Come funziona il Bluetooth?

Il Bluetooth collega silenziosamente così tanti dei nostri gadget, è facile dimenticare che è un pezzo di tecnologia piuttosto impressionante da solo. Ci aiuta ad ascoltare musica, parlare ai telefoni e giocare ai videogiochi, il tutto senza essere frustrati da chilometri di cavi sparsi in giro. Spiegheremo come funziona la tecnologia alla base del Bluetooth (e no, non è magia), così puoi impressionare tutti alla festa spiegando come il tuo telefono può inviare musica da ballo all'altoparlante senza essere connesso fisicamente. Basta non mettere in pausa le marmellate!

Stai cercando di liberare le mani? Dai un'occhiata al nostro elenco dei migliori auricolari Bluetooth in modo da poter spiegare alle persone che non stai parlando da solo.

Come funziona?

Per capire come funziona una connessione Bluetooth, abbiamo bisogno di un esempio della tecnologia wireless utilizzata, quindi prendiamo un telefono connesso a un altoparlante wireless. Innanzitutto, ogni dispositivo è dotato di connettività Bluetooth, una funzionalità che richiede componenti sia software che hardware. Sul lato hardware, un chip dotato di antenna in entrambi i dispositivi invia e riceve segnali a una frequenza specifica. Il software interpreta i segnali Bluetooth in entrata e li invia in modi che altri dispositivi possono leggere e comprendere. Nel caso dell'altoparlante wireless, il telefono saprà come inviare file audio e informazioni in un formato che l'altoparlante comprende, mentre l'altoparlante può interpretare questi segnali, così come altri indicatori come il volume e i controlli di traccia, dal telefono .

Quando due dispositivi sono dotati di Bluetooth, di solito uno di essi deve essere impostato per essere rilevabile, il che significa che verrà visualizzato in un elenco di dispositivi Bluetooth nell'area del telefono o di un altro dispositivo di controllo. Utilizzando il nostro esempio, l'altoparlante wireless sarebbe rilevabile e finirà per essere controllato da un telefono o telecomando dotato di Bluetooth. L'altoparlante, o qualsiasi accessorio Bluetooth, invia un segnale con un po 'di informazioni per avvisare altri dispositivi vicini della sua presenza e capacità. Dici al tuo telefono di connettersi e i due dispositivi formano una rete di area personale, o piconet.

Da questo punto in poi, i due dispositivi sanno di connettersi tra loro in base all'indirizzo univoco all'interno dei rispettivi segnali. Indipendentemente dagli altri segnali in arrivo sulle lunghezze d'onda in cui operano tali dispositivi, rileveranno, leggeranno e invieranno sempre i segnali corretti. I segnali Bluetooth hanno una portata limitata, che impedisce enormi quantità di dati in conflitto che coprono aree enormi e interrompono la comunicazione tra altri dispositivi. In altre parole, il tuo interlocutore saprà sempre che sei tu quello che sta cercando di ascoltare Nickelback, anche se non sa come criticarti per questo.

Otteniamo tecnici

Secondo il sito web Bluetooth, la tecnologia "opera nella banda industriale, scientifica e medica (ISM) senza licenza da 2,4 a 2,485 GHz, utilizzando uno spettro diffuso, salto di frequenza, segnale full-duplex a una velocità nominale di 1600 salti / sec" . Se ti sei addormentato in parte, analizziamolo per scoprire esattamente come l'auricolare sa per rispondere alle chiamate dal tuo telefono.

I chip Bluetooth producono lunghezze d'onda che sono legate a frequenze che operano all'interno di un intervallo appositamente riservato per questo tipo di comunicazione a corto raggio. Altri dispositivi che potresti scoprire che utilizzano questa frequenza includono telefoni cordless e baby monitor. Tuttavia, esiste un problema se si utilizza sempre la stessa frequenza. Altri dispositivi che operano alle stesse frequenze o vicine possono causare interruzioni nel segnale.

Per evitare che questo sia un problema, il segnale viene distribuito su una gamma più ampia di frequenze. Per ottenere ciò, il segnale salta intorno alla frequenza e nel caso del Bluetooth ciò avviene circa 1600 volte al secondo. Il frequente cambiamento di lunghezza d'onda significa che anche un segnale consistente non si interromperà e non verrà interrotto per più di 1/1600 di secondo.

Gli auricolari Bluetooth possono sincronizzarsi in due modi diversi, utilizzando una connessione duplex totale o parziale. Un segnale full duplex significa che tutti i dispositivi collegati sono in grado di inviare e ricevere segnali, in questo caso una conversazione bidirezionale, simultaneamente, al contrario di un segnale half duplex, come un walkie-talkie, in cui ciascuna parte può ancora parlare e ascolta, ma non entrambi allo stesso tempo.

Bassa potenza, bassa velocità

Il Bluetooth si è evoluto per essere un'opzione di connettività mobile perfetta, perché non richiede molta energia e il segnale non viene trasmesso per miglia. Gli standard minimi richiedono che i chip Bluetooth abbiano una portata di almeno 10 metri (circa 30 piedi) a meno che non vengano utilizzati in circostanze chiuse. Anche gli usi industriali del Bluetooth in genere non hanno una portata superiore a 300 piedi. La velocità di trasferimento dati del Bluetooth non è particolarmente elevata, quindi mentre usi come lo streaming di musica o parlare al telefono vanno bene, il trasferimento di grandi quantità di dati richiederebbe troppo tempo per essere pratico. Il basso consumo energetico è importante anche quando il Bluetooth viene utilizzato nei nostri dispositivi mobili, dove l'ultima cosa di cui abbiamo bisogno è qualcos'altro che scarica la nostra preziosa batteria.

Inoltre, Bluetooth 4.0 ha introdotto una nuova opzione a basso consumo che consente agli oggetti wireless di funzionare per lunghi periodi di tempo, anche con le batterie più piccole. Ciò consente di incorporare nell'Internet delle cose tutti i tipi di dispositivi utili, dai soffioni della doccia ai forni ai piani di lavoro. Questi tipi di connessioni fanno parte del lavoro svolto per creare una maggiore connettività tra gli oggetti di uso quotidiano e il protocollo Bluetooth già ampiamente utilizzato farà sicuramente parte di quel movimento. La versione più recente del protocollo, la 4.1, consente anche una maggiore comunicazione insieme a potenti connessioni wireless come LTE, aumentando ulteriormente la versatilità del Bluetooth e dei dispositivi connessi.

Per cosa usi più frequentemente il Bluetooth? Hai ancora domande su come funziona? Fateci sapere nei commenti!