ne dici di una funzione all'interno di Instagram per inviare automaticamente le foto al database InstaStock? Moore e il suo team stanno ancora aspettando che Instagram venga coinvolto, ma è ottimista sul fatto che accadrà una sorta di stretta integrazione; "Sappiamo che sta arrivando per noi."

InstaStock Image non entrerà nel gioco delle immagini stock senza affrontare una forte concorrenza, però. Il fotografo di stock John Lund si interroga sul suo futuro. “Se intendi inviare le immagini, la risposta è no. Il mio principale sbocco per la fotografia stock è Blend Images e hanno una raccolta chiamata "Memento" che include Instagram e acquisizioni simili, a cui partecipo con le foto del mio iPhone ". A Lund piace il modo in cui Blend fa già parte del mercato delle foto stock, spiegando: "Penso di poter ottenere una migliore penetrazione del mercato attraverso di loro. Blend è stabilito, ha una storia di successo e trae vantaggio dall'inclusione in siti come Getty Images, iStockphoto, Shutterstock e molti altri in tutto il mondo ".

Ma mentre InstaStock Images potrebbe dover dare prova di sé prima di attirare contributi da fotografi di stock affermati, ha un chiaro fascino per gli appassionati di Instagram. Resta da vedere se può distinguersi da concorrenti come Blend e da una sfilza di altri. Se sei interessato a vedere una demo live dell'app, resta sintonizzato: Digital Trends darà uno sguardo esclusivo alla piattaforma nei prossimi mesi. E se desideri maggiori informazioni ora, controlla il sito Web di InstaStock Images.